Comunicato 23 settembre 2003

qualificata ai Mondiali 2003, si è rimessa subito a "sgobbare" in vista del

23/set/2002 15.43.29 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY Notizie a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 23 settembre 2002

ARCHIVIATA LA SPAGNA, SI ASPETTA LA ROMANIA
GLI AZZURRI SONO GIA' A PARMA A PREPARARE L'INCONTRO

Parma -
A 17 ore dal termine della vittoria contro la Spagna, giocata ieri a Valladolid, l'Italia, virtualmente qualificata ai Mondiali 2003, si è rimessa subito a "sgobbare" in vista del secondo match di qualificazione contro la Romania di sabato prossimo a Parma.

John Kirwan era stato chiaro con i giocatori, al temine del 50 a 3 sugli iberici: "avete tempo fino a mezzanotte per distrarvi e poi si ricomincia a lavorare più forte di prima".

Infatti, alle 7 del mattino, quando Valladolid era ancora immersa nel buio, tutti i 25 giocatori della rosa sono stati ingaggiati dal preparatore Pascal Valentini per una bella galoppata, di 30 minuti, lungo i collinosi viali della periferia cittadina. A cui ha fatto seguito la colazione, un viaggio in bus per i 200 km per raggiungere Madrid, aereo fino a Milano e bus fino all'Hotel San Marco di Noceto (Parma).

Da domani si riprende la preparazione con doppie sessioni in attesa dei rumeni (che arriveranno a Parma solo nella giornata di giovedì)

Domani mattina, alle ore 11.30, il Presidente Dondi ed il team Manager Bollesan saranno in Comune a Parma per partecipare alla presentazione dell'evento.

Per quanto riguarda la salute degli azzurri, sono tutti ok. Con l'eccezione di Dellapè colpito duro al costato. Appena giunto a Parma il medico della squadra Ieracitano lo ha sottoposto ad esami radiografici. Dal responso il Ct Kirwan valuterà se considerarlo abile nei ruoli oppure sostituirlo.

Il successo di ieri sembra quindi già nel lontano passato. Il neo capitano Troncon, che, a caldo, era stato piuttosto critico sul fatto che gli azzurri avessero segnato "soltanto " 50 punti, poi rettifica il tiro: "Il mio ruolo di capitano non è risultato difficile. La partita è apparsa, da subito, piuttosto semplice poiché gli spagnoli non si sono dimostrati granché. Comunque la nostra risposta è stata buona. Siamo rimasti sempre concentrati, abbiamo fatto molti errori e ci dobbiamo lavorare ancora tanto sopra, specie nella tecnica individuale e nel mettere in pratica il gioco che ci siamo proposti. Anche se è vero che abbiamo fatto molti errori proprio perché abbiamo conquistato molti più palloni del prevedibile. Inoltre siamo una squadra piuttosto nuova ed una cosa è realizzare gli schemi in allenamento, un'altra è farlo sul campo contro avversari scarsi ma decisamente combattivi".

  • Ci sono stati anche momenti esaltanti come la meta segnata da capitan Troncon dopo 12 "punti di incontro", un record…

"Ho rivisto la mia meta al video. E' stata una sequenza davvero infinita. Ciò a causa anche di errori nei passaggi. Errori, però, compensati dal 'sostegno' di altri giocatori, e dal fatto fosse sempre una prosecuzione in avanzamento. Gli abbagli individuali sono quindi stati superati da una presenza vigile ed attiva che assicurava sempre il controllo del pallone e, quindi, la creazione di una nuova fase successiva. E' la dimostrazione di una buona maturità collettiva e di assorbimento del lavoro fatto con i tecnici".

  • Una partita utile in vista della Romania?

"Tutti i match ufficiali sono utili. Si è potuta notare la nostra grossa potenzialità, ma anche le cose che non funzionano ancora. Conoscendole abbiamo tutto il tempo per migliorarle. Sabato incontriamo una squadra più forte della Spagna. Una Nazionale non al top del mondo contro la quale possiamo fare ulteriori progressi per prepararci bene in vista dei grandi test match autunnali contro Argentina ed Australia".

 

DEFINITA LA ROMANIA CHE AFFRONTERA' GLI AZZURRI
Bucarest -
Il tecnico della Romania, anche lui francese, Bernard Charreyre, ha definito i 25 giocatori che saranno giovedì a Parma per affrontare, sabato 28 settembre alle 14.30, la Nazionale azzurra. Fra i nomi manca quello del miglior marcatore, Petre Mitu (estremo/mediano di mischia da 187 punti in 19 presenze con la Romania) che, nel corso dell'ultima giornata del campionato francese, si è infortunato al ginocchio. Il tecnico Charreyre ha deciso quindi di convocare 25 giocatori invece di 26.

Questi i convocati:
Trequarti:
Lucian Sirbu, Cristian Podea; Ionut Tofan, Remus Lungu, Roland Vusek; Romeo Gontineac (captain), Valentin Maftei, Cristian Sauan, Mihai Vioreanu; Marius Picoiu, Gabriel Brezoianu.

Avanti: Petru Balan, Petrisor Toderasc, Dan Tudosa, Silviu Florea; Razvan Mavrodin, Marius Tincu; Petre Cristian, Ovidiu Tonita, Sorin Socol, Augustin Petrichei; Alexandru Manta, Florin Corodeanu, Alin Petrache, George Chiriac.

 

COPPA DEL MONDO 2003
VINCE ANCHE L'IRLANDA FUORI CASA

Krasnoyarsk -
In una partita molto poco spettacolare, l'Irlanda ha avuto qualche difficoltà ad avere la meglio della Russia. Anche se non c'è mai stata l'impressione che i verdi d'Irlanda potessero perdere non hanno di certo impressionato per la prova in Russia. Gli irlandesi, come l'Italia, battendo i russi per 35 a 3 hanno comunque messo una seria ipoteca sulla qualificazione alla Coppa del Mondo 2003 in Australia. Il miglior marcatore della giornata è stato il mediano d'apertura Ronan O'Gara con 15 punti. Per loro, sabato a Dublino, ci sarà l'incontro con la Georgia per definire poi il girone a cui accederanno ai mondiali.

 

IMPORTANTE!!!
ACCREDITI STAMPA ITALIA - ROMANIA

Roma -
Si invitano i colleghi giornalisti che non hanno ancora fatto richiesta di accredito stampa per la partita ITALIA - ROMANIA, che si gioca sabato a Parma, a provvedere entro mercoledì 25 settembre. Le richieste dovranno pervenire via fax all'Ufficio Stampa FIR al seguente numero: 0636857102.

I pass stampa potranno essere ritirati il giorno stesso della partita, dalle 12.30 alle 14, presso l'apposito botteghino stampa situato all'interno del Villaggio Ospitalità antistante lo stadio.

Ricordiamo che la tribuna stampa dello stadio "Lanfranchi" è dotata di prese elettriche ma non dispone di collegamenti telefonici. Il Comitato Organizzatore ha provveduto all'installazione di 10 linee telefoniche all'interno della sala stampa. I giornalisti e i fotografi che hanno necessità di disporre di una linea riservata possono prenotarsi contattando il sig. Corrado Vecchi al numero 0521 799973.

 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl