Al ritorno dal Sud Africa il Supersonic Racing Team porta a casa punti e posizione in classifica

Al ritorno dal Sud Africa il Supersonic Racing Team porta a casa punti e posizione in classifica Bilancio molto positivo per la prima trasferta intercontinentale del team di Superbike: in entrambe le manche partenze non impeccabili poi seguite da un ottimo passo di gara.

17/mag/2010 15.46.44 layoutweb Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Bilancio molto positivo per la prima trasferta intercontinentale del team di Superbike: in entrambe le manche partenze non impeccabili poi seguite da un ottimo passo di gara. Prossimo appuntamento per la squadra parmigiana negli Stati Uniti.

Il Supersonic Racing Team torna dalla terra d'Africa con punti preziosi per la classifica del Campionato Mondiale di Superbike. A un inizio faticoso in gara 1 ha fatto seguito una bella rimonta e un duello vinto da Luca Scassa contro Sykes, Xaus e Haga.
Niente da fare, invece, contro Guintoli che ha avuto la meglio proprio nei metri conclusivi per poco più di un secondo.

Buona la partenza di gara due, ma il pilota toscano è rimasto nel grosso del gruppo alla prima curva e ha così perso il contatto con i più veloci. Dopo aver superato Byrne, Guintoli e Sykes, Scassa ha tenuto un eccellente passo di gara, anche se pagato con un consumo anomalo di pneumatici. La manche si chiude con un dodicesimo posto e, con le nove lunghezze conquistate a Kyalami, il team di motoracing ottiene il 17esimo posto in classifica.

LUCA SCASSA - "Decisamente un buon week end iniziato nel migliore dei modi sino dalle prime qualificazioni. Mi sono trovato subito bene a Kyalami anche se il tracciato presenta un fondo troppo dissestato, una variabile in più che ha richiesto un surplus di lavoro ai nostri tecnici. In ambedue le manche a mancare sono state le partenze, in gara 1 per un mio piccolo errore, in gara 2 perché nella bagarre della prima curva è successo di tutto. Sono contento comunque per le due veloci rimonte, con il passo gara che ho tenuto potevamo tranquillamente finire nelle prime 10 posizioni, ma gli handicap di cui ho parlato prima hanno fatto la differenza. Ho girato con una differenza di poco meno di un secondo rispetto al giro record della pista, una bella soddisfazione che premia il lavoro fantastico fatto dal team. Tra 15 giorni andremo negli USA, una trasferta nella quale ripongo tante aspettative perché conosco il tracciato grazie all'esperienza acquisita nel 2007, quando correvo nell'AMA Superbike, sarà utile per un ulteriore salto di competitività. Grazie ai miei tecnici, a Danilo Soncini ed a Bruno, il mio manager, devo tutto a loro!"
DANILO SONCINI - "Per la mia squadra Kyalami ha rappresentato la prima trasferta intercontinentale e l'esperienza vissuta è stata estremamente positiva. Il mio piccolo gruppo ha lavorato al top delle sue possibilità ed abbiamo raccolto dei risultati che reputo importanti. Ora andiamo a Miller dove Luca potrebbe regalarci soddisfazioni ancora migliori, grazie davvero a tutti, è stato un week end fantastico."
Per maggiori informazioni sulle prossime gare del team di moto racing, gli altri piloti del SBK e le performances della Ducati 1198 in Superbike, vi aspettiamo al sito http://www.supersonicracingteam.com e sulla pagina di Facebook.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
http://www.layoutweb.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl