B1F A - La Matia Ornavasso ricomincia dal Club Italia

13/apr/2012 20.45.50 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Via al rush finale. Il tempo dei festeggiamenti tricolori della Matia Ornavasso è finito. La Coppa Italia conquistata nel passato fine settimana a Montichiari è stata messa in bacheca e fa buona compagnia alla “sorella” portata a casa l’anno scorso. Per il resto il compito delle giallonere è resettare la macchina e tornare a concentrarsi sul campionato. La classifica sorride alle ossolane, che guidano il campionato con 4 punti di vantaggio su Monza a 4 gare dal termine. Un vantaggio non da poco ma sul quale è vietato cullarsi, come ammonisce l’allenatore Massimo Bellano. «Pensare che è già tutto fatto sarebbe da folli - spiega -. Siamo padroni della nostra sorte e dobbiamo restare concentrati, compiere un passo alla volta e giocare le prossime quattro partite come se fossero altre quattro finali di Coppa». Il messaggio, lanciato in settimana alla squadra, vale per tutte le gare e in particolar modo per quella di domani. Alle ore 16 - un orario insolito per Minati e compagne - la Matia sfiderà al Centro federale Pavesi di Milano le azzurrine del Club Italia. Agli ordini di Marco Mencarelli c’è il rinnovato gruppo Juniores, ovvero i migliori prospetti italiani chiamati a ricostruire quella nazionale di categoria che l’estate scorsa in Perù s’è laureata campione del mondo.

Da Lo Bianco a Diouf, cioè dal 1998 a oggi, nel team federale si sono forgiati tanti talenti che, anche se ora possono sembrare non maturi, hanno qualità e doti per emergere. Nel reparto alzatori ci sono Recine (figlia d’arte di Stefano, già giocatore di serie A e dirigente del Macerata maschile di A1) e Perata. Come schiacciatrici Fiesoli, Nicoletti, Sgherza e Trinci. Chirichella, Bonifacio e Berti sono i centrali, Gobbi e Torchia gli opposti con Bruno e Cappelli liberi. Tra questi nomi alcuni emergeranno sicuramente negli anni a venire. Intanto formano una squadra-laboratorio che, messa alla prova di un campionato e di un girone impegnativo, prevedibilmente fatica in classifica. Con 12 punti e un bilancio di 4 vinte e 18 perse le azzurrine sono ultime,  a -1 dall’altra squadra Under del girone, Villa Cortese (che comunque è stata l’ultima squadra a battere la Matia, a inizio gennaio e che di recente ha perso contro il Club Italia). Il loro trend è tuttavia positivo, dal momento che nelle ultime 4 uscite hanno collezionato 6 punti.

Per la Matia l’imperativo è scendere in campo con determinazione e con il giusto approccio. «A volte quest’anno, specialmente in trasferta, abbiamo sofferto contro le squadre cosiddette “piccole” per non aver imposto subito il nostro ritmo - conclude Bellano -. Dobbiamo sfoderare l’atteggiamento mostrato con Monza e nella final four di Coppa Italia».

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl