Chi e' il Porto?

Quando si parla di Porto si pensa subito al classico vino, un mix di

05/gen/2006 10.25.04 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 97 / 2005-2006



CHAMPION'S LEAGUE 2005-2006 - COPPA DEI CAMPIONI - HOCKEY SU PISTA

2a FASE - 1° GIORNATA - Sabato 07.01.2006

Pavilhao Municipal di Fanzeres (Portogallo) - ore 17.00 (18.00 italiane)
DIRETTA BASSANO TV
DIRETTA PLAYTV CANALE 869 SATELLITE SKY e CANALE PORTOGHESE RTP2
DIRETTA RADIO BELLLA&MONELLA
FUTEBOL CLUB PORTO - INFOPLUS BASSANO HOCKEY 54

Arbitri: Lopez Varela (Spagna) e Joan Molina (Spagna)

 

Chi e' il Porto?
I biancoblu di Portogallo sotto la lente


Quando si parla di Porto si pensa subito al classico vino, un mix di vino-liquore unico nel mondo. Quando si parla di Porto si pensa ai recenti Europei di Calcio e alla squadra locale, con uno stadio tra i più spettacolari del mondo, Lo Stadio do Dragao. E L'hockey a rotelle fa parte di questa polisportiva che comprende oltre al calcio anche il basket e la pallamano, ma è proprio la disciplina sui pattini ad aver vinto di più di tutti gli altri sport. Tradizione innata dal 1955, una fucina di grandi campioni come Realista, Franklin Pais, To Neves. FC Porto è detentore degli ultimi 4 scudetti portoghesi, tutti o quasi vinti sull'eterna nemica Benfica, una sorta di Bassano-Follonica o meglio della calcistica Juve-Milan. Le due grandi metropoli portoghesi sono distanziate da solo tre ore di macchina. I biancoblu sono da due anni i ViceCampioni d'Europa, sempre battuti dai Galacticos di Barcellona. Ora però, dopo l'eliminazione al primo turno, sono loro i favoriti della competizione europea. Oltre ad un palmares secondo al mondo, Porto, può contare nel grande Slam dello scorso anno con SuperCoppa Portoghese, Taca Portugal e 1° Divisao. Uno squadrone dai grandi nomi, una formazione composta da 2 nazionali portoghesi, 2 nazionali argentini e 1 spagnolo, con un allenatore, Franklim Pais che è un monumento del movimento. Una disciplina dalla grande tradizione, con giocatori ormai da lustri portacolori dei "dragoes", i dragoni biancoblu. La curiosità è che la sede di gioco dei Dragoes non è come ipotizzabile nei centri sportivi di Oporto, ma addirittura esterna alla cinta comunale, precisamente nel comune dell'hinterland di Fanzeres, deventato da un paio d'anni la sede della settore pattini. Pista in parquet, posizionato a lisca di pesce e un discreto seguito di tifosi e pubblico. Ad ora il Porto è primo in classifica a quota 25 punti su 11 partite, tra cui 1 pareggio e 2 sconfitte, miglior attacco e seconda miglior difesa della Divisao. Arriva dalla lunga pausa natalizia, dopo aver battuto per 7 a 1, il Braga e il Candelaria, mentre ad inizio dicembre aveva sconfitto ad OLiveira de Azemeis l'Oliveirense per 4 a 1. Nel primo turno di Champion's League ha sconfitto senza particolari patemi i francesi de La Vandeenne con i risultati di 5 a 1 e 5 a 0.

I nomi.
Tra i pali l'immenso e coriaceo spagnolo Edo Bosch. 30 anni, da un lustro al Porto, è il miglior portiere della Divisao da molte stagioni, ma nel palmares manca una chiamata ufficiale in Nazionale, soffiata dai catalani LLaverola e Egurrola. In campionato 21 gol subiti su 11 partite.
In difesa il capitano non solo del team ma anche della Nazionale Portoghese, Filipe Santos. 28 anni, coriaceo, indomabile, regista dei biancoblu.
A fianco del monumento, il giovane 22enne argentino Reinaldo Garcia, uno dei pochi sudamericani ricoprenti il ruolo di difensore. E' da alcuni anni colonna fissa della Nazionale Biancoazzurra, compagno di squadra di Mauricio Videla ai recenti Mondiali negli Stati Uniti. Ha un buon tiro dalla distanza e una buona visione di gioco.
I cambi in difesa sono altrettanto giovani con il 24enne Ricardo Figueira ed il 20enne Pedro Moreira. Utilizzato di più Figueira.
In attacco caratterizza il team uno dei giocatori più esperti del mondo anche se ancora giovane, il 25enne Pedro Gil. Indispensabile come non mai alla Nazionale Spagnola, è cresciuto in modo smisurato a Porto, coprendo il ruolo sia di difensore sia di attaccante aggiunto a Ventura. E' il capocannoniere della squadra con 17 reti. E' dotato di un carisma enorme, a tratti con un carattere straripante, con un buon tiro e una gran velocità.
L'altro "toro" dell'attacco dei Dragoes è Reinhaldo Ventura, anni 27. Rappresenta il terminale offensivo del team; ha un fisico granitico, possente e da vera ariete in area. Ha un gran fiuto del gol, soprattutto in deviazione e sottoporta, è l'uomo che tutti vorrebbero per le sue doti naturali di goleador. E' secondo marcatore con 12 centri in 1° Divisao. E' punto fisso della Nazionale portoghese e per svariati anni è stato capocannoniere insieme al nostro Ricardo Pereira.
Primo cambio in attacco, il giovanissimo 21enne Jorge Silva, promessa lusitana. Bassano l'ha incontrato due anni fa in CERS contro il Gulpilhares, destando molto interesse, soprattutto per la sue doti di velocità e gestione di palla, un fisico completamente diverso da Ventura. E' il futuro dell'hockey lusitano.
E' squalificato per 6 mesi invece Emanuel Garcia (fratello di Reinaldo), 22enne Nazionale dell'Argentina, per esser risultato positivo ad un controllo Antidoping a fine Novembre. Una pedina fondamentale per l'attacco portoghese, uno dei migliori attaccanti sudamericano, che non potrà giocare in nessuna competizione mondiale.

L'allenatore lusitano si affida di solito ad un quartetto offensivo. Edo Bosch in testa, con i difensori Filipe Santos e l'argentino Reinaldo Garcia e davanti lo spagnolo Pedro Gil ed il roccioso Reinhaldo Ventura.
 

Bassano del Grappa (Vicenza),  il 05/01/2006


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl