Punti in entrambe le manche nella sofferta trasferta di Nurburgring

Punti in entrambe le manche nella sofferta trasferta di Nurburgring Un po' di tensione e qualche problema di ciclistica nel week-end del rientro, ma Luca Scassa e il Supersonic Racing Team sono tornati e decisi a presentarsi a Imola al massimo delle loro potenzialità Dopo due brutte cadute nelle gare di Brno e Silverstone e una moto andata completamente distrutta, rimontare in sella non è semplice, ma Luca Scassa in Germania ha ottenuto due risultati positivi.

06/set/2010 15.50.40 layoutweb Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Un po' di tensione e qualche problema di ciclistica nel week-end del rientro, ma Luca Scassa e il Supersonic Racing Team sono tornati e decisi a presentarsi a Imola al massimo delle loro potenzialità

Dopo due brutte cadute nelle gare di Brno e Silverstone e una moto andata completamente distrutta, rimontare in sella non è semplice, ma Luca Scassa in Germania ha ottenuto due risultati positivi. In gara 1 si è classificato decimo, vincendo il confronto con Lorenzo Lanzi e in gara 2 ha concluso in 14esima posizione a causa di alcuni problemi con la ciclistica e un paio di perdite di aderenza che hanno portato il pilota a scegliere una strategia più prudente.

Forse non è stato un week-end perfetto, ma sicuramente produttivo sia per il campione toscano, che ha ripreso contatto con il clima della gara, che per i tecnici del Supersonic Racing Team, che con i dati alla mano possono già pensare a Imola, proprio come “Skaluca”:
"Devo essere sincero, questo non è stato un week end facile in quanto provenivo da due gare decisamente molto difficili. Non siamo riusciti a mettere a punto al meglio la mia Ducati in quanto nel tratto veloce abbiamo sempre pagato decimi preziosi per una ciclistica poco equilibrata. La moto non aveva direzionalità ed ero costretto a percorrere traiettorie molto larghe pagando troppo tempo ai miei avversari. Al di là del risultato sono più contento di gara 2 dove ho girato meglio (1'56''676 ndr.) ed ho tenuto globalmente un passo più veloce ma, inutile negarlo, le aspettative erano decisamente migliori. Abbiamo portato a casa un piccolo bottino di punti prezioso per la classifica di campionato, ora siamo già con la mente ad Imola dove dobbiamo tornare alle posizioni che ci competono. Grazie davvero ai ragazzi del team, sono stati fantastici, spero di ripagarli con la prossima gara."

Anche il team manager Danilo Soncini è fiducioso:"Abbiamo sofferto, la realtà è questa, ma dobbiamo essere positivi e guardare al futuro con fiducia. Luca sicuramente aveva bisogno di girare e tornare mentalmente nell'atmosfera delle gare dopo gli infortuni patiti, un po' di tensione ci sta ed è ampiamente capibile. Abbiamo analizzato i dati nel dopo gara per presentarci ad Imola al massimo delle nostre reali potenzialità."
Per maggiori informazioni sulla prossima gara del team di moto e la performance di Luca Scassa in sella alla Ducati 1198 in Superbike, vi aspettiamo al sito http://www.supersonicracingteam.com e sul gruppo di Facebook.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
http://www.layoutweb.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl