Scassa a Vallelunga per il CIV, ma solo come spettatore

Scassa a Vallelunga per il CIV, ma solo come spettatore In attesa di partire per l'Olanda, il pilota del Supersonic Racing Team "festeggia" i punti ottenuti a Valencia su un'altra pista, quella del Campionato Italiano di Velocità, ma questa volta nelle vesti di fan.

12/apr/2010 16.06.03 layoutweb Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

In attesa di partire per l'Olanda, il pilota del Supersonic Racing Team “festeggia” i punti ottenuti a Valencia su un'altra pista, quella del Campionato Italiano di Velocità, ma questa volta nelle vesti di fan.

A Valencia sono arrivati i primi punti iridati per Luca Scassa, che ha concluso positivamente il secondo week end di gare in sella alla sua Ducati. Il pilota toscano del Supersonic Racing Team ha affrontato con grinta le curve insidiose del circuito spagnolo e in gara due, dopo un intervento sulla forcella, ha migliorato ancora di più la prestazione. Purtroppo l'incidente tra Iannuzzo e Andrews ha annullato tutto, ma al terzo ed ultimo via “The Rocker” non ha mollato, al contrario, ha duellato con Lorenzo Lanzi fino alla fine.

In attesa di partire per Assen (Olanda), dove il 25 aprile si disputerà la quarta prova del Campionato Mondiale di Superbike, Luca passerà il prossimo fine settimana in pista, ma questa volta nelle vesti di spettatore del CIV che si terrà a Vallelunga. Forse, non c'è modo migliore di “assaporare” l'ottima prova al “Ricardo Tormo” e di concentrarsi per la prossima sfida che una buona dose di asfalto, pneumatici e velocità.

"Sono molto soddisfatto perché abbiamo fatto un passo avanti molto importante – ha commentato a caldo Luca Scassa -  In gara 1 non eravamo perfettamente a punto per cui sulla distanza ho preferito gestire il duello contro Xaus e Neukirchner senza compromettere tutto con una caduta. In gara 2, e dopo la modifica sulla forcella, la moto è decisamente migliorata ed ho potuto fare una gara molto più veloce. La doppia partenza ci ha penalizzato ma ho subito preso un passo gara veloce che mi ha permesso di misurarmi contro Lanzi. Non sapevo della classifica aggregata per cui ho perso la possibilità di fare un piccolo salto in avanti per un pugno di decimi ma bisogna essere soddisfatti perché abbiamo fatto un lavoro eccellente. Desidero ringraziare i ragazzi del team perché sono stati strepitosi."
Per essere sempre aggiornato sull'avventura mondiale del Supersonic Racing Team, collegati a http://www.supersonicracingteam.com e iscriviti alla fan page di Facebook direttamente dal sito.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
http://www.layoutweb.it
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl