B1F A - Presentazione Lilliput Settimo - Matia Ornavasso

06/gen/2012 15.23.01 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Coppa Italia, Befana e… campionato. Non c’è sosta per la Matia Ornavasso che nelle vacanze natalizie ha lavorato con poche pause e con almeno due obiettivi. Il primo, centrato l’altro ieri, era l’approdo ai quarti di finale di Coppa. Il secondo, da misurare a partire da domani, è la preparazione della seconda parte della stagione, che inizia da domani con il terzultimo impegno del girone di andata. Le Api domani sera (inizio ore 21, arbitri i novaresi Davide Facchetti e Fabio Zuffianò) rendono visita alla Lilliput Settimo, squadra che conoscono molto bene per averla incontrata in più occasioni nell’ultimo lustro. Settimo-Ornavasso fu la finale promozione nel campionato di serie C 2006/2007 e si giocò anche nei due successivi campionati di B2, prima che le giallonere salissero, imitate l’anno dopo dalle torinesi, in B1. L’ultimo precedente è un ricordo spiacevole per Minati e compagne, che nel palasport di via San Benigno esordirono negativamente nello scorso torneo, facendosi rimontare dal 2-0 al 2-3.

Pur nella continuità e nel segno di un organico in gran parte confermato, le due squadre hanno caratteristiche molto diverse. Settimo punta sull’esperienza di alcuni elementi chiave come il palleggiatore Sirchia, 29enne che veste il biancoblù da sei stagioni, o il centrale Bogliani (27); ma anche sulla qualità della più giovane - ma non meno valida - Biganzoli, classe ’87 prelevata dal Legnano. La banda lombarda fa coppia in reparto con una tra Rinaldi (titolare nelle ultime gare) e Raimondo (titolare a inizio anno), mentre il resto del sestetto è composto dall’altro centrale Akrari e dall’opposto Olocco (frutti del vivaio settimese), con l’ex Villar Perosa Parlangeli libero. All’allenatore Massimo Moglio, che salvo una parentesi a Biella negli anni ’90 è da sempre una colonna del club torinese, la Lilliput chiede un campionato tranquillo e la valorizzazione degli elementi più giovani, compito che il tecnico sta portando avanti con profitto.

La Matia, che domani mattina sosterrà l’ultimo allenamento pre-Settimo, ha già smaltito l’impegno di Coppa di mercoledì e si sta concentrando sulla trasferta torinese. Massimo Bellano ha il solito problema di formazione non potendo ancora disporre di Bertaiola e deve tener conto di qualche acciacco e malanno di stagione. Nel complesso però la situazione è positiva come dimostrano soprattutto i risultati. Alla vigilia dell’11° turno di andata, infatti, le Api si presentano da capolista con un bilancio di 26 punti, 9 partite vinte, 1 persa e una serie aperta di vittorie che, tra campionato e Coppa, è arrivata a 8.

Sono positivi anche i risultati di Settimo, che ha da poco salutato la Coppa Italia - è stata eliminata agli ottavi da Vigolzone, prossimo avversario della Matia - ma che con i suoi 18 punti occupa una tranquilla posizione di medio-alta classifica. Tra le 6 affermazioni di Sirchia e compagne si contano anche quelle, recenti e importanti, con Chieri e Vigolzone.  Nel conto vanno però anche messi i k.o. con Vigevano e Asti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl