Infoplus, incendia l'Europa

INFOPLUS BASSANO HOCKEY 1954 - FOLLONICA HOCKEY

15/apr/2005 03.57.03 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 219 / 2004-2005


COPPA EUROPA CERS 2004/05

FINALE EUROPEA, Gara di Andata
  -  Sabato 16.04.2005
PALABASSANO di Bassano del Grappa (Vicenza) - ore 21.00
INFOPLUS BASSANO HOCKEY 1954 - FOLLONICA HOCKEY
Arbitri:
Jordi Salvador Vidal (Spagna) e Xavier Galan (Spagna)



Infoplus, incendia l'Europa
E' derby italiano per gara uno della Finale Europea

L'attesa ormai è agli sgoccioli. La Finale di Coppa Europa CERS sta veramente per arrivare ed è già altissima la tensione. Sgombrare la mente da tutti i sogni e desideri ed immergersi nel Catino da 4000 persone del PalaBassano. Una Finale di Coppa interamente italiana, 12 anni dopo l'ultimo trofeo europeo conquistato in assoluto, in quel Novara-Thiene ora ormai solo negli albi dei ricordi, bei ricordi di un hockey di un certo livello in Italia. Dodici anni di Deserto, inspiegabile? No non è inspiegabile, il fatto è che a suo tempo poi solo una era la squadra che riusciva ad entrare nelle migliori 4 (Novara) e partecipava regolarmente in Final Four, regolarmente non vincendo. Monopolio? Non più da alcuni anni, prima con Bassano e Prato, ora con Bassano e Follonica. Unico termine uguale... il Bassano Hockey 54. Un evento di quelli da non perdere assolutamente, dove i colori giallorossi si presentano per la terza volta dopo le partecipazioni contro Tordera e Reus lo scorso anno. Una doppietta che solo poche società possono contare nei 24 anni della storia della Coppa CERS: Novara Hockey (1992 e 1993), Tordera (Spagna), (1995 e 1996) e Reus Deportivo (Spagna), (2002 e 2003). A sfidarsi Infoplus Bassano e Follonica Hockey, le due reginotte d'Italia, prima e seconda in graduatoria nel campionato italiano, ora appaiate in pole position per la Coppa Europa.

Il Follonica Hockey è una società di buone tradizioni hockeystiche anche soprattutto giovanili, e non a caso la città è denominata come "La città dell'Hockey", l'unico sport di ribalta nella costa maremmana adiacente alla Isola d'Elba. Quest'anno la svolta, con una campagna acquisti di grande rilievo, prelevando il cuore del Prato, e integrando due ex novaresi e pure bassanesi i Gemelloni Michielon. Una squadra fondata per vincere tutto nelle dichiarazioni estive della società, e fino ad ora pronostico e promesse rispettate: conquistata la Coppa Italia, primato in Regular Season e Finale di Coppa CERS. Non c'è bisogno di presentare giocatori che hanno fatto la storia della Nazionale Italiana e dell'hockey italico degli ultimi 10 anni. Come allenatore l'ex CT della Nazionale Massimo Mariotti (ex Prato) nel doppio ruolo anche di giocatore, conosciutissimo da tutti in riva al Brenta per il suo carattere particolarmente esuberante; due difensori di grande carattere entrambi 35enni, Enrico Mariotti, statuario, e Alessandro Bertolucci, quasi un attaccante aggiunto; in attacco i due funamboli che tutti vorrebbero, tecnica fantasiosa, fiuto del gol impressionante, i 33enni Mirko Bertolucci e Alessandro Michielon. Il tecnico grossetano dovrà far a meno innanzitutto del suo nuovo acquisto argentino David Farran, arrivato troppo tardi dalla chiusura delle liste delle Coppe, e anche di Alberto Michielon, anche se in non ottime condizioni, squalificato per un turno per i tre cartellini blu come successe a Montivero. In emergenza quindi i biancoblu di Toscana, con primo cambio proprio Massimo Mariotti e i discreti Gianni Pinzuti (27) e Martelli (26). In campionato rimangono l'unica squadra imbattuta da Settembre, un solo pareggio nel carnet, quello contro i Campioni d'Italia alla tredicesima giornata (2-2). Possono vantare degli scores da Rugby nelle ultime quattro uscite: a Prato 10 a 0, col Roller Novara 12 a 4, con la Salernitana 16 a 2, sintomo di una squadra in formissima. In Europa percorso liscio ma non troppo. Liquidati gli svizzeri del Thunestern agli ottavi, l'ostacolo Benfica ai quarti è stato molto difficoltoso, con la sconfitta 6 a 3 a Lisbona ed il recupero record all'ultimo secondo dell'ultimo tempo supplementare, e il Noya è stato liquidato senza preoccupazioni per 11 a 4 all'andata e controllato in Spagna. Un team straconosciuto eppure sorprende sempre: i punti di forza sono i contropiedi dei due funamboli e pericolose anche le deviazioni volanti sui tiri da centrocampo dei due difensori; i punti deboli stanno tutti sul ritmo e in difesa, vista la spregiudicatezza degli schemi di Mariotti. Come nota, ritorneranno i due Gemelli Michielon, Alberto e Alessandro, scudettati con il Bassano il giugno scorso, contro la città natia e della società dove hanno militato negli ultimi due anni.

All'Infoplus Bassano l'ennesima sfida di quelle toste da quelle da contro-pronostico contro i Galacticos, mica baubau. A sostegno un grande pubblico quello giallorosso, e le premesse per vedere uno spettacolo, oltre che nel rettangolo di gioco anche sulle tribune, ci sono tutte. Carlos Dantas molto probabilmente lascerà in tribuna il 18enne Carlos Nicolia favorendo cosi' Mauricio Videla e Martin Montivero, gli altri due argentini. I giallorossi stanno tutti in grande forma ed anche nella diretta TV di martedi' sera su Bassano TV Rigo & Co. hanno mostrato discreto ottimismo per la supersfida di Finale contro gli "amici" del Follonica. Negli ultimi allenamenti nessun problema è stato rilevato ed anche gli acciacchi a Nicolia sembrano passati. Ancora con qualche riserva la condizione di Massimo Tataranni, che solo in caso di estrema necessità sarà utilizzato dal mister. Non sarà diversa dalle altre due sfide contro Follonica, la condotta di gara del Bassano, anche se visto l'appuntamento importante, l'Infoplus potrebbe mostrarsi come nessuno lo ha visto, spregiudicato e veloce. Fare bottino pieno in casa è una priorità per il ritorno, e oltre dare un occhio al tabellone e ai secondi che passano inesorabili, un occhio al proprio taccuino delle espulsioni perchè potrebbero risultare fondamentali in un match in caso di sviluppo di bagarre come parecchie volte è già successo ai prodi bassanesi. Negli ultimi anni le sfide contro Bertolucci e Mariotti sono sempre state equilibratissime senza uno strapotere assoluto, tranne quell'occasione della Finale di Coppa Italia (3 a 0 secco). Mille i pronostici possibili, l'importante è far divertire tutto il grande pubblico che assieperà il PalaBassano colorato tutto di giallorosso, per una volta all'anno Caput Mundi.

 

FINALE EUROPEA - Andata, Sabato 16 Aprile 2005 - Ritorno, Sabato 30 Aprile 2005

ANDATA
16/4
squadra squadra RITORNO
30/4
Totale
- INFOPLUS BASSANO HOCKEY 54 Follonica Hockey (Italia) - -


Bassano
del Grappa (Vicenza),  il 14/04/2005


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl