Presentati altri due nuovi acquisti dell'Infoplus: Giovanni Fontana e Giovanni Zen

niente meno che il Bassano, Fontana è ritornato nella sua città natale.

02/set/2005 00.10.59 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 25 bis / 2005-2006


Presentati altri due nuovi acquisti dell'Infoplus: Giovanni Fontana e Giovanni Zen
L'Infoplus Bassano presenta ufficialmente i due bassanesi



Da sinistra Giovanni Fontana, al centro il Presidente Eros Merlo, a sinistra Giovanni Zen
 

Alla presenza di tutta la direzione giallorossa, l'Infoplus Bassano Hockey 54 ha presentato due nuovi giocatori alla stampa, i bassanesi Giovanni Zen e Giovanni Fontana. Entrambi sono visi conosciuti agli appassionati giallorossi, specialmente Giovanni Fontana due stagioni fa Campione d'Italia secondo portiere del fenomeno Cunegatti. Dopo l'avventura in Serie A2 con il Reggio Emilia, dove ha stracciato il biglietto per la Serie A1 ed un incredibile ascesa nei playoff scudetto battendo Valdagno ai Preliminare e giocandosi le semifinali contro niente meno che il Bassano, Fontana è ritornato nella sua città natale. "Sono felice di essere ritornato con una squadra cosi' forte. Sono stato ricercato dal coach Dantas ed anche dalla società e sono contento di fare parte dell'Infoplus. Cercherò di ritagliarmi qualche scampolo di gioco." Il secondo portiere, che avrà maglia numero 1, è risultato il miglior portiere della Serie A2 per media e minuti giocati.
Un grande successo. L'altro atleta il difensore-attaccante Giovanni Zen. Da un paio di anni si allena proprio con Carlos Dantas e dopo tanti sacrifici, il gioiello di Campese ha ricevuto la promozione in prima squadra. "Sono veramente soddisfatto di esser stato promosso in prima squadra. Non pretendo di giocare sempre. Il mio obiettivo è di fare qualche presenza, alzando sempre più il minutaggio, ma soprattutto il traguardo primario è la mia crescita personale e professionale. Giocherò con giocatori che hanno vinto il Mondiale." Giovannino Zen ha sbaragliato lo scorso anno tutti i migliori bomber di Serie A2 classificandosi secondo a quota 37 reti in 26 partite.
Sta diventando sempre più giocatore polivalente: ha doti d'attacco incredibili ma viene utilizzato da difensore da due stagioni proprio per le sue doti sia di bomber che di difensore diligente. "Il futuro è per entrambi all'Infoplus" dichiara invece la società.


La carriera hockeystica di Giovanni Fontana

Gia' il suo cognome fin dalle prime annate sui pattini era davvero famoso nell'ambito hockeystico nazionale. Giovanni, figlio di Checco Fontana, uno dei migliori portieri che l'Italia abbia mai avuto. Sin dal 1986 all'età di 7 anni inizia ufficialmente ad essere il numero uno in porta nelle file delle giovanili del Bassano Hockey. A 9 anni conquista il suo primo campionato Esordienti, la categoria che per molti significa inizio dell'attività agonistica. Nel 1992 tra gli Allievi vince la Coppa Italia. Appena terminata la Juniores, all'età di 19 anni, la prima vera esperienza è fuori dalle mura bassanesi, a Sandrigo. Con la maglia biancoblu compie un intero campionato di Serie A2 con la media onorevole di 5 gol subiti a partita. Il ritorno l'anno successivo come seconda scelta della prima squadra del Bassano Hockey 54. L'anno 2000 sancisce il primo grande cambiamento della sua carriera hockeystica. La conquista nel 99 della Serie A2 con la seconda squadra satellite del Bassano Skating, da' alla luce una nuova squadra tutta creata dal vivaio giallorosso, dove Giovanni è primo portiere incontrastato trovando mese dopo mese sempre più ampi miglioramenti. Le medie gli danno ragione perchè nel 2000 arriva a 4.4 gol a partita scendendo l'anno successivo a quota 4, trovandosi cosi' tra i primi quattro migliori portieri del Girone Nord della cadetteria. A 23 anni Fontana ritorna in prima squadra dando cosi' spazio ad una nuova generazione nella società satellite. Per lui l'onorevole secondo posto tra i pali dietro niente meno che Massimo Cunegatti, il portiere della Nazionale Italiana. Nel 2002/2003 colleziona 104 minuti e 2.5 gol di media. La stagione 2003/2004 è quella della storia. Ancora secondo tra i pali dietro il monumento, Giovanni conquista Coppa Italia e lo Scudetto numero uno della società giallorossa. E' campione d'Italia. Il momento eccezionale si trasla l'annata successiva quando sceglie insieme alla società di fare un'altra esperienza fuori da Bassano come 5 anni prima. La scelta ricade su Reggio Emilia insieme al suo amicissimo Andrea Marangoni. "Un anno favoloso" come ricorda al primo incontro con il resto della squadra. Miglior portiere di Serie A2, promozione in Serie A1 e addirittura il raggiungimento dei Quarti di Finale dopo la vittoria nella tana niente meno del Valdagno, tutto deciso ai tiri di rigore dove Giovanni ha fatto la differenza. Emozionante, come disse nell'occasione, la sfida dei Quarti contro il "suo" Bassano Hockey, dove il giovane portiere non ha potuto far niente con i futuri vicecampioni d'Italia. Il suo sguardo non è solo nei club ma anche a quella Nazionale che lo ha sempre snobbato e con una persona come Giovanni Fontana che fa dell'allenamento costante durante tutti i 365 giorni l'anno, la sua più grande qualità oltre ad essere una persona umile e diligente.

La presentazione del giocatore Giovanni Fontana sono disponibili sul file di Presentazione PDF CLICCANDO QUI


La carriera hockeystica di Giovanni Zen

Biondo, occhi castani, 185 cm, fisico da modello, potrebbe essere l'idolo delle ragazzine. E' Giovanni Zen, il miglior elemento del settore giovanile anno 1984 e seguenti. A 8 anni, con alcuni anni di gap rispetto ai coeatanei, è già un ragazzino tutto pepe e gol. Nel primo anno colleziona ben 13 reti nella categoria Ragazzi. Complessivamente nella sua carriera giovanile colleziona ben 279 gol, con il boom nel 1996 con ben 47 reti nel campionato allievi. I suoi trofei arrivano nel 1997 con la vittoria della Coppa Italia Allievi e nel 2000 la vittoria del Campionato Italiano Primavera. A 16 anni esordisce in Serie A1 con la prima squadra e colleziona nel campionato Juniores 71 reti in un biennio. A 18 anni Giovanni si trasferisce al Bassano Skating, la seconda società giallorossa per ben tre anni consecutivi. Nel 2002/2003 realizza 52 marcature nella Juniores e contemporaneamente in Serie A2 va a segno 24 volte, entrando nei migliori 15 giocatori. E' anche l'anno della Nazionale, l'unica chiamata agli Europei 2003 in Portogallo dove conquista una soddisfacente medaglia di bronzo. L'annata 2003/2004 è un susseguirsi di conferme e di miglioramenti sorpassando anche la media di 1 gol a partita, arrivando oltre i 28 centri. E' nono in classifica marcatori ma la retrocessione in Serie B è imminente. Quando tutto sembra rilanciarlo in prima squadra, con le presenze nel Torneo di San Juan Argentina e nella prima fase della Coppa Italia, Giovanni viene ri-trasferito allo Skating per il terzo anno consecutivo di Serie A2. La sua media cresce a vista d'occhio e conquista la stecca d'argento nel campionato 2004/2005 tagliando il traguardo di ben 37 reti (in 26 partite). Lo scorso anno segna 42 gol e riconferma la sua squadra in A2 con la vittoria sulla FIorentina. E quest'estate anche uno scampolo nel primo raduno mondiale della Nazionale Italiana, il primo di tanti altri per il "Giovannino" di Campese. Totalmente con il Bassano Hockey ha realizzato ben 368 reti in 12 anni di carriera, di cui 89 in Serie A2. E' il futuro dell'hockey bassanese.



La presentazione del giocatore Giovanni Zen sono disponibili sul file di Presentazione PDF CLICCANDO QUI
 


Bassano del Grappa (Vicenza),  il 01/09/2005


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl