BASSANO 54: Cunegatti, Abalos, Silva, Antezza, Giaretta - Entrati: Abalos, Zen - Non entrati: Peripolli, Campagnolo, Trento - Allenatore: F.Vanzo.

03/giu/2009 17.40.14 Stefano Zamperin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Comunicato Stampa 130 / 2008-2009


Folle rimonta del Metalba-Infoplus. In 45 secondi ribalta Gara4 e vince lo Scudetto 2009.
 

BASSANO 54: Cunegatti, Abalos, Silva, Antezza, Giaretta - Entrati: Abalos, Zen - Non entrati: Peripolli, Campagnolo, Trento - Allenatore: F.Vanzo.
FOLLONICA: Bargallo, Velasquez, Molina, M.Bertolucci, A.Bertolucci - Entrato: Bresciani - Non entrati: Pagnini, Nobili, Naldi, Tosi - Allenatore: M.Mariotti.
Marcatori: 1T: 10’45” Aut. Silva (F), 14’28” Molina (F), 16’51” Giaretta (B), 23’46” Abalos (B), 24’32” Cacau (B)
Cartellini blu: Abalos (+5 minuti) (B), A. Bertolucci (+2 minuti) (F)
Arbitri: Molli e Da Prato di Viareggio
Note: 3500 persone al palaBassano

Vince in 45 secondi di follia pura il Metalba-Infoplus Bassano in Finale Gara4 davanti ai 3500 del PalaBassano. Una Vittoria di rimonta tutta nel primo tempo poi difesa fino all’ultimo minuto in uno strenuo fortino dove ad ergersi è stato Massimo Cunegatti. Uno scudetto che ritorna in Veneto dopo 5 anni, 5 anni lunghissimi che ha fatto scatenare la felicità di tutti i 3500 del Palabassano, estasiati dalla prima vittoria dello scudetto in casa. Follonica mai domo fino alla fine ma niente ha potuto nell’entusiasmo giallorosso, rimangiandosi così le profezie devastanti di un 3-0 secco dei maremmani. Una vittoria della
città ma anche di chi ha creduto nel progetto Vanzo solo alcuni mesi fa criticato dovunque.

Gara 4 per cuori forti al Palabassano tra i padroni di casa del Bassano 54 e gli attuali campioni in carica del Follonica. Palazzetto pieno in ogni ordine di posti e ribollente di tifo a favore dei giallorossi, con folta e chiassosa rappresentanza maremmana.
Prime scaramucce in pista dopo soli tre minuti di gioco, a farne le spese sono Velasquez e S.Silva che si beccano un’ammonizione per un lieve battibecco. Poco prima dell’ottavo minuto grande occasione per il Bassano che usufruisce di una punizione di prima. Ad incaricarsi di provare a mettere la palla in rete e’bomber Valerio Antezza, che pero’si fa stregare da un suberbo Bargallo. Altra occasione d’oro per i padroni di casa che, in due contro uno, non riescono a sfruttare nel migliiore dei modi: ancora una volta Antezza dopo aver ricevuto un buon assist dal capitano Silva, trova l’estremo ospite a respingere prontamente la conclusione. A sorpresa pero’ arriva il vantaggio ospite. Mancano 14’15 al termine della prima frazione quando in un contropiede Molina fa carambolare la sfera su Sergio Silva che involontariamente insacca nella propria porta. Palla al centro, il Follonica ruba la sfera ed e’ancora Molina a tirare in porta, questa volta colpendo il palo alla sinistra di Cunegatti.
Dopo un chiaro fallo subito dal Bassano non ravvisato dagli arbitri, arriva il raddoppio ospite ancora su autorete, questa volta di Abalos, su tiro di Sebastian Molina. Siamo al 15esimo di gioco. Esplode il Palabassano al 16,51: Antezza sradica palla a metà pista, aspetta e serve Enrico Giaretta che con un bel diagonale trafigge un incolpevole Bargallo. Seguono fasi concitate con occasioni da ambo le parti, con un netto rigore negato al Bassano per un clamoroso tocco di pattino in area da parte della difesa toscana. Un minuto e quindici al termine, rigore per il Bassano: si presenta freddissimo sul dischetto Esteban Abalos che segna di forza riportando meritatamente in parità il risultato. A questo punto il Palabassanlo e’ una polveriera e come se non bastasse a surriscaldare il già calorosissimo pubblico di casa, arriva addirittura la rete del vantaggio firmata dal carioca Cacau, sul quale praticamente si conclude il primo tempo.

Seconda frazione: al 14,43 rigore a favore del Follonica. Si incarica della trasformazione Mirko Bertolucci ma e’superbo Cunegatti a respingere la sfera. Minuto 12,45: il Bassano chiede una rete che gli arbitri non convalidano. Per i giallorossi infatti la sfera ha superato la linea di porta, ma il replay sembra dare ragione alla coppia arbitrale. Poche le occasioni da rete, ma tantissime emozioni in gioco spumeggiante e pronto ad ogni risultato, anche se a due minuti dal termine Mirko Bertolucci usufruisce di un’altra punizione di prima (sul fallo veniale di Abalos a centropista), ma e’ancora una volta Cunegatti a erergersi saracinesca incaricandosi di tenere chiusa la porta giallorossa. Follonica non riesce più ad incidere con la pressione del PalaBassano, 3500 persone in piedi a battere il ritmo del tamburo di una Curva Giallorossa in pieno fermento. I due arbitri decretano la fine alle 22.15. E’ festa giallorossa, bissando due scudetti in uno solo giorno: infatti oltre al massimo tricolore anche il tricolore giovanile dell’Under 17, un bis da ricordare in casa a Bassano del Grappa. Estasi giallorossa.
 

Articolo di Gianni Bordignon e Stefano Zamperin
Ufficio Stampa Bassano Hockey 54
news@bassanohockey54.it - www.bassanohockey54.it

Nota bene per tutti i lettori:
PER NON RICEVERE PIU' LA NEWSLETTER, Loggati nel nostro sito internet e alla voce "Il mio profilo" sul menù a sinistra, spunta la casella NEWSLETTER e salva le modifiche.


Per rimuoverti da questa mailing-list invia un'e-mail a news@bassanohockey54.it e scrivi nell'oggetto "RIMOZIONE MAILING-LIST"
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl