Bazhenov promosso "Capitano"

10/giu/2012 19.42.00 Play Full - Agenzia di comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Bazhenov promosso “Capitano”
Il russo Alexander Bazhenov firma la 3a Granfondo del Capitano. Al suo fianco la trentina Marina Ilmer. Nella mediofondo si impongono Daniele Volpe e Manuela Bugli. La Cicli Matteoni domina tra le società. Oltre 1000 iscritti, 900 partenti: un successo per gli organizzatori bagnesi.
Scarica altre immagini in alta risoluzione cliccando qui

Il podio maschile della Granfondo del Capitano (ph Play Full Nikon)

10 giugno 2012, Bagno di Romagna (Fc) - Alla 3a edizione della Granfondo del Capitano, che ha preso il via domenica 10 giugno dalla cittadina cesenate di Bagno di Romagna, la ASD Le Strade del Benessere, capitanata da Massimo Bardi e ben coadiuvata dall'amministrazione locale, nonché dalle varie associazioni di categoria locali, ha mostrato il meglio di se stessa agli oltre 900 ciclisti, dei mille iscritti, che hanno preso il via.

Un fine settimana incentrato sì sulla granfondo, ma soprattutto sul relax e al benessere grazie agli stabilimenti termali di zona.

La sera di sabato, piazza Ricasoli ha preso vita con una lezione di spinning tenuta dallo stesso Bardi e dal suo collaboratore Matteo, il responsabile del percorso di gara. Al termine della pedalata, che ha messo sulle bike una quindicina di atleti attirando l'attenzione di parecchi spettatori, è avvenuta la presentazione del LifeCode, il braccialetto salva-vita, offerto come gadget nel pacco gara.

E' mancata, purtroppo, la tanto annunciata mongolfiera della RE/MAX. Infatti i Vigili del Fuoco che avrebbero dovuto dare l'autorizzazione e presidiare la zona, era giustamente impegnati nelle operazioni di soccorso ai terremotati. Ovviamente nessuno ha sentito la necessità di lamentarsi.

Domenica mattina l'Appennino Tosco-Romagnolo è stato preso letteralmente d'assalto non solo dai ciclisti, ma anche dai vari sostenitori assiepati lungo il percorso per sporgere una borraccia, o anche solo per un incitamento, al proprio campione.

Due i percorsi proposti che si sono rivelati veramente tosti.

Cinque le salite da affrontare per il percorso di granfondo e quattro per quello di mediofondo di cui due, il Passo dei Mandrioli e il Passo alle Cogne, in comune.

La gara parte già dai primi chilometri. E' proprio l'ascesa al Passo dei Mandrioli con i suoi undici chilometri e punte al 7% che scatena la bagarre. Allo scollinamento la testa della corsa conta otto elementi, tra cui Daniele Volpe che opta per il corso di mediofondo, riuscendo in una cavalcata solitaria a giungere al traguardo a braccia alzate. Dietro di lui Luca Anelli e Orazio Falconi.

Il gruppo degli inseguitori sulla granfondo è ancora corposo e conta una cinquantina di elementi. Il battistrada della granfondo affronta la seconda salita di giornata: il gruppo si sgretola definitivamente. Ormai la corsa è quasi definita e nei primi due gruppi si intravede il viso del vincitore. Sono tre gli uomini che dominano la corsa: Francesco Cipolletta, Massimo Sargenti a poca distanza Tiziano Lombardi. A inseguirli, a pochi minuti, sono sei unità.

Il Passo Calla sfianca il toscano Cipolletta che lascia il via libera al compagno di scuderia, Alexander Bazhenov, che non lascia nulla al caso e, ripreso Lombardi sulla salita di Acqua Partita, allunga nella successiva discesa involandosi solitario al traguardo. Una bella corsa anche per Tiziano Lombardi, riuscito ad avvicinarsi ai fuggitivi grazie al compagno di squadra chiavarese Matteo Podestà. Lombardi coglie la seconda posizione in volata sul toscano Simone Sguerri.

«Sono molto onorato del secondo posto dietro a Bazhenov - ammette Lombardi al microfono dello speaker - Una corsa dura che ho mal interpretato. Ho tirato troppo sul Passo Calla e l'ho pagata. Ero riuscito a entrare sulla prima fuga e forse sarebbe stato meglio attendere. Ringrazio Matteo Podestà per il grande aiuto.»

Gli elogi per l'ottima organizzazione e per la certosina sicurezza sui percorsi sono giunti sia dal vincitore Bazhenov, che dalla vincitrice delle corsa femminile sulla granfondo, la trentina Marina Ilmer, che promette di essere presente anche alla 4a edizione.

Secondo posto per Florinda Neri, mentre la favorita Monica Bandini ha dovuto ritirarsi per un problema tecnico. Terza piazza per Maria Cristina Prati, attardata da una caduta.

Sulla mediofondo la vittoria femminile va a Manuela Bugli che precede in volata Lorena Zangheri. Qualche minuti di attesa per Lorenza Gherardi che sale sul terzo gradino del podio.

Tra le società, la palma d'oro è andata alla sempre numerosissima compagine della Cicli Matteoni.

Al termine delle loro fatiche i ciclisti hanno potuto depositare la loro bicicletta nel parco custodito e gustare l'ottimo pranzo preparato dallo chef Teverini, servito nel Padiglione delle Fonti addobbato a festa per l'occasione.

Alle premiazioni non potevano certo mancare il Sindaco del Comune di Bagno di Romagna Lorenzo Spignoli, il Vice Sindaco Liviana Zanetti e l'Assessore allo Sport Claudio Valbonesi, collaboratori attivi dell'organizzazione.

La giornata si è chiusa con l'estrazione della ricca lotteria che ha elargito numerosi premi e il cui ricavato verrà donato ai terremotati dell'Emilia.

Tutta l'organizzazione dà quindi l'arrivederci alla prossima edizione.

Info: http://www.fondodelcapitano.it/.


CLASSIFICHE
GRANFONDO MASCHILE
1. Alexander Bazhenov (Asd Gfdd Altopack - Promotec); 04:00:32; 32,1km/h
2. Tiziano Lombardi (Team Mg.K Vis-Gobbi-Lgl-Miche); 04:05:49; 31,5km/h
3. Simone Sguerri (Genetik Cycling Team Asd); 04:05:49; 31,6km/h
4. Matteo Podesta' (Viner-Miche-Lgl-Nautilus); 04:05:50; 31,6km/h
5. Marco Morrone (Olimpia Cycling Team Asd); 04:06:39; 31,4km/h
6. Francesco Cipolletta (Gfdd Altopack Promotech); 04:06:49; 31,4km/h
7. Andrea Ciavatti (Viner-Miche-Lgl-Nautilus); 04:09:00; 31,1km/h
8. Yuri Gorini (Genetik Cycling Team Asd); 04:12:04; 30,8km/h
9. Alessandro Cellai (Asd Cavallino); 04:12:06; 30,7km/h
10. Fabio Quercioli (Gs Cicli Gaudenzi Asd); 04:12:19; 30,7km/h

GRANFONDO FEMMINILE
1. Marina Ilmer (Rsv Vinschgau Raiffeisen); 04:34:05; 28,3km/h
2. Florinda Neri (Somec-Mg.K Vis-Tubozeta); 04:44:21; 27,2km/h
3. Maria Cristina Prati (Gs Cicli Matteoni Frw); 04:58:21; 26km/h
4. Patrizia Piancastelli (Somec-Mg.K Vis-Tubozeta); 05:04:47; 25,4km/h
5. Laura Manzecchi (Individuale); 05:14:30; 24,6km/h

MEDIOFONDO MASCHILE
1. Daniele Volpe (Frecce Rosse Rowabike); 02:46:29; 32,9km/h
2. Luca Anelli (Keforma Idea Ruote Pedale Santarcangiolese); 02:49:10; 32,3km/h
3. Orazio Falconi (Frecce Rosse Rowabike); 02:51:48; 31,8km/h
4. Davide Bagnara (Asd Borello Cosmea Profumi); 02:52:27; 31,7km/h
5. Davide Tugnoli (Individuale); 02:52:28; 31,7km/h
6. Nicola Roggiolani (F-Solution Bikingteam); 02:52:28; 31,7km/h
7. Mauro Mondaini (Asd Superteam); 02:52:28; 31,7km/h
8. Luigi Giulietti (Gs Dogana Colombini); 02:52:28; 31,7km/h
9. Andrea Giannessi (Keforma Idea Ruote Pedale Santarcangiolese); 02:52:34; 31,7km/h
10. Daniele Bedetti (Zaff Bike); 02:52:41; 31,6km/h

MEDIOFONDO FEMMINILE
1. Manuela Bugli (Gs Cicli Matteoni Frw); 03:12:15; 28,4km/h
2. Lorena Zangheri (Gc Pedale Fermano Amatori); 03:12:18; 28,4km/h
3. Lorenza Gherardi (Pedale Forlivese); 03:16:01; 27,9km/h
4. Roberta Monaldini (Zaff Bike); 03:21:10; 27,2km/h
5. Marina Lari (Max Team); 03:21:26; 27,2km/h



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl