B1F A - Matia Ornavasso - Red Villata 3-0

15/gen/2012 13.34.48 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Matia Ornavasso-Red Villata 3-0 (25-8, 25-17, 25-15)

Matia Ornavasso: Baradel, Moneta 16, Albini 1, Ghilardi (L) 1, Minati 13, Tasca 10, Perrone 2, Mossetti, Bertaiola ne, Salvi 8, Gloder (L2), Loda 8. All.: Massimo Bellano. 2°: Matteo Azzini.

Red Villata: Rocca 2, Panzeri 2, Chieregato ne, Paggi ne, Crotti 5, Taddei, Dainotto 3, Gomiero 2, Mo 4, Garavaglia 7, Prencipe (L), Valicelli 1. All.: Daris Amadio. 2°: Riccardo Boieri.

Arbitri: Angelo Santoro di Varese e Mario Gagliotti di Napoli.

 

ORNAVASSO - La Matia vola verso il titolo di campione d’inverno. Nessuna distrazione per le Api nel penultimo turno d’andata: 3-0 al Villata e primato difeso dall’attacco di Monza, a segno nel big match di Castellanza. L’ottava vittoria consecutiva (la decima se si conta la Coppa Italia) delle giallonere è arrivata ieri sera di fronte al pubblico amico. Una vittoria piena, autoritaria nel gioco e nel punteggio, ottenuta con una buona prestazione corale, senza distrazioni e facendo valere il divario tecnico perché, come spiega il tecnico Massimo Bellano «mai come quest’anno i pericoli per la classifica arrivano più che dagli scontri diretti dalle partite con le squadre all’apparenza abbordabili e per questo bisogna sempre essere concentrati».

Nella serata in cui società, staff e atlete festeggiano il fiocco rosa del presidente Gian Luca Morelli, in settimana diventato papà per la terza volta con la nascita della piccola Aurora, la gara inizia con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime della nave Costa Concordia.

In campo per le locali c’è il sestetto annunciato: Albini in palleggio e Minati opposto, Loda e Moneta ali, Tasca e Salvi centrali, Ghilardi libero. Nelle dodici torna Silvia Bertaiola, convalescente dalla frattura a un dito, ma lo fa per onor di firma perché è comunque ancora infortunata e inutilizzabile.

Sul fronte opposto in panchina, dove è assente il primo allenatore Daris Amadio, la direzione è affidata al novarese Riccardo Boieri. Tra le titolari, un po’ a sorpresa, viene schierata nel ruolo di opposto l’ex ornavassese Garavaglia. Sulla sua diagonale c’è la regista Valicelli, in banda il capitano Rocca e Gomiero, al centro Dainotto e Crotti con libero Prencipe.

La Matia, in palla e determinata, parte a razzo mettendo in seria difficoltà le vercellesi, che vanno sotto 8-3, vedono presto raddoppiare il loro svantaggio e si trovano in un amen a -14 sul 20-6. L’esito del set è scontato e Bellano concede spazio al secondo libero Gloder e a Mossetti, entrata per il giro dietro in sostituzione di Loda. Finisce 25-8, punteggio che porta la gara sui binari propizi per le giallonere, che non deraglieranno.

Il secondo e il terzo set vedono infatti Minati e compagne controllare agevolmente. Il 4-0 che inaugura la seconda frazione, unito alla solidità della ricezione (63% di squadra a fine partita, con il 49% di ricezione perfetta), favorisce il gioco di Albini, che distribuisce con senno i palloni per i suoi attaccanti. Al primo time out tecnico la Matia arriva avanti 8-4 con un punto in ricezione del libero Ghilardi. Le Api allungano poi 16-10 e, nonostante i cambi di Boieri e l’innesto di Mo per Garavaglia, chiudono 25-17. L’opera si completa nel terzo set, che si sviluppa sulla falsariga di quello precedente e che va in archivio sul 25-15.

Tra le padrone di casa spicca la prova di Moneta, che infila 16 punti (12 in attacco con il 52% di positività, 3 ace e 1 muro) ma che soprattutto non sbaglia in attacco e in ricezione colleziona un ottimo 86% (71% con palla perfetta); e di Tasca, pressoché perfetta in una prova da 10 punti (1 solo errore in attacco, nessuno in battuta) con buone percentuali in attacco e una presenza costante a muro. Fatale per Villata il fondamentale della ricezione (33% di squadra), ma soprattutto dell’attacco: quando le due bande titolari superano a stento il 10% (12% per Rocca e 8% per Gomiero) diventa tutto difficile, a maggior ragione contro la capolista.

Sabato prossimo il campionato toccherà il suo punto mediamo. Le Api chiuderanno l’andata rendendo visita a Villa Cortese, mentre Monza - che resta a -2 in classifica - se la vedrà in casa con il traballante Massarosa.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl