LA RUDY DI TREVISO PUNTA AGLI IRONMEN DI TUTTO IL MONDO. Di Marco de' Francesco

03/mag/2012 16.09.29 IP Report Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Fanno occhiali da sole e da vista per lo sport, caschi da ciclismo e maschere da sci. E puntano con decisione sul mercato asiatico. «Cina, Corea, Giappone – afferma Cristiano Barbazza, presidente del consiglio di amministrazione di Rudy Project Srl -, ma anche Thailandia, Malesia e Indonesia, sono i Paesi con le maggiori potenzialità. Certo, Stati Uniti e Germania rappresentano tuttora il nostro mercato di riferimento, con rispettive quote del 20 e del 10% del giro d'affari; e anche in Sud Africa abbiamo registrato un fatturato in forte rialzo. Ma lo sviluppo, in Asia, è poderoso; e si respira l'entusiasmo dell'Italia "anni Ottanta"». Presente in oltre 60 Paesi, l'azienda trevigiana è votata all'export, che in effetti copre l'85% del fatturato. 

 

CONTINUA

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl