Comoda e irrinunciabile: l'energia secondo Bruno Pizzul

L'obiettivo è quello di cercare di ritrarre un quadro generale sulla relazione che gli Italiani hanno con tecnologia e consumi.

06/ott/2009 16.41.00 Ufficio Stampa Extera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Notizie tra le linee" continua il suo viaggio all'interno del mondo dell'energia attraverso una serie di interviste esclusive per la rubrica "Io e l'Energia". Personaggi del mondo dello sport, televisione e figure di rilievo nel campo della scienza e dell'economia vengono interrogati sul loro rapporto con l'energia.

L'obiettivo è quello di cercare di ritrarre un quadro generale sulla relazione che gli Italiani hanno con tecnologia e consumi. Il web magazine dell'energia curato da Terna ha rivolto alcune domande anche al noto giornalista Bruno Pizzul, telecronista storico delle partite della Nazionale di calcio italiana fino al 2002

- Cos'è per lei l'energia elettrica?
- E' un bene indispensabile, non riesco ad immaginare la vita senza.

- Pensa che l'umanità potrebbe farne a meno?
- In passato ne ha fatto a meno, ma una volta abituati alle comodità è difficile rinunciarci.

- E' una fonte inesauribile o bisogna usarla con parsimonia?
- Va usata con parsimonia, di inesauribile non c’è nulla.

- Lei si sente o potrebbe definirsi un risparmiatore energetico?
- Tutto sommato direi di sì.

- Per esempio, quando esce da una stanza spegne sempre la luce?
- In genere sì, fin da quando ero ragazzino… sono stato educato così.

- Lascia spesso apparecchi elettronici in stand-by?
- No, di solito li spengo.

- Quando si verificano emergenze energetiche e viene chiesto di limitare il consumo di energia, si adegua? O continua imperterrito con le sue abitudini?
- Nei limiti del possibile mi adeguo.

- Cosa illuminerebbe meglio nella sua città o in Italia?
- Le zone periferiche e i monumenti delle città.

- Cosa farebbe per rendere più simpatici i tralicci dell’alta tensione?
- Si possono ingentilire, rendendo i sostegni più gradevoli.

- Dia un consiglio a Terna, il gestore nazionale della rete elettrica.
- Incentivare l’educazione a un consumo energetico corretto.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl