Comunicato stampa del 26/09/2002

26/set/2002 15.11.05 Giovanni Sonego Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

 

EDDIE JONES DIRAMA LE CONVOCAZIONI

SCELTI I 27 “WALLABIES” PER GENOVA

Il Commissario Tecnico della Nazionale Australiana di rugby Eddie Jones ha reso noti ieri pomeriggio i nomi dei 27 giocatori che prenderanno parte al Tour Autunnale degli Wallabies in Sud America e in Europa e che porterà i Campioni del Mondo in carica ad affrontare a Genova, il 23 novembre, l’Italia di John Kirwan e del Team Manager Marco Bollesan. Ventisette i giocatori convocati, tre gli esordienti: si tratta di Adam Freier, ventiduenne tallonatore dei New South Wales Waratahs ed ex capitano dell’U21 gialloverde, di David Croft, 23 anni, terza linea in forza ai Queensland Reds, e di Matt Giteau, giovanissimo mediano d’apertura (19 anni appena) che ha recentemente firmato un contratto di un anno con gli ACT Brumbies in vista del prossimo Super 12. Quattro invece i giocatori sotto contratto con la Federazione Australiana costretti a rinunciare alla tournèe della Nazionale a causa di infortuni: a non prendere parte alla consueta campagna autunnale, che avrà inizio il 2 novembre a Buenos Aires contro l’Argentina, proseguirà con gli incontri del 9 novembre a Dublino contro l’Irlanda e del 16 a Twickenham (Londra) contro l’Inghilterra  per poi concludersi il 23 novembre con il Jaguar Test Match di Genova, saranno le seconde linee dei Queensland Reds Daniel Heenan e Nathan Sharpe, Steve Kefu, trequarti centro anch’egli tesserato per i Reds e Nathan Grey, centro dei Waratahs. E’ invece stato regolarmente inserito nella rosa australiana George Gregan, capitano degli “aussies”, considerato uno dei migliori mediani di mischia del panorama rugbistico mondiale che aveva dato in un primo tempo forfait per poter rimanere al fianco della moglie, in attesa del secondo figlio. La Federazione Australiana ha comunque fatto sapere che non è da escludere che Gregan possa abbandonare la squadra durante il tour per rientrare in Australia per assistere alla nascita del proprio secondogenito: “La famiglia - ha dichiarato il Managing Director dell’Australian Rugby Union, John O’Neill - viene prima di tutto e Gregan ha il pieno appoggio della Federazione. Quando verrà il momento, potrà abbandonare tranquillamente la squadra e rientrare in patria”.

 

L’ELENCO DEI CONVOCATI

Matthew Burke (N.S.W. Waratahs, vice-capitano), Matt Cockbain (Queensland Reds), David Croft (Queensland Reds), Ben Darwin (A.C.T. Brumbies), Owen Finegan (A.C.T.Brumbies), Elton Flatley (Queensland Reds), Adam Freier (N.S.W. Waratahs), David Giffin (A.C.T. Brumbies), Matt Giteau (A.C.T. Brumbies), George Gregan (A.C.T. Brumbies, capitano), Justin Harrison (A.C.T. Brumbies), Daniel Herbert (Queensland Reds), Toutai Kefu (Queensland Reds), Chris Latham (Queensland Reds), Stephen Larkham (A.C.T. Brumbies), David Lyons (N.S.W. Waratahs), Stirling Mortlock (A.C.T. Brumbies), Patricio Noriega (N.S.W. Waratahs), Jeremy Paul (A.C.T. Brumbies), Mat Rogers (N.S.W. Waratahs), Wendell Sailor (Queensland Reds), George Smith (A.C.T. Brumbies), Nick Stiles (Queensland Reds), Ben Tune (Queensland Reds), Daniel Vickerman (A.C.T. Brumbies), Chris Whitaker (N.S.W. Waratahs), Bill Young (A.C.T. Brumbies).    

 

RICHIESTA D’ACCREDITO PER IL JAGUAR TEST MATCH ITALIA - AUSTRALIA

I colleghi giornalisti ed i fotografi interessati ad accreditarsi al Jaguar Test Match Italia - Australia in programma allo Stadio Luigi Ferraris di Genova il 23 novembre 2002 possono scaricare il modulo d’accredito dal Sito Internet ufficiale dell’incontro,

http://www.comune.genova.it/turismo/italiavsaustralia e inviarlo, dopo averlo compilato, al seguente numero di fax: 06/233232603 o all’indirizzo email jtm_italiavsaustralia@virgilio.it

E’ ovviamente possibile inoltrare anche regolare richiesta all’Ufficio Stampa della Federazione Italiana Rugby.

 

COMUNICATO STAMPA
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl