GF del Capitano: non solo granfondo

15/mar/2012 12.00.04 Play Full - Agenzia di comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
GF del Capitano: non solo granfondo
La manifestazione del prossimo 10 giugno occasione imperdibile di conoscere un piccolo angolo di Paradiso tra la Romagna e la Toscana. Una vera e propria oasi di pace, dove i doni della terra permettono di riscoprire una simbiosi antica tra uomo e natura.

Le terme sono la principale attrazione di Bagno di Romagna
14 marzo 2012, Bagno di Romagna (FC) – La GF del Capitano, granfondo che si svolgerà il prossimo 10 giugno con partenza da Bagno di Romagna (FC), non è solo un’occasione per mettersi alla prova con gli avversari e con le difficoltà altimetriche del percorso, ma anche un’imperdibile opportunità di avvicinarsi e conoscere una realtà territoriale unica nel suo genere.

Bagno di Romagna è infatti una comunità immersa nel verde, ai bordi del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, fatta di panorami e accoglienza che le hanno portato il riconoscimento della “Bandiera Arancione” del Touring Club Italiano.

In questo angolo dell’Appennino tosco-romagnolo sono possibili innumerevoli escursioni a piedi, in mountain bike o a cavallo, per immergersi a contatto diretto con la natura incontaminata della Val di Bagno, della Foresta di Lama e della Riserva Naturale integrale di Sassofratino.
Ben tre i laghi presenti sul territorio comunale: il lago di Acquapartita, il lago dei Pontini e il Lagolungo tutti caratterizzati dalla purezza delle acque che consente lo sviluppo di pregiate specie ittiche al loro interno.

Il comune cesenate vanta anche tre centri termali, che sfruttano le acque delle sorgenti di antichissima origine che sgorgano a 45°C dalle rocce del sottosuolo e che nel corso dei secoli hanno offerto all’uomo le proprie peculiarità curative.
Per completare il relax offerto dalle terme sono sorti numerosi centri benessere, luoghi ideali dove prendersi cura di se stessi e dove poter ricalibrare il proprio equilibrio psico-fisico.

La cultura eno-gastronomica della zona ha radici nella tradizione di due realtà come quella Romagnola e Toscana che nel tempo hanno saputo compenetrarsi e arricchirsi a vicenda. Non manca dunque la succulenza delle preparazioni della cucina di Romagna, che ha sposato la sobrietà e la schiettezza della tradizione toscana. Numerosi poi i prodotti tipici locali, dai tartufi agli insaccati, dal miele ai formaggi, tra cui spicca il Raviggiolo, formaggio fresco a latte crudo scolato tra le foglie di felce e presidio “Slow Food”.

Bagno di Romagna è però anche arte e cultura. Punti di riferimento sono sicuramente la Basilica di S. Maria Assunta, impianto medievale dove è possibile ammirare opere pittoriche risalenti al XV secolo, e il Palazzo del Capitano, con gli stemmi araldici in pietra dei capitani fiorentini che in passato amministrarono la zona.

Certamente dunque le possibilità di vivere una vera e propria vacanza all’insegna del relax e del contatto con la natura e la tradizione affianca e impreziosisce la partecipazione alla manifestazione ciclistica.

Le iscrizioni alla 3a Gran Fondo del Capitano sono possibili alla quota di € 25,00 fino a domenica 3 giugno 2012. Dopo tale data la quota aumenterà a € 35,00 fino al 10 giugno 2012.

Tutti i dettagli della manifestazione sono disponibili sul sito all'indirizzo http://www.fondodelcapitano.it/.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl