2-2 Cagliari - Roma (10/05/09) | Video Gol – Highlights | Sintesi completa - I gol della Serie A

10/mag/2009 23.19.24 SoloCalcio - Partite Calcio Gratis Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Pirotecnico 2-2 fra Cagliari e Roma

(Alessandro Matri, ancora a segno contro la Roma per la sua sesta rete stagionale)

(AGM-DS) - 10/05/2009 17.04.37 - (AGM-DS) - Milano, 10 maggio - I rossoblù si mangiano le mani dopo essere andati sul 2-0 (Matri e Acquafresca), pareggio contestato di Totti e Perrotta. Ultimo spareggio e ultima chiamata Uefa per il Cagliari. Sull’onda dell’euforia e dell’entusiasmo per una stagione meravigliosa, forse irripetibile, i rossoblù proveranno a spingersi oltre, a osare laddove nessuno avrebbe osato pensare. Centrare l’obiettivo proibito di un posto in Europa sarebbe allo stesso tempo coronamento e apoteosi di un’annata già di per sé inebriante. I cagliaritani, che recuperano Lopez ma perdono Lazzari (Cossu dietro le due punte Jeda e Matri, Acquafresca in panchina, Astori in tribuna e coppia centrale formata dal duo Lopez-Canini), potranno giocarsi le loro carte con la forza della tranquillità e di chi ha raggiunto la pace con la propria coscienza. Tutto il contrario dei giallorossi, per i quali la sfida spartiacque del Sant’Elia rappresenta l’ultima chiamata non per consacrare definitivamente una stagione, ma per salvarsi la faccia. Recuperati Vucinic e Pizarro, Spalletti difende l’assalto furioso del Cagliari alla Uefa schierando capitan Totti a sostegno del montenegrino, sostenuto dagli esuberanti inserimenti dei centrocampisti tuttofare-guastatori Taddei, Brighi e Pizarro.
Gli spalti insolitamente gremiti del Sant’Elia e la magica atmosfera che si respira nel pigro e soleggiato pomeriggio estivo di Sardegna lasciano presagire una gara al calor bianco. La Roma prende subito possesso del campo, giallorossi pressano alti e non consentono al Cagliari di sviluppare il suo solito gioco, con la consueta fitta rete di passaggi. All’8’ i giallorossi sfiorano il vantaggio: su un traversone dalla destra di Pizarro Lopez si perde Brighi, che si libera bene a centro area e da pochissimi passi ciabatta malamente davanti a Marchetti, che abbranca in presa. Poco dopo Cossu si incunea nell’area giallorossa e chiama Artur all’uscita arrembante. Ma la Roma impedisce al Cagliari di palleggiare e a attacca con grinta gli spazi, facendo valere la sua maggior classe e migliore qualità tecnica. Al 18’, sugli sviluppi di una punizione da comiche battuta maldestramente da Totti e Taddei, Cassetti scaglia un diagonale fulminante dal limite che sibila alla sinistra di uno spaventato Marchetti. Due minuti dopo è lo stesso capitano romanista a lasciar partire una sberla dai venti metri che rimbalza insidiosamente davanti a Marchetti, abile a disinnescare in corner. Ma la migliore palla gol i giallorossi la confezionano al 28’: delizioso tocco morbido di Totti per Brighi, che ancora una volta si inserisce fra le maglie della difesa cagliaritana e, a tu per tu con Marchetti, si fa ribattere la conclusione sottomisura dalla provvidenziale e tempestiva uscita a valanga del portiere rossoblù. La Roma lascia al Cagliari solo i tiri da fuori. Ma, proprio quando sembra che i giallorossi stiano per prendere il sopravvento, il Cagliari colpisce a freddo. Un lampo nel buio: traversone dalla sinistra di Cossu, Matri in elevazione stacca imperiosamente uccellando Artur con una palombella sotto il’incrocio: 1-0 al 34’. L’attaccante rossoblù, acciaccato, esce subito dopo per Acquafresca: lascia comunque ai suoi una dote non disprezzabile. Infine, il frizzante primo tempo si chiude con un salvataggio miracoloso in spaccata di Conti su De Rossi, appostato davanti alla linea di porta a mezzo metro da Marchetti, e un insolito assolo di Lopez: l’uruguaiano si libera in scioltezza di Motta con un dribbling a rientrare e scaglia un potente destro sul primo palo, deviato in corner da De Rossi, che si spegne sull’esterno della rete (40’).
Nella ripresa stesso canovaccio del primo tempo: la Roma pressa e attacca, costringendo il Cagliari ai lanci lunghi. Ma, dopo alcune occasioni da entrambe le parti, arriva il colpo che potrebbe spegnere le speranze giallorosse. Per la verità è una carambola tragicomica, alla Ridolini, quella che origina il 2-0: al 58’ Agostini alza a campanile un cross dalla sinistra sul quale Artur non esce, Cassetti liscia, interviene Fini sul vertice di destra dell’area che rimette in mezzo per Jeda, che di testa anticipa un legnoso Artur: palla che danza davanti alla linea di porta, sospinta in rete da Acquafresca: 2-0 e Roma al tappeto sulle spumeggianti ripartenze cagliaritane. Ma poco dopo la Roma riapre la partita: al 63’ lancio lungo per Totti, che scatta in posizione regolare, in tutta calma chiama all’uscita Marchetti, lo salta e a porta vuota insacca: 2-1 e match che si fa vibrante. E poco dopo accade l’incredibile: al 67’ i giallorossi non buttano fuori palla dopo la richiesta esplicita di Biondini e di tutta la difesa del Cagliari (Cossu è rimasto a terra a centrocampo), Totti rifornisce Perrotta che con un gran fendente insacca il pallone del 2-2 sotto l’incrocio dei pali. Proteste selvagge, Totti e Conti vengono alle mani e per entrambi scatta il cartellino giallo. Dopo il pareggio la Roma continua ad attaccare, i rossoblù pungono in contropiede. Roma vicinissima al gol all’88’, con una deviazione sottoporta di Totti che, sugli sviluppi di un calcio di punizione, coglie impreparata tutta la difesa del Cagliari e si fa ipnotizzare da Marchetti, miracoloso nel respingere di piede. Nel finale c’è tempo ancora per una rasoiata di Fini dal limite, respinta a fatica da Artur in due tempi, e per il triplice fischio di Rocchi, che manda tutti negli spogliatoi fra le polemiche.

(R. Datasport, DTS)

GUARDA GLI "HIGHLIGHTS" NEL NOSTRO SITO

WATCH THE MATCH IN OUR SITE - FREE STREAMING
MIRA EL PARTIDO EN ESTE SITIO - GRATIS
REGARDER LE MATCH DE NOTRE SITE

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl