B1F A - La Matia fa festa con Villa Cortese

06/mag/2012 18.24.04 Ornavasso volley Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Matia Ornavasso-Villa Cortese 3-0 (25-20, 25-14, 25-19)

Matia Ornavasso: Baradel 2, Moneta 7, Albini, Ghilardi (L), Minati 9, Tasca 10, Perrone, Mossetti 3, Bertaiola 9, Salvi 9, Gloder (L2), Loda 14. All.: Massimo Bellano. 2°: Matteo Azzini.

Villa Cortese: Figini 4, Bordignon 8, Perinelli ne, Mazzola (L2), Dall’Ara 3, Ferrara 6, Costenaro 4, Parrocchiale (L), Danesi 2, Colombo 3, Di Pinto ne. All.: Igor Galimberti. 2°: Franca Bardelli.

Arbitri: Alessandro Ponzo di Cuneo e Sergio Giusto di Genova.

 

ORNAVASSO - Doveva essere una festa e festa è stata. Non poteva che finire a Ornavasso, tra il tripudio del palasport all’ennesimo sold out stagionale (anche se l’ingresso era gratuito), la cavalcata trionfale della Matia Ornavasso. Con la serie A conquistata aritmeticamente settimana scorsa a Vercelli, le Api si sono godute l’ultima passerella stagionale.

Nell’anticipo (s’è giocato alle 20) con un Villa Cortese già retrocesso e comunque concentrato sulla finale regionale Under 18 dell’indomani, le giallonere hanno fatto il loro dovere. Sul piano sportivo è arrivata la vittoria numero 24 (su 26) in campionato, la 34esima (su 36) contando anche la Coppa Italia; s’è allungata a 13 - tutto il girone di ritorno - la striscia vincente; è stato abbattuto in classifica il muro dei 70 di punti (71 per l’esattezza, record di tutta la B1).

Più che i numeri, però, la differenza l’ha fatta il clima. Al palasport l’allestimento delle coreografie è iniziato già nel primo pomeriggio. Striscioni celebrativi, palloncini e bandierine sono stati disposti per dare una degna cornice alla partita. Uno sventolio di gagliardetti gialloneri coordinato da Curva Beck’s e Sciame Regine ha accolto l’ingresso in campo delle ragazze, che hanno ricambiato con sorrisi e sguardi anche commossi. Nell’ora che è seguita la pallavolo è quasi passata in secondo piano. In una girandola di cambi, che Massimo Bellano ha voluto per dar spazio a tutte le sue atlete, Villa Cortese - peraltro privo di Sylla e con Perinelli in panchina - è stato sconfitto 3-0.

Poi, spazio alle celebrazioni, con la passerella sotto i tifosi sulle note di “We are the champions”, gli abbracci, gli applausi, una doccia (letteralmente) di coriandoli e la premiazione. I tifosi, scegliendo le bambine-ultrà del settore giovanile come corrieri, hanno consegnato a staff e squadra una caricatura per ciascuna. Il sindaco Antonio Longo Dorni ha concesso il bis insignendo tutti dello stemma ufficiale del Comune di Ornavasso - da una settimana il più piccolo di tutta la serie A - spendendo belle parole di elogio nel discorso che è seguito. Applausi anche dalla Provincia del Vco con l’assessore allo Sport Guidina Dal Sasso.

Enorme il ringraziamento a tutti del capitano morale della Matia, Alessia Ghilardi, che nel tagliare il traguardo dei 33 anni ha fatto una doppia festa «perché il sogno sportivo della mia vita s’è realizzato qui, stasera, a casa mia con i miei amici e un gruppo fantastico nel giorno del mio compleanno».

Il grazie più grande, suggello di un biennio incredibile, intenso ma ricco di grandi soddisfazioni (due Coppa Italia e una promozione in A2), è arrivato dal presidente Gian Luca Morelli, che ha lasciato il pubblico sulle immagini musicate del film della stagione. Da Vigolzone a Villa Cortese, in un viaggio lungo dieci mesi s’è avverato il sogno dell’Ornavasso pallavolistica e, come recitano i titoli di coda: “i fatti che vi abbiamo raccontato sono realmente accaduti!!!!”.

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl