B1F A - Massarosa-Matia Ornavasso 0-3

25/mar/2012 19.57.39 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Massarosa-Matia Ornavasso 0-3 (23-25, 11-25, 21-25)

Massarosa: Iosco 10, Zamora Gil 19, Pisani 5, Magnelli 6, Baudone (L2) ne, Papa, Cosci 1, Dentini, Gnesi ne, Ghezzi ne, Massarotto 3, Venturi (L). All.: Andrea Marselli. 2°:Raffaele Giraldi.

Matia Ornavasso: Baradel, Gloder ne, Moneta 13, Albini 2, Ghilardi (L), Minati ne, Tasca 14, Perrone ne, Mossetti, Bertaiola 9, Salvi 11, Loda 12. All.: Massimo Bellano. 2°: Matteo Azzini.

Arbitri: Elisa D’Angelo e Luca Labanti di Bologna.

 

LUCCA - Bottino pieno per la Matia Ornavasso in terra toscana. Nella lunga trasferta di Lucca, con un sestetto inedito e in una serata non particolarmente brillante, le Api non tradiscono il pronostico e, imponendosi 3-0, sfruttano il contemporaneo passo falso di Monza (vincente 3-2 con Chieri) per issarsi nuovamente in vetta alla classifica, ma questa volta in solitaria.

Per il match in Versilia Massimo Bellano sceglie, come detto, un sestetto inedito. Capitan Minati, che ha recuperato dalla distorsione alla caviglia, è precauzionalmente in panchina. Con Albini in regia l’opposto è Salvi, che lascia il posto di secondo centrale a Bertaiola, compagna di reparto di Tasca. Le schiacciatrici sono Loda e Moneta, con Ghilardi libero. Andrea Marselli risponde con Cosci in palleggio e Zamora Gil opposto, Massarotto e Magnelli al centro, Papa e Pisani (preferita a Iosco) in posto-quattro, Venturi libero.

L’avvio è giocato punto a punto, con le padrone di casa che per prime - dopo aver perso per un brutto infortunio alla caviglia Papa - tagliano il traguardo del time out tecnico (8-7 con un errore di Salvi in attacco) e che poi con Magnelli al centro trovano il +2. Loda, l’ace di Albini e due punti di Moneta valgono il break di 4-0 che riporta avanti le ossolane, che allungano 16-11 ma si fanno rimontare sul 17 pari. Nell’equilibrato finale è la zampata di Loda a far la differenza e a portare avanti la Matia.

Nella seconda frazione le ospiti conducono dall’inizio ma spezzano definitivamente l’equilibrio quando, sull’11-8, danno una scrollata al set arrivando fino al 23-9 (break di 12-1) per concludere 25-11.

L’equilibrio visto nella frazione d’apertura si ripete nel terzo periodo, inaugurato da Zamora Gil (a fine gara autrice di 19 punti, con un buon  41% in attacco nonostante 2 errori e 6 muri subiti) e condotto da Massarosa fino al 7-6, ribaltato da un bel 1-2 di Bertaiola, a muro e in attacco. Si va avanti con continui capovolgimenti di punteggio ma senza che nessuna delle due squadra riesca a prendere il sopravvento, almeno fino al 21-21, quando la Matia sfrutta gli errori avversari e, senza perdere la testa, chiude il conto 25-21.

Finisce 3-0 per Ornavasso, che sfrutta il punto perso da Monza con Chieri per sopravanzarla di nuovo in classifica. Il testa a testa prosegue e sabato prossimo, in Ossola, vivrà l’atteso scontro diretto.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl