ACETUM BALSAMIC GOLF TROPHY 2006 - Golf Club Franciacorta

31/mar/2006 09.28.06 stradi loris Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

ACETUM BALSAMIC GOLF TROPHY 2006

4° TROFEO DELL’ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA

 

 

 

E’ iniziato il 19 marzo scorso, il trofeo golfistico dedicato al prodotto principe della gastronomia modenese l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

Il trofeo, che quest’anno volge alla sua quarta edizione, porta il prezioso Oro Nero di Modena in 14 fra i più esclusivi circoli golfistici d’Italia.

Patrocinato da Regione Emilia-Romagna, Provincia e Comune di Modena Assessorato allo sport, nel 2005 riceveva il prestigioso riconoscimento della Targa di rappresentanza del Presidente della Repubblica. Riconoscimento dato alle iniziative che rappresentano e portano a conoscenza sia in Italia che all’estero le tradizioni e la cultura italiana.

Il circuito nella passata stagione ha coinvolto oltre 1.300 appassionati di golf e migliaia di degustatori interessati a ricevere informazioni sulla produzione e sull’utilizzo dell’Antico Condimento. Si avrà modo nei prossimi appuntamenti di effettuare assaggi non solo del Balsamico ma di tutti quei prodotti che fanno parte del paniere enogastronomico modenese.

Parmigiano-Reggiano, Prosciutto di Modena, Amaretti di Modena, Lambrusco, Nocino, Tigelle ed altri prodotti tipici faranno di contorno al più celebre Prodotto a base di mosto.

Nel corso delle presentazioni cene a tema saranno di contorno alla sfida golfistica. Sfida che metterà in palio ai migliori piazzamenti, le bottiglie di Balsamico invecchiato 25 e 12 anni.

Quindi i golfisti di Lombardia, Veneto, Piemonte, Liguria, Toscana, Umbria ed Emilia-Romagna avranno la possibilità di aggiudicarsi le preziose bottigliette disegnate da Giugiaro.

La Golf & Food e Golf Valley, con questo circuito hanno unito uno sport d’elite come il golf ad uno settore, quello dei prodotti tipici, che si sta rivelando un ottimo volano per il turismo locale. Infatti il golfista potrà unire un giro di 18 buche nel campo locale, a visite ad acetaie, cantine, caseifici  per vedere le antiche tecniche di produzione, e  scoprire che dietro ad un cucchiaino di Aceto Balsamico di Modena, ad un bicchiere di Lambrusco ed ad una punta di Parmigiano ci sono secoli di tradizione e maestria.

 

 

www.golfandfood.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl