Capitan Rigo, sfiorata la tragedia alle Maldive, grazie alla notizia dell'arrivo del suo primo figlio

Dario e Barbara sarebbero stati nell'occhio del ciclone, come per altri

13/gen/2005 21.23.00 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 152 bis / 2004-2005
Annulla e Sostituisce il n°152


Capitan Rigo, sfiorata la tragedia alle Maldive, grazie alla notizia dell'arrivo del suo primo figlio
La Storia di Dario Rigo nello scorso Natale
 

Dario Rigo, il Capitano dell’Infoplus Bassano Hockey 54, è protagonista di una storia incredibile nel Natale appena trascorso. Il roccioso giocatore di Trissino come ogni anno nel periodo invernale preferisce i luoghi prettamente estivi, emigrando più volte negli oceani di mezzo mondo per godersi un tepore fuori stagione e rilassarsi in vista di un nuovo anno ricco di impegni. Anche quest’anno l’idea di Dario e la consorte Barbara, responsabile marketing della società giallorossa, era quello di preferire i luoghi caldi come ha scelto il compagno di squadra di sempre, Alberto Orlandi. La scelta è ricaduta sul Paradiso delle Maldive. Partenza 23 dicembre ritorno primi di gennaio. Tutto sembra pronto. Per il 23 però è in programma una visita medica prenotata da tempo e che negli ultimi giorni non è stato possibile spostare. Dario e Barbara rinunciano al rilassante viaggio, rinunciando a dieci giorni di puro relax e divertimento alle Maldive. Sembra un’occasione clamorosamente persa.

Il 26 di Dicembre però è il giorno più nero del 2004 proprio per quella zona del mondo. Un terremoto devastante (9,0 Richter) scuote tutta l’area dall’Indonesia all’India ed anche le Maldive. Tutto “normale” se non fosse per un tremendo maremoto, che investe tutta l’area dell’Oceano Indiano compresi gli atolli maldiviani. Molte isole scompaiono e sono migliaia i morti e un centinaio anche alla Maldive. Tutti gli altri fatti li sappiamo: migliaia di turisti, tantissimi italiani, che fuggono dall’inferno, ecc.

Se non fosse stato per quella visita medica specialistica Dario e Barbara sarebbero stati nell’occhio del ciclone, come per altri giocatori di calcio è successo, magari senza subire nessun danno, ma provocando un certo shock che avrebbe sicuramente segnato per alcuni giorni o settimane la coppia vicentin-milanese.

Un destino incredibile per il Capitano giallorosso e il ringraziamento va fatto proprio a quella visita specialista del 23 dicembre Anti-vigilia di Natale, un giorno scomodissimo ma forse l’unico libero, ma soprattutto rinunciate le tante agognate vacanze.

Il destino ancora più incredibile, e sinceramente che ci (e mi) emoziona, è dietro quel 23 Dicembre: la visita specialistica del 23 Dicembre ha definitivamente affermato che Dario Rigo a Luglio sarà padre. Un futuro figlio/a, nei prossimi mesi il responso definitivo sul sesso del nascituro, che ha “salvato” la vita a Dario e Barbara, un doppio regalo di Natale che assume un valore diecimila volte più importante. Oltre alla lieta notizia anche lo scampato pericolo tre giorni dopo dell’immane catastrofe, scampata per l’arrivo di un terzo componente della Famiglia Rigo, un regalo che va oltre ad ogni sogno, un regalo unico, e che non stancherò mai di ripeterlo, un destino incredibile e che a volte le parole non riescono neanche minimamente a descrivere.

Nella foto: Capitan Dario Rigo e Barbara Salerni, genitori a Luglio 2005 (S.Z.)


Bassano del Grappa (Vicenza),  il 13/01/2005


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl