Trofeo delle Province Kinderiadi 2011 - comunicato stampa

Queste le società che hanno collaborato attivamente all'evento: Pol. Santa Giustina, Pol. Santa Giustina, Pallavolo Belluno, GS Dolomia Volley, Pallavolo Castion, Pallavolo Feltre, Volley Limana, Cadore Volley, AS New Dolomiti Volley, Pall.

Allegati

16/mag/2011 16.44.33 Ufficio Stampa FIPAV Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 Treviso e Venezia mettono in dispensa le Kinderiadi 2011

Chiuso in festa nello splendido Spes Arena di Belluno il Trofeo delle Province Venete.

 

 

La Provincia di Belluno, cuore delle Dolomiti, è stata nel fine settimana capitale della pallavolo giovanile regionale con l’edizione 2011 del Trofeo delle Province Venete abbinato anche quest’anno al marchio Kinder-Ferrero nell’ambito del progetto nazionale della Fipav dal nome Kinderiadi. Una due giorni dal tempo alterno (domenica le cime sono state perfino imbiancate) ha fatto da contorno alle gesta dei giovani dell’under 15 maschile e della ragazze dell’under 14 femminile delle sette province del Veneto con la tradizionale partecipazione delle rappresentative di Trento e quest’anno anche del Friuli Venezia Giulia che nel maschile ha sostituito Rovigo.

Il Trofeo delle Province, come negli ultimi anni, è stato organizzato dal Comitato Regionale Fipav Veneto che si è fatto carico della gestione diretta dell’evento trovando nella Fipav Belluno e nelle società 18 società bellunesi un fondamentale contributo organizzativo. Queste le società che hanno collaborato attivamente all’evento: Pol. Santa Giustina, Pol. Santa Giustina, Pallavolo Belluno, GS Dolomia Volley, Pallavolo Castion, Pallavolo Feltre, Volley Limana, Cadore Volley, AS New Dolomiti Volley, Pall. Pro Loco Trichiana, Pallavolo Sedico, Unione Pallavolo 90, Volley Team Alpago, Volley Club Agordino, Polisportiva Arsiè, Pall. Sospirolo, Pontevolley, Virtus Volley, Spes Belluno, Pol. Santa Giustina,  Pallavolo Belluno, GS Dolomia Volley, Pallavolo Castion, Pallavolo Feltre, Volley Limana, Cadore Volley, AS New Dolomiti Volley, Pall. Pro Loco Trichiana, Pallavolo Sedico, Unione Pallavolo 90, Volley Team Alpago, Volley Club Agordino, Polisportiva Arsiè, Pall. Sospirolo, Pontevolley, Virtus Volley e Spes Belluno. Con loro in primis la Provincia di Belluno e l'amministrazione comunale di Belluno ma anche i comuni di Santa Giustina, Ponte Nelle Alpi, Sedico, Limana, Trichiana e Sospirolo.

Le rappresentative giunte nella serata di venerdì, sono subito entrate nel clima dell’evento (sabato sera decisamente freddo nella località turistica di Nevegal che ha ospitato 13 delle 16 selezioni) prima del fischio d’inizio dei gironi di qualificazione della mattina dopo. Il programma del sabato è stato infatti dedicato tutto ai gironi di qualificazione con le formazioni impegnate in un incontro al mattino e due al pomeriggio. Alla sera, comunicato ufficiale della Commissione Gare alla mano, sono arrivate conferme ma anche sorprese per le semifinali della domenica mattina: Treviso, Padova e Venezia nel maschile hanno confermato la posizione nel ranking mentre Vicenza ha lasciato il posto al Friuli Venezia Giulia. Nel femminile solo Venezia e Vicenza si sono confermate tra le prime quattro mentre sono entrate in semifinale Treviso e per la prima volta Belluno.

Un doppio 2-0 in semifinale che si è giocato domenica mattina in contemporanea nel doppio campo di gioco allestito allo Spes Arena, ha sancito nel femminile le finaliste del pomeriggio. Venezia seconda nella passata stagione ha superato non con poca fatica Vicenza (25-21 e 25-21) mentre Belluno ha tenuto buona parte del primo set perdendolo 25-21 per poi cedere più nettamente nel secondo 25-13.

Molto più combattute e vibranti le semifinali maschili. Al palasport De Mas, Treviso vincitore della passata edizione ha lasciato il primo set a Venezia (25-23) per poi cambiare marcia, pareggiando i conti nel secondo (25-17) e chiudendo 15-7 a proprio favore il set di spareggio. Nell’altra semifinale la selezione regionale del Friuli Venezia Giulia, vinto il primo set 25-23, si è fatta recuperare nel secondo da Padova (25-22) per poi in un’altalena di emozioni conquistare la finalissima con il conclusivo 15-11.  Il mattino terminava con le finali dalla terza all’ottava piazza lasciando per il pomeriggio lo spettacolo delle finali.

Numeroso il pubblico presente dalle ore 15 sugli spalti, composto da genitori (su tutti Vicenza con una tifoseria vivace e ben organizzata), amici e soprattutto tutte le altre formazioni protagoniste che hanno fatto da cornice alle gesta delle quattro finaliste che hanno espresso un alto livello di gioco.

Nel maschile, Treviso più completa nella costruzione e nella fase di chiusura ha tirato le fila laureandosi campione regionale con il 2-0 finale (25-20, 25-17). Treviso rimane così sul gradino più alto del podio dopo il titolo dell’aprile 2010 a Jesolo e mette in bacheca il suo terzo Trofeo, avvicinandosi a Padova e Vicenza forti entrambi di 4 titoli.

Decisamente a senso unico la finale femminile con Venezia vera protagonista del gioco che è riuscita a mettere al collo con il 2-0 finale (25-12, 25-14) quell’oro sfuggito tra le mura di casa di Jesolo nella finale del 2010 con Padova.

Treviso con i Trofei under 14 e under 15 maschile ed il secondo posto in under 14 femminile chiude il Trofeo delle Province 2011 con il miglior risultato di sempre. Ma il suo Trofeo l’ha vinto anche Belluno che per la prima volta nella storia è entrata tra le prime quattro formazioni femminili. Questa la classifica finale:

 

 

FEMMINILE

 

MASCHILE

1

Venezia

 

Treviso

2

Treviso

 

Friuli Venezia Giulia

3

Vicenza

 

Padova

4

Belluno

 

Venezia

5

Padova

 

Vicenza

6

Verona

 

Verona

7

Rovigo

 

Trento

8

Trento

 

Belluno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Grande festa nella cerimonia di premiazione con schierate sul campo centrale tutte le protagoniste con i tecnici e dirigenti, gli arbitri e la presenza di numerose autorità tra cui per il comune di Belluno il consigliere Mattia Losego, Sergio Pat assessore allo sport del comune di Sedico e Filiberto Dal Molin presidente del Panathlon Club Belluno Dolomiti oltre ai vertici della Fipav Veneto guidata dal presidente regionale Adriano Bilato ed i presidenti e delegati dei vari comitati provinciali. Dopo la sfilata delle formazioni, tutti in piedi per l’Inno nazionale, un omaggio nell’anno della pallavolo ai 150 anni della nascita dell’Italia. Un premio e ringraziamento consegnato dal FAR Raffaele Sassone e da tutti i presidenti provinciali è andato ai 16 arbitri provinciali rappresentanti tutte le province presenti che per due giorni hanno diretto le 36 gare. Il presidente del Panathlon Club Dal Molin con il presidente del CP Belluno Roberto Dell’Olivo ha consegnato ai due atleti delle selezioni di Belluno Matteo De Nadai e Sonia D’Inca il premio Fair Play come esempio di serietà e comportamento in questi mesi di lavoro.

A Sebastiano Marsili della selezione di Treviso e Francesca Dalla Rosa della selezione di Belluno sono andati i premi MVP come miglior giocatore e giocatrice del Trofeo consegnati dai selezionatori regionali Luca Bergo e Michele Minotto che avranno ora il compito di preparare al meglio le rappresentative regionali in vista del Trofeo delle Regioni in programma a Torino dal 28 giungo al 3 luglio.

Per rivivere la due giorni con immagini e le parole dei protagonisti, da venerdì andrà in onda sul satellite, sul digitale terrestre ed in streaming Zona Volley Veneto la rubrica televisiva condotta da Carlo Vettore. Spazio poi alle foto già disponibili sulle Gallery del sito regionale (www.fipavvento.net) e sul sito dell’evento (www.trofeodelleprovice.it) mentre mercoledì sull’edizione regionale del Corriere della Sera verrà pubblicato uno speciale con foto, resoconto e classifiche dell’evento bellunese. 

 

 

Padova, 16 maggio 2011

Comunicato stampa n. 21/11  


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl