Sisley e Micromeccanica sul tetto dell'under 16 - Comunicato Stampa CRV

23/mag/2011 14.31.54 Ufficio Stampa FIPAV Veneto Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

Sisley e Micromeccanica sul tetto dell’under 16

Tra Costermano e Cavaion Veronese si sono giocate nel week-end semifinali e finali under 16 maschile e femminile. Una due giorni nell’ambito dei Giochi del Veneto del CONI.

 

 

Un clima di festa e decisamente estivo (con i primi bagni nelle acque del Lago di Garda) ha accompagnato le gesta delle formazioni giunte alla fase finale del campionato regionale under 16 maschile e femminile.

Una festa della pallavolo ma più in generale dello sport veneto visto che l’atto finale del campionato giovanile era inserito nel ricco programma della seconda edizione dei Giochi del Veneto, organizzati dal Coni regionale che ha avuto in Bardolino il fulcro delle attività con anche le sempre emozionanti cerimonie di apertura e chiusura.

Il programma del volley dedicato alla memoria di Giuseppe Ferrero per un ventennio alla guida della pallavolo veronese, si è aperto il sabato pomeriggio con le semifinali maschili e femminili. Questi i risultati:

MASCHILE

Pall. Padova Mestrino - Alpifind Belluno: 3-0

Sisley Treviso - Pallavolo Mussolente: 3-1

FEMMINILE

Service Med San Donà - A&P Olivieri Under16: 3-2

Zs Restauri Jesolo - Micromeccanica V.Project: 1-3

 

Con il fischio finale delle semifinali, è esplosa la festa per l’accesso alle finalissime per il titolo ma anche per aver conquistato il biglietto per le finali nazionali di categoria che saranno di scena dal 2 al 5 giugno a Potenza per il maschile ed a Firenze per il femminile.

La giornata si è chiusa, non prima di aver partecipato alla cerimonia di apertura dei Giochi del Veneto nel cuore di Bardolino, al Camping Cisano con le finaliste ospiti del Coni regionale (non era presente San Donà perché rincasata per la notte).

 

Domenica mattina l’atto finale con alle ore 9,45 la finale maschile a Costermano ed alle 10 quella femminile a Cavaion Veronese. Nella finale maschile si è riproposta la sfida sottorete tra Treviso e Padova, società già opposte nella finale under 14 con il successo e titolo che è andato alla squadra bianconera. Treviso è scesa in campo decisa a non mollare il titolo conquistato negli ultimi anni e così, dopo aver perso in malo modo il primo set (25-12), sorpresa dalla maggior determinazione di Padova, ha preso le misure ed in virtù di una maggior dote fisica e velocità di gioco ha pareggiato i conti (20-25) prima di prendere il volo con il 14-25, 15-25 finale. Treviso rimane così sul gradino più alto del podio regionale e festeggia anche il titolo MVP assegnato a Riccardo Mazzon.

Decisamente di emozioni diverse la finale femminile. Service Med San Donà sicura di recitare il ruolo di protagonista anche in questa edizione, ha preso le redini del gioco e senza troppo faticare si è portata sul 2-0 (25-12 e 25-18). Quando la gara sembrava andare per il suo logico epilogo, Micromeccanica ha sfruttato il calo delle veneziane nel terzo (22-25) riducendo così le distanze ma soprattutto togliendo sicurezza di gioco alla formazione detentrice del titolo. Ne è uscito così un quarto set tutt’altro che combattuto, con San Donà brutta copia della formazione vista nei primi parziali; il quinto set era così la logica conseguenza (14-25). Le emozioni sono state concentrate in pochi punti con tensione di gioco ed agonistica al massimo, paura per un infortunio alle spalla della regista padovana poi rientrato, qualche protesta ma tutto nel quadro di un set che valeva un bel pezzo di stagione. Le formazioni non si son mai perse di vista sino al 14-13 per San Donà, con un pallone che valeva il match. Nulla da fare. Pareggio e poi con un rapido uno-due il Volley Project ha spento i riflettori sul San Donà alzando il titolo regionale femminile, il primo della sua storia (14-16). Una festa esplosa nella consegna della Coppa e nel momento della proclamazione del titolo di miglior giocatrice andato a Claudia Zecchin.

Alla cerimonia di premiazione con il vicepresidente regionale Roberto Maso ed il consigliere Claudio Tamanini, erano presenti il presidente del Comitato Provinciale Fipav di Verona Stefano Bianchini che ha ricordato nel suo intervento l’amico e predecessore Giuseppe Ferrero e l’assessore allo sport di Cavaion Franco Cristoforetti. Un riconoscimento è andato anche ai direttori di gara e segnapunti.

Appuntamento ora a domenica pomeriggio 29 maggio quando al palasport Arsenale di Venezia sono in programma le finali regionali under 18 maschile e femminile.

 

 

Padova, 23 maggio 2011

Comunicato stampa n. 25/11  


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl