Alberto Orlandi: 'Bisogna vincere'

Bassano due anni fa dalla stupenda esperienza di Porto, portando uno

17/mag/2006 17.33.10 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 177 / 2005-2006

 

CAMPIONATO ITALIANO SERIE A1 2005/06 - HOCKEY SU PISTA



Alberto Orlandi: 'Bisogna vincere'
Intervistato prima della Finale il fantasista viareggino


Alberto Orlandi, viareggino, appena compiuti 33 anni lo scorso Aprile, è arrivato a Bassano due anni fa dalla stupenda esperienza di Porto, portando uno spettacolare Scudetto ai rigori in quel che sembra illontanissimo 19 Giugno 2004, quasi due anni fa. Un inizio di stagione con il fardello di una sconfitta alla Finale Scudetto contro il Follonica. Un inizio di stagione subito costellata da una brutta eliminazione in Coppa Italia. Ma è da quel giorno che squadra ed Alberto si sono ritrovati, risultando il migliore dell'Infoplus fino a fine anno.

"Il mio miglior momento di forma è stato a fine anno 2005. Poi è successo quello che non doveva capitare, quel "tocco" all'occhio che mi ha stravolto la stagione. Se c'ero anche io a Porto con la forma che avevo, saremo anche noi andati in Final Four di Champion's - esprime con rammarico Alberto - e tutto potrebbe essere cambiato, sicuramente in meglio. E' da alcuni mesi ormai che l'occhio va benissimo, non ho più nessun timore."

Come valuti ora la squadra alla vigilia dell'appuntamento più importante della stagione: "La vittoria contro il Prato ci ha dato grande convinzione in noi stessi. Abbiamo patito l'inizio di gara ma siamo usciti alla grande. A Follonica dovremo giocare con la stessa intensità magari ancora di più, evitando di andare in svantaggio di due reti. Siamo cresciuti molto nell'ultimo mese ed i risultati ci danno ragione".

Follonica Campione d'Europa, negli ultimi 18 mesi ha sempre vinto contro Bassano: "Follonica è molto forte ma penso che possiamo farcela. Come? Il nostro segreto sta nella gestione delle energie. Nelle ultime occasioni siamo stati in sette ad entrare in campo ed è questa la concezione vincente in uno sport veloce come l'hockey. A Prato la pausa che mi è stata data è stata rigenerante. Proprio queste rotazioni con Panizza e Zen e con Bresciani in prospettiva, ci dà un aiuto indispensabile, favorendo il recupero a tutti, focalizzando tutto nei cambi di ritmo. Le grandi squadre, Barcellona e Porto in primis, hanno in questo la loro forza: una panchina lunga ed un grande gruppo che anche qui a Bassano esiste, eccome."

Siamo a fine stagione, una stagione lunga e che non consente recuperi, con partite ravvicinate: "La grande forza sarà proprio sul lato fisico. Sono passati 10 mesi di attività quasi ininterrotta, poi è scoppiato anche il caldo in questi giorni. Due fattori molto importanti e che condizioneranno sicuramente i ritmi in Finale. Dovremo essere sempre lucidi, calmi e diciamo anche un po' più fortunati, visto che contro Follonica non c'è quasi mai stata. Noi ce la metteremo tutta. Bisogna vincere".

E se El Mejor parla come El Mejor, Bassano può fare veramente quel salto di finissima qualità che è mancato per 18 mesi, quella fantasia e quella determinazione delle grandi imprese. Da Alberto Orlandi e da tutto l'Infoplus ci si aspetta una grande prova di forza, dando quel qualcosa in più che significherebbe conquistare il più importante traguardo di ogni giocatore d'Italia: lo Scudetto.


Bassano del Grappa (Vicenza),  il 17/05/2006


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl