Com. Stampa - L'Azeta Artprint promossa in serie A2!

14/mag/2006 12.40.47 Correggio Hockey Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
AZETA ARTPRINT CORREGGIO-ASH LODI 7-4 (primo tempo: 3-2)
MARCATORI: 3.22 e 5.04 Giuditta; 11.18, 13.09 e 16.08 Balestrazzi.
Nella ripresa: 5.24 Balestrazzi, 8.24 e 8.59 Bonucchi, 12.07 Lopez,
13.25 Berto, 14.01 Giuditta
AZETA ARTPRINT CORREGGIO: Severi, Amaini, Tassoni, Bonucchi,
Ferretti, Lopez, Francia, Balestrazzi, Gasparini, Bertelli. All. Ialacci
ASH LODI: Ciavattini, F.Ligorio, G.Ligorio, Gonella, Fornasari,
Basso, Ziingone, Berto, Giuditta, Dal Bello. All. Belli.
ARBITRI: Eccelsi di Novara e Molli di Follonica.
NOTE: espulso per 5' Giuditta; per 2' Francia

Impensabile, clamoroso, splendido. L'Azeta Artprint Correggio, dopo
un solo anno di serie B torna prontamente in serie A2 contro tutti i
pronostici della vigilia.
In un campionato a 36 squadre e con un solo posto per la categoria
superiore, popolato da formazioni costruite per vincere, la spuntano
i biancorossoblù grazie ad un carattere eccezionale in grado di
rimediare a situazioni difficilissime.
L'Azeta Artprint ha vinto la final six di serie B sconfiggendo in
finale l'Ash Lodi guidato in panchina da Aldo Belli e con in pista
vecchie glorie dell'hockey lodigiano come l'argentino Osvaldo Gonella
e l'attaccanti Ivano Giuditta. 7-4 il risultato finale di una partita
iniziata malissimo per l'Azeta Artprint, sorpresa dalla partenza a
razzo dei lodigiani, in vantaggio per 2-0 dopo appena 5'. E' stato
Stefano Balestrazzi, l'elemento di maggiore esperienza della squadra
correggese, a prendere per mano i biancorossoblù e a guidarli alla
rimonta. Tre sue reti nel primo tempo hanno ribaltato il risultato e
spento le ambizioni del Lodi. Nella ripresa ancora Balestrazzi e poi
una doppietta di Bonucchi e una rete di Lopez hanno virtualmente
chiuso la partita, tenuta in vita soltanto dalla flebile reazione del
Lodi che ha consentito ai giallorossi di rendere meno amara la
sconfitta.
Nella partita decisiva l'Azeta Artprint Correggio ha sfruttato al
meglio la maggiore freschezza rispetto agli avversari. A parte un'età
media decisamente più bassa, il Lodi ha dovuto disputare due partite
sabato per conquistare il secondo posto nel girone, ma soprattutto
l'ha spuntata in semifinale sul Sandrigo soltanto ai rigori, al
termine di una gara intensissima.
Il cammino dell'Azeta Artprint è stato invece più agevole. Il ritiro
della Salernitana ha ridotto ad un solo incontro il girone B e la
sconfitta di sabato contro il Sandrigo (4-1) non ha impedito ai
correggesi di arrivare in semifinale.
Domenica mattina, nella semifinale contro il Montecchio Precalcino,
si è visto il miglior Correggio. Contro la giovane formazione veneta,
una delle favorite per la vittoria finale, l'Azeta Artprint ha
faticato fino a metà del secondo tempo, andando sotto 3-1 e subendo
il gioco dei biancoverdi. A salvare gli uomini di Juri Ialacci è
stata una reazione degna di una grande squadra che ha portato prima
al recupero e poi al capolavoro della rete di vantaggio siglata da
Manuel Francia.
Nell'altra semifinale il Lodi ha sorpreso la grande favorita della
vigilia, il Sandrigo, costringendola prima ai supplementari e poi ai
rigori dove una rete di Gonella ha deciso la partita in favore dei
lombardi. Le energie spese per raggiungere la finale, però, sono
state fatali al Lodi nella gara decisiva.
L'Azeta Artprint corona così una stagione partita in sordina e
conclusa in gloria. La promozione arriva ancora da Vercelli, dove si
è svolta la final six. Proprio a Vercelli, tre anni fa, Correggio
Hockey conquistò la sua prima promozione dalla B alla serie A2.
La partita tra Azeta Artprint Correggio e ASH Lodi sarà trasmessa in
differita e in chiaro su PlayTV Italia (canale 869 di Sky) martedì 16
maggio alle 16.45




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl