Hockey su Pista - BassanoH54 - Bassano, Finale EUROPEA in Spagna

ricordiamo che il Bassano, con l'andata al proprio palazzo, al ritorno ha sempre

15/apr/2004 17.13.48 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 


COPPA EUROPA "CERS" 2003/2004

FINALE EUROPEA
- GARA
di ANDATA - Sabato 17.04.2004
Palacio Deportes di Reus (Spagna) - ore 21.30
REUS DEPORTIU - SIAINFOPLUS BASSANO HOCKEY 54
Diretta Teledeporte (Spagna)
Arbitri:
Micheal Niessen (Germania) e Martin Lehn (Svizzera)


Reus previsto infuocato, il SiaInfoplus pronto a spegnerlo

Il countdown è agli sgoccioli. Meno due giorni all'andata della Finale di Coppa Europa CERS.
E' arrivato il grande momento per il Bassano Hockey 54, di dimostrare quanto vale in campo europeo, già confermato lo scorso anno con il raggiungimento della Semifinale Europea e per un soffio non trasformatasi in una finale, per una traversa a pochi secondi dalla sirena finale che avrebbe portato il Bassano ai supplementari.
La curiosità sfogliando gli albi di questa annata di Coppa, è che le due squadre ora finaliste hanno avuto delle situazioni completamente opposte. Il Reus arrivato in Finale con cinque vittorie e una sconfitta, ha avuto tutte le andate sempre fuori casa, avendo come carta "finale" la risposta nel proprio catino. Situazione opposta quella del Bassano, con tutte le prime battute al PalaBassano. Ora i ruoli sono invertiti, è il Reus ad avere la prima in casa, ed è favorita in questo il Bassano. Lo scorso anno la squadra catalana vinse la propria prima coppa CERS giocando il ritorno in casa, ribaltando (clamorosamente) il risultato da una sfavorevole andata (3-2) ad un 5 a 0 a mo' di cappotto alla nostra ex avversaria Lleida Llista. Per le statistiche ricordiamo che il Bassano, con l'andata al proprio palazzo, al ritorno ha sempre vinto, totalizzando solo vittorie (sei) in Coppa.
Potrebbe diventare dopo questa breve analisi, una partita interlocutoria, ma non è l'intenzione del Bassano Hockey 54, assetato di centrare il secondo obiettivo della stagione (dopo la Coppa Italia in gennaio, ndr). C'è piu' tranquillità, non c'è dubbio, la pressione è tutt'addosso al Reus, chiamata alla doppietta (storica). Outsider e sconosciuto il Bassano per i catalani, un mistero che ancora rende piu' accattivante la prima gara dell'atto finale. Diciamolo, li' a Reus l'hockey è come il calcio a Roma o a Milano, e anche i giornali ne parlano quotidianamente, un'oasi nel deserto italiano per chi ama questo sport. Parecchi gli articoli comparsi nelle ultime settimane nei giornali locali per analizzare la nostra squadra e ha provocato molto interesse la "nuova" squadra arrivata al top. Di nuovo c'è davvero poco del Bassano: giocatori esperti, giocatori con sulle spalle un sacco di Champions League e di scudetti con la maglia dell'Hockey Novara. L'ultimo titolo individuale europeo vinto dai giallorossi risale a 9 anni fa, precisamente nel 1994/95 quando i Gemelli Michielon, vinsero con le maglie del Roller Monza la Coppa delle Coppe. L'ultima CERS in bacheca per i due vicentini Cunegatti e Rigo risale a 1992/93 con l'Hockey Novara. Nove anni quindi a bocca asciutta in campo europeo e l'occasione è ghiottissima per riconquistare un trofeo ambito.
Già da martedi' è cominciata la prevendita dei 2500 biglietti al Palacio di Reus e una parte è stata riservata alle esigenze del Bassano Hockey 54 per i familiari e appassionati in genere. E' previsto il tutto esaurito e un rumore assordante e incredibile che solo gli ambienti spagnoli sanno infondere agli avversari, come già successe a Lleida e a Voltregà.
I fari della manovra reusense sono essenzialmente due, i piu' esperti: il nazionale spagnolo Lluis Teixido e il portoghese Ricardo Pereira, il primo usatissimo fin dal primo minuto, mentre il secondo utilizzato nella ripresa per rendere la manovra sempre costante e incisiva. A detta del coach Dantas due grandi giocatori, con grande esperienza e da temere sempre e dovunque essi si trovino. Il resto, come già ampliamente dibattuto nel precedente comunicato (Chi è il Reus, ndr), è abbastanza già conosciuto, col bomber Caldu' a farla da padrone, e i due interessanti Jordi Garcia e Toni Sanchez a condurre il quartetto iniziale. L'ago della bilancia come in ogni importante appuntamento che appare equilibrato, sarà tra i due portieri, due fenomeni tra i pali. Massimo Cunegatti, non ha bisogno di presentazioni, saracinesca della nazionale Italiana e miglior portiere italiano da tre anni consecutivi, mentre lo spagnolo Vadillo non ha precedenti nelle rappresentative iberiche ma il suo ruolino di marcia è impressionante, solo secondo ad Egurrola del Barcellona.
Il SiaInfoplus Bassano Hockey 54 da martedi' ha ricominciato ad allenarsi dopo la breve sosta di tre giorni per la Pasqua, e ci sono solo notizie positive dalla pista del PalaBassano; Luis Nunes ha cominciato gli allenamenti e poi da mercoledi' dal primo coach Carlos Dantas, arrivato direttamente dal Portogallo dove ha partecipato con la Nazionale Under 23, alla Coppa Latina, conquistando un bel terzo posto.
La squadra giallorossa praticamente al completo sarà seguita da un nutrito numero di appassionati e di alcuni tifosi, con aerei o mezzi propri, per un totale di una trentina di persone. Ricordiamo a chi ha intenzione di arrivare in Spagna all'ultimo minuto di avvisare la Società del suo arrivo, per richiedere degli altri biglietti prima della vendita completa.
Se il Reus è in grande spolvero e col morale a mille, il Bassano Hockey 54 non è da meno, anzi forse proprio la squadra sta passando la miglior condizione di stagione, inanellando una serie positiva che dura da alcuni mesi a partire dalla sconfitta subita contro il Roller Novara. Da quel di' il Bassano sta sfoderando prestazioni di altissimo livello con i due Gemelloni Michielon portacolori in attacco, goleador incontrastati, con un Alberto Orlandi fenomenale, con un Dario Rigo costante come un metronomo, con un Massimo Cunegatti piu' ragno appoggiato sulla propria ragnatela che gatto in cerca di una "pallina", con un Capitano Panizza in veste di rovinafeste nelle manovre altrui e con una panchina in formato mini-curva giallorossa e pronta ad ogni evenienza.
La voglia di tutti è quella di uscire indenni dal Palacio, magari con un ottimistico pareggio o quantomeno di una minima sconfitta, recuperabile nel catino (quasi il doppio) del PalaBassano, che già freme come non mai per qualcosa di storico.
Cosa avra' il Reus piu' del Bassano !? La consapevolezza dei propri mezzi, accentuata con il pareggio 1 a 1 contro i capoclassifica del Barcellona, e un pubblico che farà di tutto per intimidire gli avversari e incitare i propri beniamini a suon di trombe.

Il SiaInfoplus si avvierà alla volta dell'Aeroporto Marco Polo di Venezia Venerdi' 16 in prima mattinata e il volo per Barcellona con l'Alpi Eagles è programmato per la metà della giornata. La sede del mini-ritiro giallorosso sarà a pochi chilometri dalla citta' di Reus, precisamente a Salou, nella cosiddetta Costa Dorada. La prova pista è prevista alle ore 21.00 al Palacio Deportes di Reus del giorno stesso. Sabato invece, giorno di preparazione dell'importante sfida che comincerà alle ore 21.30.

 

Sede di andata Sede di ritorno Andata
17/4/04
Ritorno
1/5/04
Totale
Reus Deportiu (Spagna) SIAINFOPLUS
BASSANO HOCKEY 54
- - -

Bassano del Grappa (Vicenza),  il 15/04/2004


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl