B1F A - Matia Ornavasso-Club Italia 3-0

La Matia Ornavasso supera con facilità - anche più del previsto - l'ostacolo Club Italia e chiude l'anno solare come capolista solitaria del girone A della B1 donne.

Persone Silvia Bertaiola, Marco Luigi Cogliati, Concetta Semeraro, Marco Paglialunga, Marco Mencarelli, Matteo Azzini, Massimo Bellano, Salvi, Mossetti, Sonia Cottini, Bruno, Bonifacio
Luoghi Milano, Bonifacio, Chieri, Settimo Torinese, Ornavasso
Organizzazioni Club Italia, Matia Ornavasso
Argomenti sport, pallavolo

18/dic/2011 12.59.12 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Matia Ornavasso-Club Italia 3-0 (25-14, 25-10, 25-11)

Matia Ornavasso: Baradel 1, Barba, Moneta 6, Sonia Cottini, Albini 3, Ghilardi (L), Minati 16, Tasca 6, Perrone 2, Mossetti 4, Salvi 9, Gloder (L2), Loda 7. All.: Massimo Bellano. 2°: Matteo Azzini.

Club Italia: Berti ne, Bruno (L), Gobbi 2, Sgherza (L2) ne, Recine 1, Fiesoli 7, Cappelli 2, Bonifacio, Perata, Trinci 1, Chirichella 6, Nicoletti, Torchia 2. All.: Marco Mencarelli. 2°: Marco Paglialunga.

Arbitri: Concetta Semeraro e Marco Luigi Cogliati di Milano.

 

ORNAVASSO - Missione compiuta: massimo risultato con il minimo sforzo. La Matia Ornavasso supera con facilità - anche più del previsto - l’ostacolo Club Italia e chiude l’anno solare come capolista solitaria del girone A della B1 donne. Netto il dominio delle Api, che si sono imposte 3-0 (25-14, 25-10, 25-11) lasciando alle azzurrine (decisamente sotto tono) solo 35 punti in 61’ di gioco.

Le ragazze di Marco Mencarelli sono salite in Ossola in condizioni non perfette per via dell’influenza che ha messo in dubbio fino all’ultimo capitan Chirichella e che ha costretto l’altro centrale Bonifacio in panchina.

Non tutto al meglio nemmeno per Massimo Bellano, che ha perso di nuovo Silvia Bertaiola. La giovane centrale milanese, appena recuperata dalla brutta distorsione alla caviglia patita a inizio novembre, nell’allenamento di venerdì sera s’è fratturata un dito della mano.

Il tecnico giallonero al via mette comunque in campo il suo sestetto più rodato: Albini in palleggio opposta a Minati, Tasca e Salvi al centro, Loda e Moneta (che festeggia il suo 21° compleanno) in banda, Ghilardi libero.

Nel Club Italia la regista è Recine, Gobbi l’opposto, Chirichella e Torchia i centrali, Nicoletti e Fiesoli i posti-quattro, Bruno il libero.

Pronti, via e la Matia fa subito il vuoto: 8-0. Il servizio di Albini indigesto alle azzurrine, incerte in ricezione e in grosso affanno in attacco. I primi punti del Club Italia sono errori delle locali. Bisogna attendere il 12-5 per vedere il primo punto ospite: muro di Nicoletti su Moneta. Proprio il muro, a fine gara, sarà una delle poche note positive della serata ornavassese del team nazionale. Saldamente in testa, le Api accrescono il divario, volando 20-11. C’è spazio anche per Gloder, Mossetti e Baradel, mentre Minati al servizio chiude il conto 25-14 con uno dei suoi 5 ace della serata.

I primi scambi della frazione successiva sembrano accreditare un maggior equilibrio. C’è partita fino al 4-3 del Club Italia. Loda firma il sorpasso e quando Minati si presenta in servizio ecco una decisa accelerata: 11-5. Bellano cambia la diagonale palleggiatore-opposto e dà spazio sino a fine set a Baradel-Perrone. Le Api sono in controllo e sul 23-10 c’è la possibilità di far debuttare in B1 la giovanissima Sonia Cottini, che tra gli applausi di incoraggiamento del pubblico sostituisce Moneta. Poi il muro di Salvi fa cessare le ostilità sul 25-10.

Per una squadra molto giovane che, seppur dotata fisicamente, difetta di esperienza e di personalità, le chance di riscossa sono esigue. E, anzi, si spengono del tutto nel terzo set. La Matia inizia con Ghilardi in panchina e Gloder titolare. La “solita” Albini al servizio propizia il 6-0 d’apertura. Mencarelli prova a cambiare, come già aveva fatto in precedenza, ma la strada è segnata. Sul 16-5 Albini s’accomoda definitivamente in panchina lasciando il posto a Baradel. Poi entra l’altra giovanissima Barba per Salvi e, a seguire, Mossetti (4 punti, di cui 2 in attacco) per Loda e Cottini per Moneta. La sostanza non cambia perché il Club Italia non ne ha più e alza bandiera bianca con l’attacco out di Trinci che vale il 25-11 Matia.

Ornavasso saluta così il campionato e lo rimanda al 2012, che inizierà da prima in classifica nella trasferta di Settimo Torinese il 7 gennaio. In mezzo, però, ci sono gli ottavi di Coppa Italia contro Chieri: giovedì 22 nel Torinese e il 4 gennaio tra le mura amiche.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl