Comunicato Stampa Supermercati A&O Asiago Hockey

Al 27' Parco atterrato da Laurila si guadagna una penalità a favore che si rivelerà essere infruttuosa per i giallorossi.

08/nov/2006 01.49.00 Asiagohockeyas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
SUPERMERCATI A&O ASIAGO HOCKEY

COMUNICATO STAMPA

 

 

La Supermercati A&O Asiago perde per 8 a 0 contro il Fassa giocando una brutta partita, con tante amnesie difensive e con poca propensione offensiva. I Ladini apparsi più cinici, incisivi ed organizzati non hanno concesso niente ai giallorossi che ora stazionano all’ultimo posto in coabitazione con il Brunico, sconfitto per 3 a 0 dal Bolzano. Asiago che deve fare fronte all’assenza di Lucio Topatigh, indisponibile per motivi famigliari mentre il Fassa è al completo.

La contesa si apre con il Fassa in avanti mentre sul ribaltamento Pittis in contropiede fallisce il passaggio vincente verso un liberissimo Ciresa.

All’1.27 i ladini falliscono con Bohac la rete del vantaggio mentre al 4.02 viene ravvisata una penalità ai danni di Leinweber che sconta i primi due minuti dell’incontro: durante il periodo in superiorità il Fassa arriva al tiro solo con Laurila.

Al 6’ l’Asiago si presenta in avanti con Ciresa che, recuperando disco, fa partire un insidioso diagonale che non c’entra lo specchio della porta. Al 7’ un debole tiro di Rodeghiero finisce la sua corsa sulla parte esterna del palo.

Ladini pericolosissimi al 9’ quando una serie di ottimi passaggi di prima tra Locatin, Stevanoni e Tomasello permettono a quest’ultimo di presentarsi a tu per tu con d’Alessandro il quale, però, fa buona guardia.

All’11 buona fase del Fassa che fallisce due ottime occasioni da goal: nella prima Felicetti non riesce a deviare un passaggio diagonale teso di Iori mentre pochi secondi dopo un potente tiro di Bohac viene preso al volo dall’estremo asiaghese D’Alessandro

L’Asiago reagisce al 13’ con le flebili ma pericolose conclusioni di Pittis e Parco che vengono respinte da Jensen.

Al 16.39 va in panca puniti Laurila permettendo all’Asiago di usufruire della prima superiorità numerica: al tiro è andato solo Robinson con i padroni di casa autori di un ottimo penalty killing.

Al 18.55 con Pittis in panca puniti i biancoazzurri trovano la rete del vantaggio con Sylvain Deschatelets giunto alla sua quarta marcatura della stagione.

In apertura del periodo centrale l’Arbitro Pianezze ravvisa una scorrettezza di Forster: con l’uomo in più il Fassa va al tiro due volte con Kuznik e con Marchetti prima di riuscire a segnare con un tiro da lontano dell’ex Henri Laurila che si insacca a fil di palo.

L’Asiago tenta di reagire arrivando prossimo alla marcatura con un buon tiro di Pittis, salvato in qualche modo da Jensen. Sul ribaltamento i padroni di casa vanno sul 3 a 0 con a segno Massimo Stevanoni autore di un pregevole diagonale imparabile per D’Alessandro.

Al 26’ con Russel in panca puniti l’Asiago subisce la quarta rete: Forster perde disco sulla blu d’attacco favorendo la discesa solitaria di Sylvain Deschatelets che non perdona.

Al 27’ Parco atterrato da Laurila si guadagna una penalità a favore che si rivelerà essere infruttuosa per i giallorossi. Al 29’ Stevanoni tira da lontano, D’Alessandro concede un rimbalzo fatale all’ex Gianluca Tomasello che da due passi insacca. Finisce qui la serata del portiere Italo-Canadese che viene rimpiazzato da Nicola Lobbia.

Il periodo di gioco avanza con i giallorossi incapaci di rendersi pericolosi anche giocando con l’uomo in più (i padroni di casa sono incappati in penalità con Stevanoni, Iori, Laurila). Nei sei minuti in situazione di superiorità numerica l’Asiago arriva ai tiri da lontano solo con Robinson, Forster, Vellar e Leinweber.

Per contro il Fassa non perdona: con Parco in panca puniti da 6 secondi, Sylvain Deschatelets trova la deviazione vincente su un disco precedentemente respinto da Lobbia (il disco era stato scagliato contro la porta avversaria da Luca Felicetti).

Il terzo tempo si apre con un'altra marcatura ladina: Robinson perde il disco sulla blu di difesa, Gianluca Tomasello si invola e beffa Lobbia sul primo palo.

L’Asiago tenta di reagire portandosi in avanti cercando di limitare il passivo: ci provano Pittis (2 volte), Parco e Cipruss autore di una pregevole discesa.

I padroni di casa attendeisti si ripresentano in avanti ed alla prima conclusione trovano la via del goal con Bob Russel. Da notificare, al 51’, una pregevole parata in spaccata di Lobbia su tiro da lontano di Laurila.

Il match si surriscalda con le squadre spesso in penalità (molte semplici e una disciplinare ai danni di Felicetti) ma il risultato non cambia e la partita si chiude sull’8 a 0.

 

Fassa-Asiago 8-0 (1-0, 5-0, 2-0)

Marcatori: 18.55 Deschatelets (Kuznik, Russel) in sup. num., 22.41 Laurila (Bohac, Tomasello) in sup. num., 23.47 Stevanoni (Kuznik, Locatin), 26.15 Deschatelets in inf. Num., 29.32 Tomasello (Zandegiacomo, Stevanoni), 38.16 Deschatelets (Marchetti, Russel) in sup. num., 42.14 Tomasello, 47.16 Russel (Iori)

 

Formazione Asiago: D’Alessandro, Lobbia, Ambrosi, Forster, Iannetta, Leinweber, Robinson, Rossi, Testa, Vellar, Benetti, Ciresa, Cipruss, Mosele, Parco, Pittis, Rodeghiero, Roffo, Surma, Tessari M., Tessari N.

Allenatore: Enio Sacilotto

 

Formazione Fassa: Jensen, Baur, VanHoof, Dantone, Laurila, Zandegiacomo, Marchetti, Kuznik, Ganz, Felicetti, Deschatelets, Stevanoni, Russel, Locatin, Soracreppa, Piffer, Bohac, Planchensteiner, Iori, Tomasello.

Allenatore: Lars Molin

 

Arbitri: Pianezze (De Toni e Soia)

 

Altri Risultati: Alleghe - Pontebba 3-2, Renon - Cortina 3-3, Val Pusteria - Bolzano 0-3, Riposa Milano

Classifica: Renon 14, Cortina 13, Milano 12, Bolzano 9, Fassa 8, Pontebba ed Alleghe 7, Val Pusteria ed Asiago 5.

 

Ufficio Stampa Asiago Hockey AS

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl