Orlandi trascina l'Infoplus in Champion's League

18/dic/2005 08.11.15 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 88 / 2005-2006

 

CHAMPION'S LEAGUE / COPPA CAMPIONI 2005/06 - HOCKEY SU PISTA

PRIMO TURNO - GARA DI RITORNO - Sabato 17.12.2005

PALABASSANO di Bassano del Grappa (Vicenza) - ore 21.00
INFOPLUS BASSANO HOCKEY 54 - UNIAO DESPORTIVA OLIVEIRENSE = 3-1  (1° tempo: 1-0 - 2° tempo: 2-1)
Infoplus Bassano Hockey 54: Massimo Cunegatti, Dario Rigo, Alberto Orlandi (2), Mauricio Videla, Ricardo Pereira - Entrati: Luis Viana (1), Michele Panizza - Non entrati: Pierluigi Bresciani, Giovanni Zen, Giovanni Fontana
Oliveirense:
Claudio Bessa, Vitor Fortunato, Paulo Alves, To Neves, Jurandir Silva - Entrati: Pedro Lopes (1), Carlos Magro, Antonio Rocha, Bruno Fernandes
Marcatori:
1° Tempo: 9'17" Alberto Orlandi (B) - 2° Tempo: 8'28" Pedro Lopes (O), 11'30" Alberto Orlandi (B), 20'45" Luis Viana (B)
Cartellini Gialli: 3' Alberto Orlandi (B), 10' Mauricio Videla (B), 24' Ricardo Pereira (B), 33' Dario Rigo (B), 34' Pedro Lopes (O) - Cartellini Blu: Nessuno - Cartellini Rossi: Nessuno
Arbitro: Juan Prades (Spagna)

 

Orlandi trascina l'Infoplus in Champion's League
Un gran Bassano sfodera la vittoria davanti ai 2000 del PalaBassano


L'Infoplus Bassano non lascia nemmeno le briciole all'Oliveirense e con una prestazione perfetta riesce a vincere per 3 a 1 davanti ai 2000 del PalaBassano festeggiando cosi' l'ingresso per la seconda volta nella storia della società, alla fase a gironi della Champion's League. Man of the match Alberto Orlandi, autore di una doppietta e di una prova superlativa sul piano fisico e tattico. Dantas non ha voluto lasciare niente di intentato, lasciando ai connazionali solo l'onore del gol della bandiera, non regalando nulla e giocando sempre con la formazione migliore. Una doppia vittoria in campo europeo con una squadra, tra l'altro blasonata, che dà ancora più soddisfazione all'entourage giallorosso. Ospiti speciali della partita il Sindaco di Bassano del Grappa Gianpaolo Bizzotto con la famiglia, l'Assessore allo Sport Giovanni Menegon e l'Assessore ai Lavori Pubblici Egidio Torresan, nonchè dei rappresentati della Federazione Giorgio Grigolato e Angelo Sinico

Carlos Dantas non vuole rischiare nulla e con la mentalità di ripartire dallo 0-0 e giocarsela come fosse l'andata, schiera la classica coppia difensiva Rigo-Orlandi e in attacco il duo Mondiale Mauricio Videla e Ricardo Pereira. Antonio Valè schiera sin dal primo minuto il 39enne Neves accompagnato dal brasiliano Didi', ed in difesa la coppia Fortunato e Alves. L'Infoplus ha subito in mano le redini della partita, anche se i portoghesi si presentano più determinati in zona offensiva. Dura sei minuti dopo 3 settimane di stop, la partita di To Neves, colpito in fronte da una pallina vagante in piena lunetta. Per lui ospedale, due punti di sutura, e partita finita. Senza l'apporto del leader lusitano, l'Oliveirense corre ai ripari ma dopo un paio di minuti Bassano si ritrova in vantaggio con un beffardo autogol di Vitor Fortunato, in una carambola strana dal tiro di Orlandi che va ad impattare sui pattini del numero 6 che spiazza l'estremo iberico. Esplode il palazzo per il vantaggio che sancisce al 90% il passaggio del turno. Gli avversari si ritrovano solo al quattordicesimo quando interviene con una gran parata Cunegatti sul tiro ravvicinato di Lopes. Per la cronaca anche da segnalare un palo di Videla e l'incrocio dei pali sulla bomba di Capitan Rigo. Bassano serio e determinato come poche volte, gioca come fosse gara-1, con pressione alta e rischiando forse un po' troppo in fase di interdizione, regalando cosi' tre cartellini gialli pesanti, comminati dal rigoroso arbitro spagnolo. Le uniche emozioni sono ad opera di Mauricio Videla, encomiabile sempre in gran pressione a centropista, per ben due volte in contropiede rubando palla, non riuscendo però a trovare il guizzo giusto a tu per tu con Claudio Bessa.

Dantas ripropone lo stesso quartetto iniziale sin dal primo minuto della ripresa. All'ottavo minuto di gioco l'Oliveirense perviene al pareggio con un ennesimo autogol della retroguardia bassanese. Questa volta è Alberto Orlandi a deviare di coscia sul tiro perforante di Lopes, imprendibile per l'estremo giallorosso. L'entrata di Luis Viana
vivacizza il match ma dopo un paio di minuti è costretto a lasciare il parquet per problemi ad una ruota; rientra Videla per un manciata di minuti e al nono minuto proprio l'argentino, prima della sostituzione, colpisce una clamorosa traversa su una veloce incursione in area. Il secondo ingresso dello Zorro portoghese vivacizza, come detto, il match, fin qui molto tattico. Al minuto 11 El Mejor si toglie dalla coscienza una sfortunata autorete con un gol strabiliante che riporta in vantaggio i giallorossi. Discesa alla Ghedina in contropiede, con un po' egoismo non serve Viana liberissimo in area, e con un tiro siderale a tu per tu con Bessa, lo colpisce proprio sul primo palo gonfiando per la seconda volta la rete. Gol dedicato al figlio Alessandro e grande gioia con i due portoghesi Viana e Pereira. Alcuni secondi più tardi a lasciare la pista è Didi' colpito allo zigomo da una palla schizzata in aria. Anche lui all'ospedale per una serata da dimenticare. Senza i suoi due migliori uomini, Oliveirense punge lo stesso, cerca di limitare i danni con un Bassano a mille all'ora. Zorro Viana fa le magie, uno strabiliante zig-zag su tre uomini fa rabbrividire i 2000 del Palazzo sfiorando la standing-ovation. Luis alimenta un gran bel spettacolo, dopo la prima fase del match tattico e tecnico, come il mister voleva per non dare nessuna speranza ai connazionali. L'ottimo lavoratore Pereira viene sostituito da Videla. Dopo alcuni tentativi Luis Viana riesce a scappare in contropiede e in solitaria ipnotizza Bessa e infila la pallina alla destra. 3 a 1. Il finale è solo una grande festa del tifo giallorosso, straordinario ed incessante dal primo all'ultimo minuto, per una gara ineccepibile, aspettando i risultati definitivi dagli altri campi per decidere il futuro nella Fase a Gironi della Champion's League. Un match d'alta scuola, con una mentalità diversa che darà sicuramente i suoi grandi frutti nelle partite importanti del prossimo mese, anche sin da martedi quando i giallorossi si ripresenteranno in pista contro il Breganze, nel derby sempre infuocato.

Tre migliori in campo: Alberto Orlandi, Mauricio Videla e Massimo Cunegatti.

Nella prima foto: Orlandi festeggia imperioso la rete del 2 a 1 (S.Z.)
Nella seconda foto: Ricardo Pereira e Didi' (S.Z.)

 

Primo turno - Andata, Sabato 3 Dicembre 2005 - Ritorno, Sabato 17 Dicembre 2005

ANDATA
3/12
squadra squadra RITORNO
17/12
3-1 FC Barcellona Follonica Hockey (ITA) 1-4
7-7 RHC Dornbirn (AUT) SC Thunestern (SVI) 0-10
1-4 UD Oliveirense (POR) INFOPLUS BASSANO HOCKEY 54 1-3
1-3 HC Quevert (FRA) Primavera Prato (ITA) 4-6
1-5 La Vandeenne (FRA) FC Porto (POR) 0-5
6-3 CE Noia (SPA) RSC Uttigen (SVI) 4-0
10-3 Reus Deportivo (SPA) EGR Iserlohn (GER) 5-0
2-2 SL Benfica (POR) Pati Vic (SPA) 2-4

Si qualificano Follonica, Thunestern (SVI), Bassano, Prato, Porto (POR), Noia (SPA). Reus (SPA), Vic (SPA)
 

Bassano del Grappa (Vicenza),  il 18/12/2005


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl