Comunicato Stampa Supermercati A&O Asiago Hockey

la scorsa stagione ad Asiago visse un'annata nera mettendo a segno solo 16 punti

Allegati

22/mar/2006 06.01.32 Asiagohockeyas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
SUPERMERCATI A&O ASIAGO HOCKEY

COMUNICATO STAMPA

 

La Supermercati A&O Asiago affronterà giovedì l’ultima trasferta stagionale, andando a Canazei dove se la vedrà con il Fassa. Partita superflua ai fini della classifica in quanto, le due compagini sono già state eliminate da questa RBK Hockey Cup. Entrambe le squadre, curiosamente, hanno trovato l’eliminazione giocando contro il Cortina.

Due squadre protagoniste di due stagioni molto differenti ma con in comune l’amaro epilogo dell’eliminazione. Il Fassa fin dalle prime battute di questa RBK Hockey Cup si è mostrata squadra poco consistente ed in crisi di risultati. Per capire la reale situazione Fassana basta dire che il cannoniere della squadra è un difensore. A seguito del funesto avvio di stagione, gli innesti di Juha Viinikainen e Matthew Turek hanno permesso ai ladini di togliersi qualche soddisfazione. Va comunque detto che i Fassani hanno chiuso la regular season, all’ultimo posto, con 22 punti totali, 12 meno del Val Pusteria e 18 meno del Bolzano. In prossimità del master round, una crescita veemente ha fatto rivivere, sui ghiacci dello Scola, l’inizio della scorsa stagione quando il Fassa “targato” Ron Ivany guidava la classifica a dispetto degli NHLers che le altre squadre schieravano. Il tutto, comunque, non è servito a far rientrare sui binari dei play off una stagione iniziata subito con il piede sbagliato.

Dall’altra parte c’è un Asiago la cui stagione, già a Settembre, era stata definita dai suoi dirigenti di “transizione” e di profondo cambiamento. Un nuovo allenatore e tanti giocatori appena sbarcati sull’altopiano, senza nessuna “prima donna” ma con tanti ragazzi vogliosi di lavorare e di mettere il proprio talento a disposizione della squadra.

Dopo un brillante inizio che ha fatto tornare nella mente dei tifosi altopianesi la magica stagione dello scudetto, l’Asiago ha iniziato ad accusare la stanchezza, infortuni e squadre avversarie che poco alla volta entravano in condizione. C’è anche da dire che è stata una stagione molto particolare per la presenza delle olimpiadi che ha sottratto molte energie ai giocatori che ci hanno partecipato (per l’Asiago sono stati 5) e che probabilmente ha causato un calo di concentrazione in chi è dovuto stare fermo per un mese. Inoltre, a causa dei giochi olimpici l’Asiago ha anche perso, per infortunio, Giulio Scandella che è stato ed è tuttora, malgrado le sette partite che non ha potuto giocare, il miglior realizzatore giallorosso con 18 centri.

Inesorabilmente sia per l’Asiago che per il Fassa è arrivata l’eliminazione per mano del Milano e del Cortina.

Ore le due squadre si affronteranno per onorare le ultime partite della stagione anche se, con la qualificazione fuori dalla portata di entrambe, le motivazioni non potranno più essere quelle di prima.

Il Fassa durante tutto l’arco della stagione si è, a più riprese, confermata vera e propria bestia nera dei giallorossi. Infatti, su 7 incontri disputati fino a questo momento, la compagine ladina ha ottenuto 3 successi e 2 pareggi sottraendo all’Asiago ben 8 punti sui 14 disponibili.

Particolarmente agguerrito sembra l’unico ex dell’incontro, quel Gianluca Tomasello che la scorsa stagione ad Asiago visse un’annata nera mettendo a segno solo 16 punti (6 reti e 10 assist) in 42 partite. Durante il corso di questo campionato, invece, l’attaccante Cremonese può vantare ben 15 reti e 16 assist per un totale di 31 punti. Della sua squadra lo precede il solo Juha Viinikainen con 34 punti (13 dei quali sono reti) mentre tra gli italiani di questa RBK Hockey cup hanno fatto meglio di lui solo Emanuel Scelfo con 40 punti, Roland Ramoser con 35 e Luca Ansoldi con 33.

Per i ladini, in porta, spazio a Fredrik Jensen che ha parato il 90.26% dei tiri (97 goal subiti su 996 tiri per una media di 3.03 reti subite a partita). Per l’Asiago ci sarà Levente Szuper che di tiri ne ha parati il 92.52% (105 goal subiti su 1404 tiri per una media di 2.39 reti subite a partita).

Per il Fassa sarà assente Andrea Carpano. In casa Asiago, ad eliminazione ormai acquisita, sembra improbabile l’utilizzo degli infortunati Giulio Scandella e Darcy Robinson.

L’ingaggio iniziale è previsto per le 20.45 di Giovedì 23 Marzo al Palascola di Alba di Canazei. Direttore dell’incontro sarà Karl Pichler assistito nei suoi compiti da Thomas Gasser e Danilo Tamiazzo.

 

Le altre partite della serata - Gruppo A: Cortina-Milano Gruppo B: Renon-Alleghe, Val Pusteria-Bolzano.

Classifiche - Gruppo A: Milano 23, Cortina 21, Asiago 15, Fassa 11 Gruppo B: Alleghe 22, Renon 21, Bolzano 16, Val Pusteria, 13.

Milano, Cortina, Alleghe e Renon già qualificate per le semifinali

 

In allegato foto di Federico Benetti realizzata da Paolo Basso.

 

Ufficio Stampa Asiago Hockey AS

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl