RUGBY NOTIZIE: PARISSE SCAGIONATO DALLE ACCUSE DI STAMPING

16/feb/2005 17.58.54 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE - a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Roma, 16 febbraio 2005

PARISSE SCAGIONATO DALL’ACCUSA DI STAMPING
CONTRO LA SCOZIA IL TERZA LINEA CI SARA’
Roma - “Nessuna volontarietà e nessuna intenzione di danneggiare
l’avversario”. Con queste argomentazioni Sergio Parisse, n°8 della
Nazionale Italiana Rugby, è stato assolto oggi al Park Hotel di
Londra-Heathrow, dall’ accusa di stamping (calpestamento
dell’avversario) nei confronti di Stephen Jones, emersa al termine di
Italia - Galles, seconda giornata dell’RBS 6 Nazioni disputata allo
Stadio Flaminio di Roma sabato scorso.
Difeso dall’avvocato londinese Simon Potter ed accompagnato dal
Commissario Tecnico della Nazionale Italiana John Kirwan, Parisse ha
esposto al Jury la propria versione dei fatti, suffragata anche dal
filmato mostrato attraverso il proprio computer portatile dal CT John
Kirwan. Concluso l’impegno con la giustizia sportiva, Kirwan e Parisse
hanno fatto rientro in Italia a conclusione di una giornata decisamente
impegnativa, iniziata con la cancellazione del volo mattutino per
Londra-Heathrow dal “Marco Polo” di Venezia. Il duo Azzurro è stato
così costretto a modificare i propri programmi ed a raggiungere
Londra-Gatwick con un volo all’ora di pranzo: da lì, il trasferimento
in taxi a Heathrow per partecipare all’udienza, ovviamente rinviata.
Parisse sarà dunque in grado di rispondere alla convocazione in
Nazionale in vista del match di sabato 26 febbraio, contro la Scozia,
al Murrayfield Stadium di Edinburgo.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl