B1F A - La Matia Ornavasso ad Asti

Comincia in trasferta il mese della verità della Matia Ornavasso.

Persone Alberto Zaia, Andrea Montironi, Vincenzo Rondinelli, Massimo Bellano, Borgna, Giordana, Quirico
Luoghi Roma, Genova, Piemonte, Asti, Lodi, Sabaudia, Massarosa, Vigevano, Flero, Montichiari, Crema, Castellanza, Chieri, Ornavasso, Collecchio, Casale, Monza
Organizzazioni Matia Ornavasso
Argomenti sport, pallavolo

02/mar/2012 16.05.37 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comincia in trasferta il mese della verità della Matia Ornavasso. In marzo il calendario di B1 offre alle Api quattro sfide molto importanti in chiave classifica. Si inizia rendendo visita a Asti e Castellanza, poi il ritorno a casa contro Collecchio, la lunghissima trasferta di Massarosa e, infine, il 31 lo scontro diretto con Monza di fronte al pubblico amico. Anche se l’impegno più probante può essere lo scontro diretto con le brianzole, l’attenzione del gruppo è tutta concentrata su Asti, formazione in crescita e che in casa non va sottovalutata. La classifica colloca Borgna e compagne a centro gruppo, in ritardo di 6 punti dal terzo posto ma con un ampio margine sulla zona retrocessione. Questa situazione non pone assilli al team astigiano, che in casa ha ottenuto 16 dei suoi 27 punti e che può giocare senza pressione. Negli ultimi due turni le sconfitte con Chieri (0-3) e Castellanza (2-3) ne hanno un po’ raffreddato le ambizioni, ma non mancheranno certo gli stimoli nell’affrontare la seconda in classifica.

Stimoli, concentrazione e atteggiamento sono le armi che le Api devono mettere in campo per contrastare le padrone di casa e per proseguire senza problemi nell’inseguimento a Monza. Le prove meno convincenti della squadra sono finora arrivate in trasferta e su campi ritenuti meno “difficili” sulla carta. Ecco perché Massimo Bellano non si fida e chiede alle sue ragazze una prova di maturità.

Del resto rispetto al girone d’andata il sestetto di Vincenzo Rondinelli ha assunto una fisionomia più stabile, beneficiando soprattutto del pieno rientro all’attività del capitano Borgna. La schiacciatrice di origine cuneese, sfortunatissima nelle ultime due stagioni - in cui ha rimediato altrettanti gravi infortuni al ginocchio - è ormai rientrata nel gruppo ed è uno degli elementi in più per le biancorosse. Nel reparto delle schiacciatrici viaggia in tandem con Giordana. Trent’anni a settembre, è un elemento di grande qualità che nel recente passato ha militato a Vigevano e Casale ma che ha iniziato la carriera in serie A a Roma e Cavazzale. L’esperienza è anche il punto di forza di Vinciarelli, primo centrale astigiano al suo secondo anno in Piemonte dopo aver vinto la B1 a Crema. Al suo fianco gioca la giovane Menardo. Giovani sono anche il palleggio Cumino, l’opposto Mascherini e il libero Giampietri.

I precedenti delle ultime tre stagioni di B1 sono a favore delle ossolane, che hanno ottenuto 4 vittorie piene e 1 sconfitta al tie break. Quella sconfitta, però, arrivò proprio al PalaSan Quirico, dove Minati e compagne si sono già esibite in pre-season al Trofeo delle sagre, chiuso con il secondo posto.

Si gioca domani alle ore 21. Gli arbitri designati sono Andrea Montironi di Lodi e Alberto Zaia di Genova.

Ieri sera, intanto, è arrivata dalla Fipav l’ufficializzazione sul luogo e la data di svolgimento della final 4 della Coppa Italia di B1 alla quale sono qualificate Ornavasso, Flero, Breganze e Sabaudia. Tra le due candidature presentate - Flero e Breganze - ha prevalso quella lombarda. La Matia difenderà il trofeo conquistato in casa l’anno scorso il 6 e 7 aprile (nel fine settimana di Pasqua) al Palageorge di Montichiari. Gli orari saranno definiti prossimamente. Gli accoppiamenti saranno sorteggiati venerdì 9 marzo a Roma, tenendo conto che Flero e Breganze sono teste di serie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl