Emisfero Ipermercati Asiago - Comunicato stampa 'Serie A'

Emisfero Ipermercati Asiago - Comunicato stampa "Serie A" EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY COMUNICATO STAMPA "SERIE A" La Emisfero Ipermercati Asiago perde con il risultato di 5 a 2 contro i "cugini" ampezzani; gli stellati hanno faticato oltremodo ad entrare in partita, situazione che si è verificata solo nel terzo tempo quando gli ospiti erano, però, già in vantaggio di tre reti.

03/nov/2007 23.10.00 Asiagohockeyas Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
EMISFERO IPERMERCATI ASIAGO HOCKEY

COMUNICATO STAMPA 'SERIE A'

 

La Emisfero Ipermercati Asiago perde con il risultato di 5 a 2 contro i “cugini” ampezzani; gli stellati hanno faticato oltremodo ad entrare in partita, situazione che si è verificata solo nel terzo tempo quando gli ospiti erano, però, già in vantaggio di tre reti. Padroni di casa che hanno sofferto soprattutto di stanchezza per il fitto calendario composto da partite e recuperi; per gli stellati, cosi come per le altre compagini, si profila ora una pausa di dieci giorni per tirare il fiato e ricaricare le batterie; l’attuale classifica vede gli stellati al sesto posto con dieci punti all’attivo.

Per l’Asiago rientra il capitano John Parco mentre risultano assenti Riccardo Mosele e Luca Roffo per problemi personali. Il Cortina si presenta sul ghiaccio al completo.

L’Asiago parte subito male dovendo fare fronte alle quasi coincidenti penalità inflitte a Loya e MacIsaac: con due uomini di movimento in più, il Cortina si porta in vantaggio grazie al tocco ravvicinato di Brandin Cote che batte un Bellissimo, nell’occasione, spiazzato.

Al 6’ arriva il primo tiro in porta degli stellati con il rientrante Parco alla conclusione il cui diagonale manca di angolatura. Dopo 8’ l’Asiago può usufruire del primo powerplay della serata durante il quale arrivano le conclusioni di Stanley, MacIsaac ed Alberti ma Maund si supera.

Al 12’ il Cortina riesce a raddoppiare grazie a Ryan Savoia che, da dietro porta, approfitta di una disattenzione di Bellissimo per firmare il 2 a 0.

Passano un paio di minuti e una “chiamata” ai danni di Surma fa si che la pressione, già alta, del Cortina aumenti ancora: con l’uomo in più ci provano Savoia che non capitalizza un errore del cambio linee asiaghese, Wedderburn e Deschenes sul cui tiro Bellissimo si fa trovare reattivo parando di gambale: a “coronare” una superiorità “perfetta” ci pensa Mike Souza che segna con la penalità di Surma scaduta da un paio di secondi. Al 18.40 viene penalizzato Adami ma l’Asiago non crea eccessivi pericoli alla porta di Maund.

 

Nel secondo periodo l’Asiago cresce tantissimo e, malgrado un gioco disordinato, riesce a “ritagliarsi” qualche occasione dalle parti di Maund: in apertura di periodo si rendono pericolosi Surma, Stanley, Benetti e Loya

Al 3’ una serie di penalità costringono il Cortina in tre uomini: l’Asiago si rende pericolosissimo con DeFrenza, MacIsaac, Surma, Rodeghiero e Plastino ma Maund si fa sempre trovare pronto.

Il Cortina gioca di contropiede e rischia di arrotondare lo score con Cote la cui conclusione, però, sfila a lato.

In campo rimane solo l’Asiago che spinge, anche in parità numerica, il Cortina nel proprio terzo: falliscono Busa (34’), Matteo Tessari (35’) Stanley (36’).

Al 37’ penalità inflitta a Chelodi durante la quale l’Asiago perviene al pareggio con capitan John Parco, abile a respingere in rete un tiro di Borrelli. In chiusura ancora un occasione per l’Asiago con Surma che fallisce in contropiede.

 

Il terzo tempo si apre con un errore di Souza; al 44’ l’Asiago accorcia le distanze con John Parco che, facendo valere la sua maggiore “freschezza”, trova la coordinazione per battere Maund e per ridare qualche, seppur flebile, speranza ai 1200 dell’Odegar.

Passa un solo minuto e Mulick atterra, senza troppi complimenti, capitan Parco; nei due successivi minuti l’Asiago conduce il gioco ma fatica a trovare la conclusione; il Cortina attende e colpisce al 49’ con Mike Souza che insacca nel “sette“ alla sinistra di Bellissimo

Il bottino degli scoiattoli sarebbe potuto essere ancora più ampio se Deschenes, in solitaria, avesse conservato la necessaria freddezza per “punire” un grave errore sulla blu di MacIsaac.

Al 52’ gli stellati sprecano una “chiamata” ai danni di Savoia, mentre, a partire, dal 55’ l’Asiago si rende protagonista di due ottime occasioni fallite da Parco e da Surma che fa tutto bene ma trova sulla propria strada un superlativo Maund che chiude lo specchio della porta e “regala” la vittoria ai suoi.

Da domani inizierà la pausa di dieci giorni del campionato italiano; il prossimo impegno della squadra stellata è previsto per Martedì 13 Novembre 2007 quando i ragazzi di Camazzola affronteranno nuovamente il Cortina a campi invertiti in casa degli ampezzani.

 

Asiago-Cortina 2-5 (0-4; 1-0; 1-2):

Marcatori: 02.44 Souza (Cote) DOPPIA SUP, 12.28 Savoia (DaCorte, Chelodi), 18.02 Souza (DaCorte, Cote), 37.13 Parco (Borrelli, Rodeghiero) SUP, 40.36 Souza 44.19 Parco (Borrelli, MacIsaac), 49.01 Souza (Dyment, Cote)

Asiago: Bellissimo, Pavone, Plastino, Basso, MacIsaac, Loya, Testa, Rossi, Parco, Tessari N., Tessari M., Borrelli, DeFrenza, Busa, Strazzabosco, Benetti, Parco, Rodeghiero, Surma, Stanley. All. Camazzola

 

Cortina: Maund, Alberti, DaCorte, Dyment, Mulick, Smith, Wedderburn, Zandonella, Adami, Alberti, Chelodi, Cote, DeBettin, Deschenes, Menardi, Moser, Savoia, Souza, Timpone . All. Gosselin

Arbitri: Leandro Soraperra (Andrea Moschen, Alexander Waldthaler)

 

Altre partite:

Alleghe-Fassa 2-4; Brunico-Renon 4-7; Milano-Pontebba 4-3

 

Classifica:

Renon 17, Milano 14, Brunico 12, Bolzano 11, Asiago 10*, Fassa 9, Pontebba 9, Cortina 7*, Alleghe 7

* una partita in meno

 

 

 

Michele Berardi

Ufficio Stampa Asiago Hockey AS

 

 

 

Asiago Hockey As

Via della stazione, 1

36012 Asiago (Vi)

Tel. 0424/64580 - Fax. 0424/463480

www.asiagohockeyas.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl