B1F A - Presentazione Vigevano - Matia Ornavasso

10/feb/2012 17.26.35 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

È Vigevano la seconda delle tre tappe del tour de force pre-sosta che attende la Matia Ornavasso. Reduci dal 3-1 ottenuto giovedì sera in Coppa Italia a Vigolzone e in attesa del retour match di mercoledì prossimo, le Api si rituffano nel campionato, in scia della capolista Monza. La terza giornata di ritorno offre domani a Minati e compagne la trasferta di Vigevano che se sulla carta - leggasi la classifica delle avversarie - può sembrare agevole, in realtà rivela diverse insidie. La prima è quella dell’approccio mentale, perché il team giallonero lontano dal proprio impianto ha perso punti a Chieri (3), Villa Cortese (2) e Tradate (1), mentre in casa ha sempre fatto bottino pieno. Se è un caso che due di quei tre passi falsi sono arrivati nelle uniche, finora, uscite in Lombardia, meno casuale è il fatto che a Villa Cortese e Chieri si giocava in orario “insolito” per la Matia, cioè nel preserale. Questi fattori, uniti alla necessità - per fini di classifica - di restare a contatto con Monza e al poco tempo di recupero dall’impegno di Coppa inducono l’allenatore Massimo Bellano a chiedere grande attenzione alla sua squadra, che scenderà in campo alle ore 18 al PalaBonomi sotto la direzione di Fabrizio Barberio da Brescia e di Claudio Conti da Bergamo.

Protagoniste di serrati duelli nelle ultime due stagioni tra Coppa e campionato (proprio a Vigevano lo scorso maggio le Api centrarono il terzo posto e la qualificazione ai playoff), entrambe le squadre si presentano a ranghi completi, anche se con rose differenti. La rivoluzione estiva ha infatti portato numerosi cambiamenti tra le file lomelline. In panchina è tornato primo allenatore, dopo essere stato per quattro anni vice dei vari Braia, Caire e Salomoni, Marco Bernardini, l’uomo che ha portato la Florens in B2. A sua disposizione è rimasto il capitano Bocca, opposto che nonostante si avvicini ai 40 anni di età è ancora un’attaccante formidabile, capace di viaggiare anche in questo campionato a una media di quasi 20 punti a partita. Della rosa dell’anno scorso sono rimaste anche le bande Stellin e Valdieri. Dal Sanda Monza, ma erano insieme già a Cologno, è arrivato il duo Mantegazza-Ganz. Palleggiatrice la prima, centrale la seconda, conoscono bene la categoria e rappresentano due punti di forza del sestetto che comprende l’altra centrale Fuino e il libero Ronchetti, ex Collecchio.

In classifica Vigevano occupa la quartultima posizione, a +6 dalla zona retrocessione (Massarosa è a quota 12, Villa Cortese a 9 e il Club Italia a  6) ma anche a -6 dalla quinta piazza. Dalla sosta natalizia in poi le pavesi hanno raccolto solo 4 punti sui 15 a disposizione. Il loro 2012 era cominciato con la vittoria di Villa Cortese: da quel momento in poi sono arrivate 4 sconfitte con Tradate, Vigevano, Chieri e Asti.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl