Pavan Free Bike, quattro volti nuovi nella squadra 2016

27/gen/2016 18.22.57 Pavan Free Bike Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
 
 
Pavan Free Bike, quattro volti nuovi nella squadra 2016
 

Per la stagione 2016 quattro nuovi bikers sono entrati a far par parte di Pavan Free Bike.  Si tratta di Monica Maltese, Stefano Moretti, Mirko Gritti e dell’azzurro della Mtb-Orienteering, Giaime Origgi.  E’ giunta al termine, invece l’avventura di Matteo Valsecchi e Katia Moro.

 

Volti nuovi alla presentazione delle attività per il 2016 di Pavan Free Bike, perso il pluri vittorioso Matteo Valsecchi, passato ad una nuova società comasca, il sodalizio brianzolo in vista della nuova stagione sportiva ha annunciato quattro nuovi ingressi nel suo organico.
Non c’erano ambizioni di classifica o pressioni per raggiungere un risultato di rilievo nelle prime gare dell’anno, eppure Stefano Moretti e Mirko Gritti hanno già regalato due podi a Pavan Free Bike, nella classica dell’Epifania a Calusco d’Adda, Stefano ha concluso terzo, mentre domenica scorsa a Solza, Gritti ha terminato in ottava posizione assoluta e secondo della sua categoria a soli due secondi dal vincitore.

Stefano Moretti, bergamasco di Paladina, classe 1991 ha iniziato a gareggiare nel 2004 con la casacca della MTB Felice Gimondi per poi praticare per alcuni anni attività strada in alcune squadre bergamasche, GS Vanotti, GC Almenno, Team F.lli Giorgi, SC Cene Valle Seriana.  Tra i risultati più importanti ottenuti spiccano il Campionato Provinciale Cronoscalata nella categoria Allievi e la vittoria nel Memorial Colleoni a Comonte di Seriate tra gli Juniores.  Nel 2012 Stefano è ritornato alla mountain bike e dal 2013 al 2015 ha indossato la divisa del Torrevilla MTB, società con cui ha gareggiato nella categoria Under 23 e successivamente Elite, partecipando alle più prestigiose marathon nazionali dove ha ottenuto discreti risultati tra cui le vittorie di categoria alla Capoliveri Legend Cup, Atestina Superbike, Plan de Corones MTB Race e terminato al quinto posto nella categoria Open il circuito Trek-Zerowind Offroad Challenge 2014.
A maggio 2015 Moretti ha interrotto la partecipazione alle gare per preparare la tesi di laurea in ingegneria meccanica, che ha conseguito nel mese di ottobre con la votazione di 110 e lode.
Nel 2016 Stefano Moretti correrà con il team Pavan Free Bike nella categoria Elite Sport.

“Sono molto contento di correre con Pavan Free Bike, squadra con cui mi trovo benissimo” �“ ha detto Moretti �“ “Non ho pressioni di nessun tipo e posso continuare con la carriera accademica.  Attualmente lavoro al laboratorio di automazione e controlli all’Università di Bergamo per conseguire il dottorato di ricerca.  Oltre al ciclismo pratico anche il judo, sono cintura marrone e spero al più presto di ottenere anche la cintura nera, il primo obiettivo negli sport che pratico è il divertimento puro, come sempre al massimo impegno”

Mirko Gritti è figlio d’arte, suo padre dilettante con molte vittorie all’attivo rifiutò a 19 anni la possibilità del passaggio al professionismo, contagiando però con la stessa passione il figlio che iniziò a correre su strada all’età di dieci anni nella Polisportiva Brembate Sopra, squadra del paese dove abita in cui ha vinto tra le categorie Giovanissimi, Esordienti e Allievi una ventina di gare.
Passato Juniores nel G.C. Almenno Mirko ottenne numerosi piazzamenti di cui alcuni internazionali, passando poi alla Palazzago dove corse pochi mesi a causa di un brutto infortunio per concludere la sua carriera su strada con la S.C. Cene.   Nel 2014 Gritti inizia con la mountain bike con la G.C. Almenno, ottenendo alcune vittorie di categoria e la maglia di Top Master al circuito Orobie Cup che conclude in seconda posizione.
La sua abilità è sempre stata quella di essere un corridore veloce, capace di difendersi bene su quasi tutti i percorsi, come domenica a Solza dove ha avuto a portata di mano la vittoria, ma è stato battuto in volata dal vincitore della categoria Elite Sport.

”Dopo aver disputato le prime gare in mountain bike è nata in me una curiosità che subito si è trasformata in passione, è solo un paio dì anni che corro nel fuoristrada e sono riuscito a centrare un paio di vittorie e diversi podi in gare regionali.  Con grande soddisfazione da quest’anno sono entrato in una squadra ben organizzata che mi permetterà di fare esperienza nelle gare nazionali, ho una grande motivazione e sento la responsabilità di non deludere le aspettative di chi mi ha dato fiducia e che mi supporta”, ha detto Gritti.

Anche per Monica Maltese la passione per la bicicletta è arrivata dal padre, assiduo granfondista su strada che ha avuto una grande responsabilità nei futuri successi della figlia.   Originaria di Erba (CO), Monica ha affrontato le prime gare a 17 anni, quando frequentava il liceo scientifico.  Dopo i sei anni passati nel Rampi Club Brianza, con buoni risultati a livello provinciale e regionale nel 2008-2009 con il Team Alba Orobia Bike viene introdotta nelle gare nazionali dove inizia la sua crescita e così arrivano i primi risultati importanti, come il quinto posto al Campionato Italiano XC di Grotte di Castro e il quarto posto nel 2009 a Brescia.
Dal 2010 al 2015 passa sei anni nel SC Triangolo Lariano dove riesce a collezionare prestigiosi risultati tra cui due bellissime maglie tricolori e la presenza costante sul podio di tutte le edizioni dei Campionati Nazionali XC e Marathon.   Il 2012 è un anno Super, Campionessa Italiana Marathon e sfiora la vittoria anche a quello Cross Country, ma è nel 2014 che per Monica arriva il più grande successo, la maglia tricolore cross country, preceduta in marzo da quella di Campionessa d’Inverno a Maser.
Nel 2015 la biker erbese si dedica esclusivamente al cross country e centra tante vittorie in gare importanti, facendo sua la classifica finale del circuito nazionale Gran Prix d’Italia Master, i titoli provinciali e regionali e al al Campionato Italiano Cross Country a Volpago del Montello porta a casa un secondo posto assoluto, in una gara snervante per le altissime temperature.

”Dopo sei anni con la squadra in cui ho avuto le mie più grandi soddisfazioni, ho preso la decisione di cambiare team“ �“ confessa Momy �“
“La mia è una scelta umana, in queste ultime stagioni di gare ho potuto rendermi conto di quanto fosse seria e qualificata l'assistenza, la partecipazione, la presenza dello staff di Pavan Free Bike a tutte le gare più importanti e ho pensato che in questa squadra avrei potuto fare una nuova esperienza, divertendomi con persone che ho avuto modo di conoscere bene e che stimo.  Per il 2016 ho due obiettivi, ben figurare al Campionato Italiano XC e fare una nuova esperienza nella gara dei Campionati del Mondo Master in Italia, dove vorrei centrare il miglior risultato, come la Top 5”.

Dopo tante vittorie e tanti anni in società di altre regioni, l’ultima la IKP Prato, Giaime Origgi, una stella di prima grandezza dell'Orienteering italiano torna in una società brianzola e raddoppia l’impegno cimentandosi pure nella mountain bike.
"Ho raggiunto un intesa con Pavan Free Bike per disputare alcune gare” - esordisce il brianzolo classe 1979 �“
“Sarà un'esperienza stimolante ed allo stesso tempo durissima perchè dovrò far fronte anche a numerose trasferte lavorative che prevedono viaggi importanti in Messico e Canada e poi altri impegni personali.   A breve comunque decideremo il programma agonistico in modo da trovare lo spazio per la Mtb-O e le gare in circuito”.

I suoi risultati letteralmente si sprecano.  Origgi è stato Atleta dell'anno del CONI consecutivamente dal 2005 al 2008, mentre nel 2006 dal Comitato Olimpico ha ricevuto la Medaglia al Valore Atletico.  Sette volte Campione Italiano Elite nelle graduatorie Long Distance, Sprint Distance, Middle Distance e Staffetta, ha conquistato una seconda e una terza piazza in due World Ranking Event, rispettivamente in Francia e Austria, ma é anche é arrivato sesto assoluto ai Campionati Mondiali 2011 in provincia di Vicenza, entrando per cinque volte nella Top 15 ai Campionati Mondiali.  Più volte vincitore dell’Italian Cup, ha vinto il titolo nazionale belga 2012 con il Team B-Cycle.
Nelle ultime stagioni, il 35enne di Carate Brianza ha vinto anche diversi Raid-Adventure Race, specialità che mette alla prova i concorrenti in mountain bike, Trail/Corsa in montagna, Kayak ed Arrampicata Sportiva.  Tra i suoi successi il Nirvana Raid del Cornizzolo, il Raid Avventura Parco del Trebbia e in Belgio i Raid "Crêtes de la Burdinale” e il Raid di Torè.

Press Info - Pavan Free Bike

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl