RUGBY NOTIZIE: MERCOLEDI' AD EDINBURGO SCOZIA U19 - ITALIA U19

27/dic/2004 14.12.40 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma, 27 dicembre 2004

MERCOLEDI’ AD EDINBURGO SCOZIA U19 – ITALIA U19
Roma –
Toccherà alla Nazionale Italiana Under 19 di Gianluca Guidi e Mario Pavin, mercoledì all’Inverleith Ground di Edinburgo, mandare in archivio il 2004 del rugby italiano affrontando in un test-match i pari età della Scozia.
Per Marco Giovanchelli (nella foto allegata, di libera pubblicazione) ed i suoi compagni – da ieri sera in raduno a Fiano Romano -  si tratta della prima uscita sulla scena internazionale nella nuova categoria dopo un 2003/2004 ad altissimo livello nell’Under 18: il terzo posto agli europei di Treviso – a spese proprio della Scozia – e lo storico successo di Buenos Aires contro i Pumas rappresentano i due momenti culminanti della scorsa stagione degli Azzurrini.
Azzurrini che, dopodomani, saranno chiamati a confermare quanto di buono messo in mostra nella categoria inferiore e che in primavera, a Durban (Sudafrica), parteciperanno alla Coppa del Mondo Under 19 con un obiettivo ben preciso: riportare l’Italia nel Gruppo 1 dopo la sfortunata retrocessione dello scorso anno.
Ma a quello penseremo quando sarà il momento – preferisce spiegare Gianluca Guidi, 5 caps con la Nazionale tra il 1996 e il 1997 – adesso guardiamo alla partita di Edinburgo. Una gara difficile, contro una Scozia desiderosa di vendicare il 19-6 con cui ci siamo imposti nella finale per il 3°-4° posto degli ultimi Europei U18. Cosa mi aspetto? Mi aspetto una gara agguerrita, un’autentica battaglia. E mi aspetto che quest’Italia si batta e giochi con il giusto piglio, con quella stessa convinzione che ha caratterizzato il nostro 2003/2004: la vittoria di Buenos Aires, il terzo posto europeo, hanno portato anche delle responsabilità, delle aspettative. Tornare indietro, adesso, non è più possibile”.
Al match di Edinburgo i 22 Azzurrini (ma per il Mondiale la lista sarà allargata a 26 elementi) arrivano dopo una preparazione estiva ed autunnale impegnativa, dopo quattro incontri non ufficiali che si sono tradotti in altrettanti successi contro – nell’ordine -  le prime squadre del Ruggers Tarvisium, Marchiol San Marco, Cavalieri Prato e Livorno Rugby: “E solo contro il Livorno non siamo rimasti troppo soddisfatti della prova dei ragazzi. Ma già ieri, nel primo allenamento, siamo tornati a vedere quello che ci aspettiamo dai ragazzi”.
Oggi, per l’Under 19 Azzurra, doppio allenamento con attenzione tanto all’organizzazione offensiva che a quella difensiva; domani partenza per la Scozia e annuncio del XV che scenderà in campo dal primo minuto contro i giovani “highlanders”.

Questi i 22 Azzurrini:

Andrea BARBIERI (Consiag I Cavalieri Prato), Enrico CECCATO I (Marchiol San Marco R.C.), Enrico CECCATO II (Benetton Treviso), Marco CESELIN (Benetton Treviso), Alberto DE MARCHI (Iranian Loom San Donà), Paul DERBYSHIRE (Consiag I Cavalieri Prato), Marco FILIPPUCCI (Benetton Treviso), Daniele GIAMPIETRI (Ghial Calvisano), Davide GIAZZON (Marchiol San Marco), Lorenzo GIOVANCHELLI (Consiag I Cavalieri Prato), Bruno MOLAIOLI (HDI U.R. Capitolina), Salvatore MURRI (HDI U.R. Capitolina), Matteo PAOLI (ASR Frascati), Riccardo PAVAN (Benetton Treviso), Pierpaolo ROTA (Net.Com Lazio&Primavera), Alberto SACCARDO (Carrera Petrarca Padova), Fabio SEMENZATO (Rugby Paese), Michele SEPE (Net.Com Lazio&Primavera), Alberto SGARBI (Marchiol Silea), Michele SUTTO (Benetton Treviso), Mantvydas TVERAGA (Termoraggi Piacenza), Michele ZANIRATO (Rugby Rovigo)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl