B1F Gir. A - Presentazione Matia Ornavasso - Florens Vigevano

28/ott/2011 18.00.28 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Le Api puntano sul fattore “V”. Dopo Vigolzone sulla strada delle Api ecco Vigevano e l’obiettivo è lo stesso: la vittoria. Il terzo turno di campionato, il secondo interno per la Matia Ornavasso, riporta domani sera (inizio ore 21, arbitri Andrea Alice e Alessandro Sicurella di Torino) nel palasport ossolano una delle più temibili avversarie dell’ultimo biennio.

Fin dal suo arrivo in B1 la squadra di Massimo Bellano s’è trovata a fare i conti con le lomelline, sia in campionato, sia in Coppa Italia. In quest’ultima competizione Bocca e compagne hanno dapprima sbarrato la strada della final four per poi, nel 2011, spianarla dando il la alla cavalcata che ha portato il trofeo nel Vco. In campionato si ricordano partite molto tirate che, per una strana coincidenza, sono sempre cadute all’ultima di campionato. La Matia terminò la regular season nel 2009/2010 perdendo 3-1 a Vigevano, mentre solo pochi mesi fa vinse 3-2 guadagnandosi il terzo posto e l’accesso ai playoff. Il bilancio degli scontri diretti è comunque in parità: due vittorie per parte.

Quest’anno, però, è tutto molto diverso, e non solo per il calendario che propone la sfida a inizio stagione, ma anche per le protagoniste. La Matia, che all’ossatura della scorsa stagione ha aggiunto alcuni elementi nuovi in ruoli mirati, non ha cambiato troppo fisionomia. Al contrario Vigevano ha scelto un progetto di profondo rinnovamento, tenendo alcune veterane e completando il roster con altri elementi esperti.

A 39 anni compiuti l’elemento di spicco è sempre l’opposto Angela Bocca, che ormai di Vigevano è una bandiera. Quella in corso è la sua sesta stagione consecutiva in maglia Florens. Giocatrice con tanti punti nelle mani, pericolosa anche dalla seconda linea, quest’anno sarà assistita in regia da Tiziana Mantegazza. Milanese classe 1976, conosce molto bene la categoria, frequentata a Bresso e soprattutto a Cologno Monzese. Nel 2010/2011 è scesa in B2 al Sanda Monza, vincendo il campionato a mani basse ma dovendo subire il ridimensionamento societario e la conseguente rinuncia alla categoria. A Vigevano è approdata insieme alla centrale Michela Ganz, che ha 28 anni e che negli ultimi 4 è stata proprio al fianco della palleggiatrice lombarda, con cui c’è una buona intesa. L’altro centrale è Eleonora Fuino. Anche lei è un volto nuovo, ma non troppo. Piemontese nata nel 1983 viene da Vigolzone ma ha girato molte squadre negli ultimi anni tra B1 e B2, con un’apparizione a Vigevano nel 2007/2008. Tutto nuovo è invece il libero: Giulia Ronchetti, 22enne che i tifosi ossolani hanno già visto all’opera l’anno scorso a Collecchio. Nei rimanenti ruoli del sestetto ci sono le altre atlete della vecchia guardia: le bande Caterina Valdieri (’82) e Sara Stellin (’79). Veterane vigevanesi sono state protagoniste della promozione in B1 delle pavesi, avvenuta nel 2006/2007. Promozione conquistata con in panchina Marco Bernardini, che da quest’anno è tornato a vestire i panni di primo allenatore. Anche lui è un fedelissimo di Vigevano, ma una volta giunto in B1 è stato l’assistente dei vari tecnici che si sono succeduti, da ultimi Rosario Braia, Stefano Caire e Alberto Salomoni. Quest’ultimo, salutato Vigevano, in estate s’è trasferito in Germania per allenare un team della Bundesliga lasciando il posto proprio a Bernardini.

In classifica la Matia è seconda con 5 punti su 6, a una lunghezza di distanza da Monza. Vigevano ha due punti ottenuti nella vittoria al tie break ottenuta sabato in casa con Asti. All’esordio la Florens aveva perso 3-1 a Chieri, prossimo avversario delle Api.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl