Maire Tecnimont Monza - Comunicato del 20 aprile 2010

20/apr/2010 19.50.13 Rugby Monza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PUNTO CAMPIONATI

UNDER 14

Qualificata per le Finali Regionali, la squadra di Borzone sarà nel Girone con Ospitaletto (prima classificata del Girone Elite 1), Viadana (3° di Elite 1), CUS Milano (4° di Elite 2), Mantova e Calvisano (vincitrici dei gironi Regionali non di Elite). L’esordio sarà in casa col Viadana questo sabato 24 aprile al campo Chiolo (ore 18:00). Innanzitutto una riflessione: il Monza è l’unico Club di Serie C (col Bergamo nell’altro girone di Finale) ad essere presente in questa Finale; è evidente che il movimento Giovanile, ancora una volta, si conferma di alto livello anche rispetto a Club più blasonati. La squadra è arrivata in Finale perdendo due sole partite, una col Bergamo ed una con l’Amatori Milano ed inanellando una serie di vittorie impressionanti. In questa fase, come sempre prevarrà la squadra più fresca; il Monza ha più volte dimostrato di poter battere chiunque se riesce a giocare al largo ed in velocità, tra le squadre di vertice è senz’altro quella che gioca più alla mano rispetto alle altre che propongono un modello di gioco più da “autoscontri”. Se i ragazzi prenderanno coscienza dei propri punti di forza (e di debolezza) potranno raggiungere importanti traguardi.

UNDER 16

Finito il Campionato con un ottimo terzo posto, i ragazzi di Tagliabue e Malossi lavoreranno in scarico per poter arrivare fisicamente al top per la fine di maggio, quando dovranno difendere il prestigioso Torneo Internazionale Città di Milano vinto lo scorso anno sbaragliando la concorrenza locale e straniera.

In settimana prevista partita di allenamento col CUS Milano, vincitore del Girone Territoriale Lombardo.

UNDER 18

La squadra ha dimostrato di essere in ottima forma nella partita di domenica scorsa in cui ha schiantato la capolista Varese con un perentorio 36-0. Ora i ragazzi di Luca Galimberti hanno 3 punti in meno dei varesotti ma una partita da recuperare (col Lecco); le possibilità di vincere il Campionato sono alte, soprattutto se la squadra giocherà come ha fatto nelle ultime uscite dove ha letteralmente dominato la seconda e la terza in classifica (bisogna ricordare la “tariffa” imposta a Rho). Unico appunto: troppa indisciplina in una partita largamente dominata. Mantenere la calma sarà fondamentale nella Fase Finale.

SERIE C

CLASSIFICA

PUNTI

G

V

N

P

PF

PS

Diff

ASR MILANO

85

19

18

0

1

646

153

493

CUS TORINO

81

19

17

0

2

585

178

407

BORGO PONCARALE

71

19

15

0

4

455

270

185

CUS PAVIA

65

19

14

0

5

472

381

91

SETTIMO TORINESE

39

19

8

0

11

390

417

-27

MAIRE TECNIMONT MONZA

35

19

7

1

11

276

396

-120

ARKEMA RHO

34

18

6

2

10

346

424

-78

VELATE

31

18

6

1

11

247

356

-109

CUS BRESCIA

30

17

8

0

9

342

331

11

REPROSCAN BERGAMO

29

19

5

1

13

297

484

-187

GUSSAGO

21

18

4

1

13

243

485

-242

TAURINIA

5

18

1

0

17

186

604

-418

 

Tre partite alla fine per la squadra allenata da Fusè e Bonacina: ognuna di queste sarà una vera e propria sfida salvezza visto che – in virtù della particolare organizzazione del Campionato di Serie C – ad oggi non è ancora possibile stabilire con certezza quante squadre saranno retrocesse (sicuramente 3, potenzialmente 4) fatti salvi poi i ripescaggi basati su rinunce, cancellazioni ed amenità varie.

La squadra, ancora una volta, ha dimostrato che sul campo amico è in grado di giocarsela alla pari con tutti gli avversari. Resta un po’ di amarezza per aver sprecato ghiotte occasioni, soprattutto con avversarie che attualmente sono sotto in classifica e decisamente alla portata dei bianco-rossi.

Domenica insidiosa trasferta a Brescia sponda CUS, squadra che in casa è sempre temibile. Anche per questa squadra i nervi saldi e la disciplina saranno fondamentali oltre alla necessaria concentrazione per affrontare un avversario di rango che seppur momentaneamente sotto in classifica ha comunque ben 2 recuperi da fare.

SERIE A FEMMINILE

Durissima recuperare il gap della gara di andata; la sconfitta casalinga col Mira Riviera del Brenta ha stupito soprattutto per il punteggio, decisamente ampio con cui le venete si sono imposte peraltro segnando il grosso dei punti nei primi 15 minuti. Il Monza è entrato in partita troppo tardi; mentre l’anno scorso però in analoghe condizioni le Ringhio avevano recuperato per arrivare a ridosso delle avversarie, domenica non c’è stata partita ed è questo che ha deluso il pubblico presente. Ancora una volta, forse, le bianco-rosse hanno sentito troppo la partita e le venete hanno giocato un primo tempo davvero eccellente. Ora servirebbe un miracolo: in regular season è riuscito, le Ringhio hanno il dovere ed il diritto di crederci fino in fondo, magari nei confronti di un avversario convinto di essere già in finale.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl