Com. stampa - Azeta Artprint seconda in coppa di Lega e in differita TV

09/gen/2006 08.49.16 Correggio Hockey Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’Azeta Artprint Correggio è arrivata ad un passo dal conquistare il secondo importante trofeo della propria breve storia. Domenica pomeriggio, la squadra correggese si è arresa al Sandrigo nella finale di coppa di Lega di serie B uscendo sconfitta per 4-2.
La finale è stata ripresa da PlayTV Italia, emittente satellitare visibile in chiaro sul canale 869 di Sky, e verrà trasmessa integralmente martedì 10 gennaio a partire dalle 16.45.
La finale tra Azeta Artprint Correggio e Sandrigo è stata l’atto conclusivo della finale eight organizzata sabato e domenica sulle piste di Modena e di Mirandola. La squadra correggese si è qualificata a questo primo importante appuntamento stagionale dopo aver vinto il proprio girone di qualificazione ed avere superato il Pordenone nello spareggio del 16 dicembre scorso.
Nei quarti di finale di sabato pomeriggio a Modena l’Azeta Artprint ha affrontato il Follonica, formazione vincitrice di uno dei gironi toscani, composta da elementi di esperienza come Paghi, Mugnaini e Matassi e da giovani nel giro delle nazionali come Nobili e Pagnini. La squadra di Juri Ialacci ha vinto con il minimo scarto, 4-3, al termine di una partita ricca di capovolgimenti di fronte e terminata tra le proteste dei toscani per una rete non convalidata dal direttore di gara che avrebbe portato ai supplementari.
Negli altri quarti di finale l’Agrate Brianza ha battuto il Roller Novara 6-3, il Montecchio Precalcino ha sconfitto l’SPV Viareggio 7-2 e il Sandrigo ha avuto la meglio sul Montale per 5-2.
Domenica mattina a Mirandola si sono disputate le semifinali. L’Azeta Artprint se l’è dovuta vedere contro l’Agrate Brianza in una partita che lasciava presagire un facile successo degli emiliani. Invece l’assetto difensivo dei lombardi e la stanchezza dei correggesi, a corto di cambi a causa dell’indisponibilità di Nicolò Amaini, hanno contribuito a tenere la gara in equilibrio fino alla fine e, anche se l’Azeta Artprint ha sempre dato l’impressione di avere la partita in mano, la gara si è conclusa con uno striminzito 4-3. 
Identico risultato nell’altra semifinale, il derby veneto tra Sandrigo e Montecchio Precalcino. Le due squadra hanno chiuso i tempi regolamentari sul 3-3 e c’è voluto il golden gol a 44 secondi dalla fine dei supplementari per regalare al Sandrigo la vittoria finale.
Domenica pomeriggio, nell’ultima e decisiva gara, sono state determinanti le panchine delle due squadre. Il Sandrigo dispone di una rosa ampia e di buon livello, mentre l’Azeta Artprint soffre molto quando è costretta a fare ricorso ai ragazzi più giovani della prima squadra. Dopo due partite tiratissime in due giorni la squadra titolare non è riuscita a reggere il confronto, andando sotto per 4-0 già all’intervallo. Soltanto nella ripresa l’Azeta Artprint ha ritrovato la giusta concentrazione andando a ridurre lo svantaggio e chiudendo la partita con un onorevole 4-2.
Il secondo posto in coppa di Lega è un buon viatico per la squadra di Juri Ialacci che sabato 14 gennaio esordirà nel campionato di serie B nel derby di Scandiano con l’obiettivo di vincere il proprio girone e di giocarsi l’unica promozione nella final six in programma a metà maggio. 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl