Il meglio della Lucchesia alla GF Mario Cipollini

15/mag/2012 19.45.32 Play Full - Agenzia di comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il meglio della Lucchesia alla GF Mario Cipollini
Due i percorsi proposti: il granfondo da 162km e il mediofondo da 135km. Un lungo viaggio attraverso i punti cardine della Lucchesia. A discriminare i due percorsi l'ascesa del Monte Serra dal versante pisano di Buti.

Mappa e altimetria della 2a Granfondo Mario Cipollini

15 maggio 2012, LuccaMario Cipollini è senza ombra di dubbio l'icona vivente della Lucca che pedala e, come vuole la prassi richiesta ad testimonial di un territorio, la sua granfondo non poteva che essere pregna di tutti i punti più caratteristici di questo splendido “fazzoletto” toscano, capace di estendersi dal mare fino a lambire le montagne.

La Granfondo Mario Cipollini, che andrà in scena il prossimo 17 giugno, presenta infatti due percorsi che toccano i punti cardine della Versilia prima e della Lucchesia poi: il granfondo di 162 chilometri per 2570 metri di dislivello e il mediofondo di 135 chilometri per 1180 metri di dislivello.

I due percorsi condivideranno gran parte del tracciato, discriminandosi solo per la scalata al Monte Serra, fino a quota 800 metri slm, destinata ai granfondisti.

I ciclisti, partiti dal polo fieristico di Lucca, si dirigeranno alla volta del mare, attraverso il facile valico di Monte Quiesa, raggiungendo l'abitato di Massarosa e, costeggiando le colline, i paesaggi si apriranno sul mare della Versilia. Si lambirà Viareggio per giungere a Camaiore. Qui si salirà per la seconda volta affrontando il Monte Magno, che porterà nuovamente nell'entroterra, pronti ad affrontare la bella e panoramica scalata a Fiano, da cui si scenderà a Decimo, nella vallata del Serchio costeggiandolo sul suo lato destro fino a San Michele di Moriano. Si entrerà nella zona delle stupende ville in stile liberty che hanno reso famosa Lucca. Si andrà a scalare Matraia e di seguito la bella Montecarlo, rinomata non solo per il suo favoloso borgo storico, ma anche per la sua tradizione vinicola rappresentata da una ventina di aziende. Discesi dalla cittadina storica ci si dirigerà verso il Monte Serra. A Pieve di Compito sarà posto il bivio: i mediofondisti sfileranno diretti a Sant'Andrea di Compito, mentre i granfondisti continueranno verso Buti, da dove affronteranno i 12 chilometri di salita che li porterà in cima al Monte Serra. La discesa li accompagnerà direttamente a S.Andrea di Compito tornando così sul percorso comune. Non resterà che lambire il lato Nord dei Monti Pisani e fare ritorno a Lucca guadagnando il traguardo.

Un percorso capace di soddisfare sia l'animo più agonista, tipico del ciclista toscano, che saprà utilizzare le numerose salite per una efficace tattica di gara, sia l'animo più “turistico”, offrendo scorci panoramici di rara bellezza, mai monotoni, anzi sicuramente diversi l'uno dall'altro nell'arco di pochi chilometri.

E' possibile iscriversi alla 2a Granfondo Mario Cipollini tramite il sito SDAM, alla quota di 30 € fino a domenica 10 giugno, dopodiché passerà a 35 € fino al 15 giugno. Ci si potrà iscrivere anche sabato 16 giugno e domenica 17 giugno alla quota di 40 €.

A breve tutti i dettagli saranno disponibili su: http://www.granfondomariocipollini.it/.


La mappa completa
Altimetria percorso granfondo
Altimetria percorso mediofondo




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl