1-1 (10/05/09) Milan - Juventus | Video Gol – Highlights | Sintesi completa - I gol della Serie A

10/mag/2009 23.25.51 SoloCalcio - Partite Calcio Gratis Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Iaquinta risponde a Seedorf, l'Inter ringrazia

(Vincenzo Iaquinta è stato il migliore in campo)

(AGM-DS) - 10/05/2009 22.29.28 - (AGM-DS) - Milano, 10 maggio - Milan e Juve pareggiano per 1-1 nel posticipo della 35.a giornata: tra i due litiganti... fa festa solo l'Inter. Qualche novità nella formazione iniziale del Milan: Kalac sostituisce Dida tra i pali, Flamini fa ancora una volta il terzino destro con Zambrotta spostato a sinistra e Jankulovski in panchina. Nella Juventus Ranieri sceglie Marchionni per sostituire lo squalificato Nedved e si affida in avanti al tandem Amauri-Iaquinta. Si parte con un paio di scontri duri a centrocampo; De Ceglie atterra Beckham, due minuti dopo l’inglese si “vendica” su Marchionni e si becca il cartellino giallo. Il ritmo nei primi minuti è buono, ma i portieri non vengono mai chiamati in causa. La prima azione pericolosa la crea al 12’ Iaquinta, su cross di Marchionni, che fa la sponda per Camoranesi la cui conclusione da buona posizione termina alta. Il Milan non rimane a guardare e crea qualche fastidio ai difensori bianconeri con un paio di incursioni dalla sinistra di Kakà. Al 17’ occasionissima per Marchionni, liberato bene sulla sinistra da Amauri, su cui interviene in scivolata Flamini che rimedia in extremis. Quattro minuti dopo la palla buona è per Inzaghi che vince il duello con Chiellini e calcia alto di sinistro dal limite dell’area. Si va dall’altra parte con una sponda di Amauri per Iaquinta, sinistro al volo un po’ sporco e Kalac allunga le braccia per bloccare la sfera. Il ping pong di azioni pericolose prosegue attorno alla mezz’ora con un destro a rientrare di Kakà che Buffon neutralizza in due tempi. Al 36’ Poulsen scende centralmente, arriva al limite dell’area rossonera e con il sinistro manda a lato di pochissimo. Quattro minuti dopo Inzaghi rischia di far esplodere San Siro con un tiro al volo di sinistro su assist di Pirlo; bello il gesto, ma l’attaccante, da posizione defilata, colpisce male. Si va al riposo sullo zero a zero.
Al rientro in campo la partita diventa più vivace: Iaquinta ci prova dopo quaranta secondi, ma calcia alto, poi Inzaghi viene pescato libero in mezzo all’area da Beckham e di testa spreca il perfetto calcio d’angolo dell’inglese. Al 49’ è di nuovo il turno di Iaquinta: diagonale con il destro respinto goffamente da Kalac, poi Amauri da due passi non riesce a ribadire in rete. Si prosegue con un lancio d’esterno di Zanetti, ancora per Iaquinta, Kalac questa volta fa la cosa giusta e anticipa con i piedi l’attaccante bianconero. Al 57’ il Milan passa in vantaggio con un contropiede concluso da Seedorf: Zambrotta lancia Inzaghi, partito in posizione regolare dalla propria metà campo, che si invola sulla sinistra, arriva sul fondo e serve la palla indietro per Ambrosini che colpisce sporco verso il secondo palo dove interviene il centrocampista olandese per il tap-in vincente. La risposta della Juventus non si fa attendere e tre minuti dopo arriva il pareggio con Iaquinta: Camoranesi dalla trequarti serve un pallone morbido in mezzo all’area, il più lesto a intervenire è l’attaccante bianconero che in tuffo anticipa Flamini e beffa un poco reattivo Kalac. Ancelotti allora manda in campo Pato per Beckham, con Seedorf che si sposta a destra e Kakà va a fare il trequartista. Al 72’ cambia anche Ranieri che è costretto a sostituire l’infortunato De Ceglie con Zebina. Un minuto dopo Kakà vince un rimpallo al limite dell’area e calcia di sinistro, palla deviata in angolo. Nell’azione seguente Pato va via sulla sinistra, mette in mezzo e Inzaghi gira al volo di sinistro, Buffon può solo guardare la sfera terminare alta di poco. E’ l’ultima azione di SuperPippo che, imbronciato, lascia il posto a Ronaldinho, mentre nella Juve Del Piero timbra la presenza numero 600 in bianconero sostituendo Amauri. A dieci dalla fine Camoranesi decide di concludere un contropiede con un insensato pallonetto a Kalac dal limite dell’area al posto di servire Del Piero libero sulla sua destra. L’85’ è un minuto difficile per Orsato che decide di non intervenire su un contatto in area tra Pato e Legrottaglie e, pochi istanti dopo, punisce con il secondo giallo Favalli per un fallo da dietro su Del Piero. Con il Milan in inferiorità numerica le squadre si spaccano in due e fioccano le azioni pericolose: prima un tiro di Pato viene respinto, poi Zebina spreca un contropiede, si continua con un colpo di testa sotto misura tentato da Ronaldinho e si conclude con un destro violento ma centrale di Legrottaglie. Al fischio finale è 1-1: Inter ancora a +7.

(M. Cervi, DTS)

GUARDA GLI "HIGHLIGHTS" NEL NOSTRO SITO

WATCH THE MATCH IN OUR SITE - FREE STREAMING
MIRA EL PARTIDO EN ESTE SITIO - GRATIS
REGARDER LE MATCH DE NOTRE SITE

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl