GOLF CLUB IN PIEMONTE: AL GC BAROLO IL GOLF SPOSA LA CULTURA

19/apr/2013 09:50:38 Livio Copywriter Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Al Barolo Golf Club, oltre a giocare in uno splendido ed affascinante luogo delle Langhe, quest’anno si potranno vivere anche momenti culturali presso la club house.
Si prospetta un 2013 dove il binomio sport/cultura sarà al centro del palcoscenico come protagonista principale di una stagione iniziata bene, come conferma il presidente Gian Maria Bercelli:
«Dopo il buon lavoro svolto nel 2012 – esordisce il presidente - chiuso con un bilancio soddisfacente a livello economico e di immagine, anche grazie all’afflusso turistico, abbiamo iniziato la nuova stagione con la marcia giusta. Devo dire che, se guardo all’aumento delle iscrizioni, siamo in “controtendenza”, se consideriamo anche il momento generale non proprio felice». Ed eccone i motivi: «Intendo dire che grazie a prezzi competitivi, a formule studiate per la famiglia, al “Club dei Giovani”, alla promotion nelle scuole, alla creazione di un ambiente dove il socio è al centro dell’attenzione, stiamo cercando di sfatare il tabù sul mondo del golf, visto, a torto, come una dimensione accessibile solo a chi è ricco. E ci stiamo riuscendo».
E questo non è tutto: la cultura sposa il golf, come conferma l’entusiasta presidente: «Tengo molto a questo progetto che vede collaborazioni con Slow Food, WiMu di Barolo (Museo del Vino), Gowine. Ad esempio domenica 28 aprile, durante Vinum, saremo presenti in piazza Garibaldi ad Alba per “Putta in piazza” dove, dalle ore 11.00 fino al tardo pomeriggio, il nostro staff sarà a disposizione di turisti e curiosi che potranno imparare i primi fondamentali del putt». Se il buongiorno di vede dal mattino, il 2013 è iniziato bene: «Per gli appuntamenti invito tutti a consultare il nostro sito
http://www.barologolfclub.it, sempre aggiornato dal nostro personale che ringrazio per il grande impegno in tutte le mansioni svolte. Siamo una squadra, con il socio al centro dell’attenzione. Insisto su questo punto perchè il golf club non deve essere considerato come un circolo chiuso, ma aperto, dove anche il non golfista può socializzare e crescere in un ambiente cordiale ed unito. Finora sono soddisfatto, continuiamo così».

IL CAMPO: UN 9 BUCHE DA DUE PERCORSI. Nel nome della crescita, per offrire maggior divertimento e, se vogliamo, ulteriori difficoltà, ai golfisti. Il campo del Barolo Golf Club è diventato un PAR 72: sono stati creati doppi tee di partenza così da permettere un primo giro a 9 buche diverso dal secondo giro. Una novità che aumenta l’interesse per questo percorso che offre scelte strategiche da valutare bene, soprattutto ora che i punti di vista della buca cambiano. Non resta che provare questa novità!
Capitolo gare: da segnalare il “Trofeo delle Langhe – Pool Cup”, in programma mercoledì 1 maggio. La gara è da non perdere: i vincitori accederanno alla finale nazionale. Formula di gioco: 18 buche, 1ª Cat. Medal, 2ª e 3ª Stableford.

 

 

Livio Oggero
Copywriter e Addetto Stampa
                                                                                                                                  338/1729440
                                                                                                                          www.liviooggero.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl