Comunicato Stampa Emisfero Ipermercati Asiago Hockey

04/gen/2007 23.30.00 Asiagohockeyas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY

COMUNICATO STAMPA

 

 

La Emisfero Ipermercati Asiago ottiene il secondo pareggio consecutivo fermando il Milano sul risultato di 4 a 4 e mantenendo l’imbattibilità nel 2007. Analogamente alla partita con il Cortina il pareggio arriva nella maniera più rocambolesca ed insperata: A Cortina era giunto al 60.00 mentre questa sera al 59.38.

Sacilotto ha a disposizione l’intera rosa (ad eccezione del backup Lobbia) e conferma le linee schierate nell’incontro di Cortina. Il Milano, invece, si presenta sul ghiaccio privo dello squalificato Michele Strazzabosco e con un ottimo Paolo Della Bella a difesa della gabbia.

 

Passano solo 13” ed è gia l’Asiago che si fa in avanti ma la conclusione di Benetti non impensierisce Eriksson. Dopo un solo minuto Leinweber perde disco favorendo il tiro di Felicetti ed il rebound di Borgatello entrambi respinti da D’Alessandro.

Il Milano continua a rendersi pericoloso e sfiora il vantaggio con Helfer il cui tiro, dopo essere stato deviato involontariamente da un difensore, sfiora il palo della porta.

Rispettivamente al 2’ ed al 5’ le due squadre passano indenni delle superiorità con il Milano che, comunque, ha giocato il proprio powerplay più intensamente sfiorando più volte il vantaggio.

Al 7’ l’Asiago sciupa la più clamorosa occasione dell’avvio con capitan Parco che, dopo essersi smarcato, non trova l’attimo giusto per concludere.

Un solo minuto più tardi, con l’Asiago in sei (penalità differita chiamata ad Evans), sono ancora gli stellati a rendersi pericolosi con Robinson che da posizione defilata non riesce a servire un Mosele ottimamente appostato davanti alla porta. La superiorità seguente vede gli stellati in difficoltà ed incapaci di concludere verso la porta avversaria.

Stesso esito avrà il successivo powerplay di cui però hanno usufruito i meneghini.

Al 15’ Surma va in contropiede, non serve Benetti sul lato opposto del ghiaccio, e conclude a botta sicura colpendo la maschera dell’estremo Milanese; successivamente grandi occasioni di Helfer (tiro da lontano) e di Matteo Tessari che non trova il tempo per concludere e viene fermato da un attento Helfer.

Al 18.56 con l’ex Scandella in panca puniti (2+10 minuti a carico dell’Italo-canadese) l’Asiago perviene al vantaggio con John Parco che devia in rete un gran tiro da lontano di un Surma che sta lentamente  diventando sempre più utile alla causa giallorossa.

 

Il secondo periodo si apre con il Milano che ottiene il pareggio con un Mario Brian Chitarroni colpevolmente lasciato libero di aggirarsi davanti a porta.

Dal 22’ l’Asiago può schierare in campo in superiorità  e per 1’22” anche con due uomini in più: Il powerplay stellato si confermerà sterile in quanto, a parte tanto traffico nei pressi della gabbia avversaria, arriverà la sola conclusione di Pittis.

Al 27’ protagonista la terza linea: prima il tiro di Roffo, coincidentemente ad una leggerezza di Eriksson, rischia di terminare la sua corsa in rete mentre poco dopo Rodeghiero, solo davanti alla porta, non riesce a colpire il disco.

Asiago continua a mettere in difficoltà gli avversari e sfiora il goal con Pittis che da davanti porta fallisce la conclusione.

Quando il Milano decide di fare sul serio, non ce n’è per nessuno; i rossoblu lo dimostrano cogliendo il palo con Luca Rigoni.

Sugli sviluppi di una alquanto dubbia chiamata per bastone alto a Ciresa il Milano passa in vantaggio con la rete di Brett Lysak.

Asiago in netta difficoltà e Milano, dopo un solo minuto, ne approfitta portandosi sul 3 a 1 con Mario Brian Chitarroni.

Al 35’ ancora pessimo powerplay stellato con le due sole conclusioni di Leinweber. In chiusura di tempo Parco viene servito da Cipruss; l’italo-canadese viene steso proprio davanti alla gabbia ma per il capo arbitro Colcuc non ci sono gli estremi per fischiare i due minuti. Estremi che arrivano al 39.09 con Iannone spedito in panca puniti: le uniche azioni pericolose arrivano dai bastoni di Leinweber e di Ciresa che da posizione ravvicinata non riesce a deviare il disco a rete.

 

Al 43’ Forster viene spedito negli spogliatoi per ferimento dell’avversario durante una carica. Questa chiamata costringe l’Asiago in 4 per 5 minuti durante i quali le marcature del Milano diventano quattro: dopo 7 tiri respinti da D’Alessandro arriva la rete di Mario Brian Chitarroni che sigla la prima tripletta della sua stagione.

L’Asiago a differenza degli avversari non riesce ad essere incisivo in powerplay, ed anzi, sono proprio le superiorità a spezzare il buon ritmo che gli stellati macinano in parità numerica. La chiamata verso Borgatello ne è la dimostrazione in quanto durante i due minuti con l’uomo in più gli altopianesi non vanno oltre alla quota di due tiri (Robinson e Ciresa).

Al 56’ arriva la veemente reazione stellata: dopo aver passato indenne un’inferiorità numerica (fuori Roffo)  arriva la splendida rete di Damian Surma che capitalizza un ottimo due contro uno portato avanti con il compagno di linea Cipruss.

Passa un solo giro di lancetta ed è ancora l’Asiago in rete con Jon Pittis riaprendo le, seppur flebili, possibilità di pareggio

Incredibilmente il pareggio diventa realtà: Al 58.30 Sacilotto chiama timout e toglie D’Alessandro. Analogamente alla partita di Cortina la squadra attacca, disperatamente, in sei uomini sorretto da un caldissimo pubblico. Il disco che supera Della Bella è insaccato da Christohper Leinweber che manda in delirio le 1600 unità presenti all’Odegar.

La Emisfero Ipermercati Asiago tornerà in campo Sabato 6 Gennaio ospitando all’Odegar il Pontebba.

 

Asiago-Milano 4-4 (1-0, 0-3, 3-1)

Marcatori: 18.56 Parco (Pittis, Surma) in sup.num., 21.59 Chitarroni (Sisca, Felicetti) 33.26 Lysak (Savoia, Borgatello) in sup. num., 34.28 Chitarroni (Rigoni, Scandella), 45.36 Chitarroni (Rigoni) in sup. num., 56.44 Surma (Cipruss), 57.47 Pittis (Leinweber, Loya) 59.38 Leinweber (Parco, Surma).

 

Formazione Asiago: D’Alessandro, Pavone, Ambrosi, Forster, Loya, Leinweber, Robinson Testa, Vellar, Benetti, Ciresa, Cipruss, Mosele, Parco, Pittis, Rodeghiero, Roffo, Surma, Tessari M., Tessari N., Topatigh

Allenatore: Enio Sacilotto

 

Formazione Milano: Eriksson, Della Bella, Helfer, Borgatello, McCarty, Lehtonen, Iannone, Sisca, Rigoni, Mantovani, Savoia, Chitarroni, Lysak, Felicetti, Evans, Scandella

Allenatore: Adolf Insam

 

Arbitri: Colcuc (Gamper C. e Waldthaler)

 

 

Altri Incontri: Alleghe-Pontebba 4-4 , Renon-Cortina 2-5,  Val Pusteria-Bolzano 10-4

Classifica: Bolzano e Milano 33, Pontebba 28, Cortina 27, Renon e Alleghe 26, Val Pusteria 18, Fassa 16, Asiago 9

 

In allegato foto di Chris Leinweber, autore della rete del pareggio, realizzata da Paolo Basso.

 

Ufficio Stampa Asiago Hockey AS

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl