A Imola il Supersonic Racing Team conquista punti in entrambe le gare

28/set/2010 11.37.58 layoutweb Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da incorniciare la giornata di sabato: Scassa, il migliore tra gli italiani, si guadagna la prima fila, davanti a tutti gli altri piloti Ducati. Gran finale del Campionato Mondiale Superbike domenica 3 ottobre in terra di Francia.

Al circuito “Enzo e Dino Ferrari” c'erano circa 69mila persone che hanno assistito a uno dei week end di gare più emozionanti e ricchi di colpi di scena della stagione 2010.
Dopo un esordio piuttosto difficile, che ha visto il Supersonic Racing Team in 17esima posizione al termine del primo turno di qualifiche ufficiali, il giorno successivo Luca Scassa è riuscito a ottenere una strepitosa prima fila alla fine di una Superpole resa difficilissima dalla pioggia imminente. Autore di un eccellente quarto posto, il pilota toscano è stato il migliore fra gli italiani.
Domenica Scassa ha chiuso con due piazzamenti, entrambi in zona punti. In gara 1 è arrivato al 13esimo posto, dopo aver resistito all'attacco del neo campione del mondo SBK Max Biaggi, che tuttavia  lo ha costretto ad arrivare lungo alla Rivazza. In gara 2 l' ex tricolore recupera l'iniziale svantaggio, dovuto ad alcuni piloti che lo hanno portato fuori alla prima variante, e agguanta il 10 posto subito dietro la coppia Xaus – Guintoli.

LUCA SCASSA – “E’ stata una giornata globalmente positiva anche se speravo dopo l’ottima Superpole di finire più avanti in classifica. Purtroppo sapevamo di non essere completamente a posto con la ciclistica sull’asciutto e pur migliorando le cose dopo l’ultimo intervento sulle sospensioni, non avevo feeling nelle chicane più lente. In gara 1 non c’è stato contatto con Max Biaggi alla Rivazza, siamo arrivati ambedue lunghi e per non urtarci a vicenda siamo usciti nella via di fuga. Nessun problema tra noi, ci siamo subito chiariti senza alcuna polemica. Senza questo piccolo errore potevamo finire nei primi otto. In gara 2 sono stato buttato fuori alla prima variante e sono ripartito praticamente ultimo. Ho fatto un buon recupero, speravo di sorpassare anche Xaus e Guintoli ma più di così non è stato possibile fare. Sono comunque felice perché una prima fila ad Imola è un grande risultato che ha premiato il grande lavoro fatto dal team. Guardiamo a Magny Cours con fiducia dove vorrei chiudere al meglio la stagione.”

DANILO SONCINI – “Sapevamo che Luca avrebbe potuto avere problemi di assetto sull’asciutto e questo è puntualmente successo. Non dobbiamo però dimenticarci della straordinaria Superpole che ci ha portati in prima fila, un riconoscimento oltre al valore del pilota anche al lavoro fatto dai nostri tecnici come sempre di altissimi profilo. E’ stato comunque un week end bellissimo, il calore del pubblico e di tanti appassionati mi ha commosso!”

Per maggiori informazioni sulla prossima gara del team di moto racing, su Luca Scassa e gli altri piloti in SBK e naturalmente sulla Ducati 1198 in Superbike, vi aspettiamo al sito http://www.supersonicracingteam.com e sul gruppo di Facebook.

Contatti:
Layoutweb, Layout Advertising Group
Public Relation Department
Simona Bonati
E-mail: bonati@layoutweb.it
http://www.layoutweb.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl