-CAMPIONI D'ITALIA 2004- Festa dello Scudetto 2004: gioia e lacrime per una stagione da favola con un migliaio di tifosi.

Un degno saluto a tutti i giocatori che se ne vanno da Venerdi' tutti in

29/giu/2004 02.09.59 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


BASSANO HOCKEY 1954 CAMPIONE D'ITALIA 2003/2004


Festa dello Scudetto 2004: gioia e lacrime per una stagione da favola con un migliaio di tifosi.

Le feste per i Campioni d'Italia non si sono certo esaurite dopo la pazza domenica in Piazza. Lunedi', Martedi' e Mercoledi', una festa e una cena dietro l'altra per ringraziare tutti. Conclude tutta questa serie di festeggiamenti la festa dello Scudetto, quella organizzata minuziosamente dal Bassano Hockey 54. Un degno saluto a tutti i giocatori che se ne vanno da Venerdi' tutti in vacanza, in cerca di ricaricare le pile per un'altra stagione al top. Al palazzo "bollente" arrivano un migliaio di tifosi per festeggiare un titolo unico nella storia bassanese, una ottima cornice di pubblico. Descritta per una decina di minuti la storia del Bassano, con gioie e dolori di cinquant'anni di storia, sono le immagini concentrate delle migliori performance giallorosse a far ammutolire i presenti. Un film dal maxischermo alto quattro metri per far ricordare che annata è stata, che stagione da favola abbiamo assistito a tratti increduli. Scorrono i commenti di Vincenzo Pittureri sulla vittoria incredibile di Coppa Italia contro il Prato (3-0). Ad ogni gol è un applauso generale, come se ancora oggi assistessimo a questa emozione. Dopo i festeggiamenti della Coppa si passa alla Finale di Coppa CERS, quella vinta 1 a 0 davanti ad oltre 3000 persone. Si passa quindi a Finale Gara-2 e poi a Gara-3 con le emozioni ancora visibili negli occhi di chi c'era a vedere i tre gol di Giaretta o il gol di Alberto Orlandi dal dischetto o la parata di Massimo Cunegatti. Una lacrimuccia a qualcuno sicuramente scesa, con il commento strisciante della voce ufficiale del Bassano di Vincenzone. E' una gioia di tutti, per quasi mezz'ora, incollati a quel maxischermo dentro una mega bandiera giallorossa di oltre 10 metri, che incornia le vittorie e la scritta finale che fa venire i brividi "Bassano Hockey 54, Campione d'Italia 2003-2004". Applaudi scroscianti, ma ad essere i protagonisti della serata sono proprio loro, i Campionissimi. L'entrata è di quelle spettacolari, all'americana, con la chiamata di ogni giocatore uno ad uno, come in un'arena di fuoco. Dipinti in faccia con i colori giallorossi, 11 giocatori entrano in pista accolti con una standing ovation dei 1000 del palazzo. Applausi dalla pista e dalla tribuna in un dolce frastuono di battiti di mano. Giovanni Fontana, Andrea Marangoni (si' anche lui un po' la mascotte del gruppo), Michele Panizza, Marco Conte, Alessandro Michielon, Enrico Giaretta, Alberto Michielon, Alberto Orlandi, Dario Rigo, Massimo Cunegatti e Luis Nunes. Tutti con la maglia celebrativa di questa Festa finale dello Scudetto con lo Scudo ben stampato di fronte con un "1" ben evidenziato. E' tempo anche dei discorsi che non mancano mai, delle personalità della politica locale, a partire dal Sindaco, all'Assessore, dai Comitati Provinciali del CONI, al Senatore Pasinato, con interventi sinceri e quasi commossi. E' il tempo anche delle premiazioni ai quattro gruppi di tifosi che hanno seguito la squadra in lungo e in largo, con l'omaggio di una maglietta celebrativa firmata da tutti i giocatori giallorossi. Completati omaggi e ringraziamenti si ingaggia una partita tre contro tre tra Vecchie glorie e i Campioni d'Italia. Finisce in pareggio come le grandi sfide devono finire. Le squadre non sono quelle convenzionali, con la sorpresa Dario RIgo tra i pali, con una sorpresa Cunegatti in veste di bomber, e con il presidente Merlo ritornato sui pattini come portierone. Le vecchie glorie sono dai grandi nomi, come giusto, con un "allenatore" d'eccezione, Luigi Gigi Spegiorni, che dirige con il piglio giusto una miriade di cambi "necessari": I tre fratelli Scuccato Luigi, Maurizio, Daniele, che hanno fatto la storia del Bassano una ventina di anni fa e ora forti sponsor del team giallorosso (Infoplus), Michele Marangoni, unico giocatore bassanese a rimanere per tutta la carriera in giallorosso, Carlo Cimatti, figlio del dott Stefano Cimatti, sponsor Sia, ed Eros Merlo, presidentissimo. Dall'altra Dario Rigo prende il posto di Massimo Cunegatti tra i pali, dimostrando quest'ultimo una dote incredibile in attacco, autore di una doppietta, I gemelli Michielon, che intrattengono un piccolo show, e con tutti gli altri a rotazione in pista, allegramente per una ventina di minuti. Al fischietto un altro bassanese d.o.c., l'arbitro Mario Guadagnini, e al microfono a commentare chi non se Vincenzo Pittureri, il bolognèse, al primo scudetto della sua carriera giornalistica in terra vicentina e bolognese. Finisce con abbracci e con le classiche foto di rito prima del momento più intenso di tutta la serata: i ringraziamenti. Passano le istantanee di una stagione immortalate dell'Ufficio Stampa, anche le più strane, con una canzone di sottofondo di Elton John da far strappare sicuramente qualche lacrima nel buio del palazzo a chi lascia la maglia giallorossa e a cui viene dato un immenso e sincero ringraziamento.
La lunghissima stagione finisce con l'inno del Bassano cantato in modo assiduo da tutti, diventando forse l'anno prossimo l'inno ufficiale dei colori giallorossi. "Due colori sono nei nostri cuori... giallorossi sempre insieme a noi.. se Bassano segnerà .... tutta la curva esploderà". E' il tempo di abbuffarsi tra i banchi preparati minuziosamente dalla Giulia, la dea del Palazzo, nonchè la barista più affascinante di tutti i parquet d'italia. L'incontro con i tifosi è tutta una firma, dappertutto, dai fogli raccolti in giro per il palasport alle magliette ufficiali.
E' l'ultimo saluto a chi l'anno prossimo non ci sarà più con i colori giallorossi, ma rimarrà con un ricordo unico e insostituibile nel proprio cuore.
Bassano è il nuovo Campione d'Italia dell'Hockey su Pista.
Ancora...e non smetteremo mai di dirvelo, Grazie Ragazzi!! E a tutti in bocca al lupo per il futuro prossimo.

Bassano del Grappa (Vicenza),  il 28/06/2004


Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
Webmaster Sito Ufficiale Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it
Cell.:  +39 348 9327659


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl