Comunicato Stampa Emisfero Ipermercati Asiago Hockey

07/feb/2007 02.30.00 Asiagohockeyas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY

COMUNICATO STAMPA

 

La Emisfero Ipermercati Asiago vince in trasferta per 3 a 1 con il Milano ponendo fine al digiuno da vittoria in trasferta che perdurava dall 21 Gennaio 2006 (Val Pusteria - Asiago 2-3).

Grande prova di tutto l’Asiago, in particolar modo del suo portiere Mike D’Alessandro che, in questa occasione, ha salvato il risultato più di una volta. Una gara perfetta difensivamente e buona offensivamente ha permesso agli stellati di espugnare il PalaAgorà: per l’Asiago si tratta della quarta vittoria stagionale mentre John Tucker ottiene il successo al suo esordio nella panca stellata.

Coach Tucker deve fare fronte a parecchie assenze, soprattutto nel reparto difensivo: oltre all’infortunato Darcy Robinson manca Vittorio Basso convocato nel raduno della nazionale Under 18. Per lo stesso motivo risulta assente anche l’attaccante Matteo Tessari.

Per i meneghini, invece, assenti Brett Lysak e Dino Felicetti.

 

L’incontro, disputatosi in un clima surreale per lo sciopero dei tifosi, inizia subito con un brivido dettato da un traversone di Cipruss che, però, risulta essere nettamente fuori misura.

Passa un minuto di gioco ed è ancora l’Asiago a farsi timidamente in avanti con Pittis il cui tiro viene ben coperto da Passmore mentre sul rovesciamento Christie, davanti alla porta stellata, fallisce l’appoggio a rete.

Al 3’ Melanson si rende protagonista di una brutta carica su Topatigh: il terzino viene penalizzato mentre il ‘falco’ dopo essere rimasto a terra per un paio di minuti, viene accompagnato fuori campo dai sanitari: non farà più ritorno sul ghiaccio a causa di una forte contusione.

Nel powerplay che ne consegue tornano a galla i problemi dell’Asiago con l’uomo in più in quanto il solo tiro che arriva è quello da lontano del giovane Testa che, però, sfiora il palo; riconquistata la parità il Milano fallisce il contropiede con Evans che si vede negare la gioia del goal da D’Alessandro.

Al 7’ Mantovani si rende protagonista di un fallo inutile in zona d’attacco: l’Asiago non ne approfitta mentre in prossimità del giro di boa del periodo viene penalizzato Rodeghiero: il Milano fa molto gioco andando alla conclusione con Evans e Lethonen ma l’Asiago chiude bene.

I meneghini cadono nuovamente in penalità: con Christie fuori, l’Asiago sfiora la rete con una conclusione di Forster ma è il Milano a rendersi più pericoloso con Scandella che intercetta un tentativo di liberazione e s’invola verso la gabbia stellata, facendosi parare il tiro da D’Alessandro.

Al 16’ ed al 18’ l’Asiago cade in penalità (Testa e Surma) il Milano si rende pericolosissimo soprattutto negli ultimi secondi di gioco con Melanson, Scandella, Savoia e Sisca a bersagliare d’Alessandro di tiri: il goalie Italocanadese si supera respingendo tutte le conclusioni. A 5” dal termine Sisca subisce penalità per carica con bastone il cui, infruttuoso, residuo viene scontato nel corso del secondo tempo.

 

Al 24’ D’Alessandro neutralizza una buona occasione di Scandella mentre subito dopo Pittis viene penalizzato per colpo con bastone: con l’uomo in più il Milano fallisce il goal del vantaggio non capitalizzando incredibilmente un tre contro uno con Scandella, Iannone e Sisca.

Al 27’ ci prova Cipruss su cui Iannone è costretto al fallo ma successivamente la penalità di Roffo ristabilisce le forze in campo: in 4 contro 4 l’Asiago fallisce con Ciresa mentre il Milano non sfrutta un 2 contro 1 con Chitarroni ed Evans che perdono tempo.

Riconquistata la parità numerica, l’Asiago perviene al vantaggio al 32’ con Chris Leinweber che appoggia a rete un ottimo cross del compagno Surma.

Successivamente, con Forster in panca puniti il Milano gioca un ottimo powerplay fallendo la rete con Evans e Scandella. Nella successiva penalità (fuori Surma) è l’Asiago a sfiorare il goal con un ottimo contropiede di Benetti su cui Savoia è costretto al fallo ristabilendo le forze numeriche in campo.

In chiusura di tempo Sisca e Christie falliscono la rete del pareggio mentre è l’Asiago ad andare nuovamente in goal nuovamente con Chris Leinweber che, in mischia, supera Passmore per il 2 a 0.

 

Il terzo tempo parte con un ritmo e una durezza impressionante: il Milano è arrembante nel tentativo di recuperare il gap mentre l’Asiago è alla ricerca del colpo da K.O.

Al 45’ l’Asiago ha sui propri bastoni l’occasione che potrebbe chiudere la partita ma Nicola Tessari non riesce, da posizione defilata, a deviare a rete un tiro di Benetti.

Dal 47’ Il Milano inizia a spingere con molta convinzione andando vicino alla marcatura in un paio di occasioni. Al 49’ Melanson, reo di un’altra carica bruttissima, viene spedito in panca puniti rompendo il ritmo che la sua squadra aveva costruito: l’Asiago pressa il Milano a ridosso della propria porta ma non riesce a superare Passmore, malgrado una staffilata di Surma che, però, sfiora il palo.

Al 54’ D’Alessandro si supera sulle conclusioni di Scandella ed Helfer mentre un solo minuto dopo Lottaroli commina due minuti a Pittis e 4 a Chitarroni: tirano Loya e Parco prima che Ciresa si faccia spedire in panca per ostruzione. Al 56’ la partita si riscalda ed anche Borgatello viene penalizzato mentre due minuti dopo cade in penalità Benetti per gomitata: coincidentemente Insam toglie Passmore schierando l’uomo in più: la mossa porta alla rete in mischia di Ryan Christie. Il Milano vince l’ingaggio e toglie nuovamente Passmore ma l’Asiago ottiene la rete del 3 a 1 con Damian Surma che, di fatto, chiude il match.

Se non subentreranno modifiche negli accoppiamenti emessi ad inizio stagione, la Emisfero Ipermercati Asiago tornerà in campo Martedì 13 Febbraio affrontando l’Alleghe mentre il ritorno tra le mura ‘amiche’ dell’Odegar è previsto per Sabato 17 Febbraio (Asiago-Fassa).

 

Milano - Asiago 1-3 (0-0, 0-2, 1-1)

Marcatori: 32.11 Leinweber (Cipruss, Surma), 39.59 Leinweber (Forster, Cipruss) in sup. num., 58.25 Christie (Lehtonen) in sup. num., 58.37 Surma (D’Alessandro, Pittis) a porta vuota

 

Formazione Asiago: D’Alessandro, Lobbia, Ambrosi, Forster, Loya, Leinweber, Testa, Vellar, Benetti, Ciresa, Cipruss, Mosele, Parco, Pittis, Rodeghiero, Roffo, Surma, Tessari N., Topatigh

Allenatore: Enio Sacilotto

 

Formazione Milano: Passmore, Della Bella, Helfer, Borgatello, Melanson, Lehtonen, Strazzabosco, Iannone, Sisca, Rigoni, Mantovani, Savoia, Chitarroni, Migliore, Felicetti, Evans, Scandella

Allenatore: Adolf Insam

 

Arbitri: Lottaroli (Lambrughi e Chiodo)

 

Altri Incontri: Pontebba-Alleghe 4-4, Cortina-Renon 0-3, Bolzano-Val Pusteria 6-5

Classifica finale: Bolzano 43, Cortina 39, Milano 38, Renon 36, Alleghe 34, Pontebba 32, Val Pusteria 28, Fassa 25, Asiago 13.

 

 

Ufficio Stampa Asiago Hockey AS

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl