RUGBY NOTIZIE: SCOZIA - ITALIA 18-10

RUGBY NOTIZIE: SCOZIA - ITALIA 18-10RUGBY NOTIZIE - a cura dell'Ufficio Stampa FIR

26/feb/2005 20.10.09 Ufficio Stampa FIR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
RUGBY NOTIZIE - a cura dell'Ufficio Stampa FIR

Genova, 26 febbraio 2005

RBS 6 NAZIONI 2005: SCOZIA - ITALIA 18-10 (6-3)
IL 12 MARZO AZZURRI A TWICKENHAM CONTRO L’INGHILTERRA
Edinburgo - Sei calci di punizione dell’estremo Chris Paterson su
altrettanti tentativi regalano alla Scozia 18 punti ed il primo
successo nell’RBS 6 Nazioni 2005 a spese dell’Italia di John Kirwan e
Capitan Marco Bortolami, fermata questo pomeriggio, al Murrayfield di
Edinburgo, sul 18-10.
All’immacolato ruolino fatto registrare al piede da Paterson fanno da
contraltare le quattro occasioni per centrare i pali fallite dai
kickers Azzurri De Marigny ed Orquera: errori arrivati, in tre dei
quattro casi, nella prima frazione di gioco, quando l’Italia -
nonostante il parziale di 6-3 - aveva inchiodato un’impaurita Scozia
nella propria metà campo, dando l’impressione di poter prendere il
controllo del match.
Nella ripresa erano però i padroni di casa, sospinti dai 50.000 tifosi
presenti nel famoso impianto della Capitale scozzese, a venire a capo
dell’incontro impostando il proprio gioco offensivo, contrariamente a
quanto avvenuto nei primi 40’, soprattutto sul gioco dei propri
trequarti.
La difesa italiana riusciva in qualche modo ad arginare le iniziative
delle linee arretrate degli highlanders, che si vedevano annullare una
meta dell’ala Sean Lamont per un passaggio in avanti ravvisato dal
giudice di linea inglese Chris White, ma su ogni penalità concessa dal
direttore di gara all’interno della metà campo italiana Paterson si
rivelava cecchino infallibile tornando ad infilare i pali, dopo i due
centri già collezionati nella prima frazione di gioco, in altre quattro
occasioni: la Scozia, pur senza entusiasmare, riusciva così ad
allungare sin sul 18-3 e solo negli ultimi minuti, dopo l’immancabile
girandola di sostituzioni, l’Italia metteva a segno l’unica meta del
match per la soddisfazione dei 4000 supporters saliti ad Edinburgo, non
senza difficoltà, per incitare gli Azzurri.
Un calcio di liberazione effettuato dall’apertura Gordon Ross (appena
entrato in sostituzione di Parks) dalla linea di meta scozzese veniva
stoppato dal numero 8 Azzurro Sergio Parisse, l’ovale rimbalzava
nell’area di meta blu-navy e su di esso si avventava il centro Andrea
Masi, che schiacciava il pallone realizzando così la sua quinta
marcatura con la maglia della Nazionale.
Nonostante la posizione defilata De Marigny centrava i pali sulla
successiva trasformazione, portando lo score sul 18-10 quando, però, il
tempo a disposizione dell’Italia era troppo poco per poter sperare in
un ricongiungimento: pochi minuti dopo l’australiano Stuart Dickinson
fischiava infatti la fine dell’incontro, condannando Bortolami e
compagni alla terza sconfitta nell’edizione 2005 del Torneo ed a
continuare al tempo stesso la ricerca della prima vittoria lontano dal
Flaminio dal giorno dell’ingresso nella manifestazione.
Il prossimo week-end l’RBS 6 Nazioni osserverà un nuovo turno di sosta:
il prossimo appuntamento, per la Nazionale Italiana, sarà sabato 12
marzo a Twickenham, contro l’Inghilterra Campione del Mondo.

Edinburgo, Murrayfield Stadium - sabato 26 febbraio 2005
RBS 6 Nazioni, III giornata
SCOZIA - ITALIA 18-10 (6-3)
SCOZIA: 15 Chris PATERSON; 14 Simon WEBSTER, 13 Andy CRAIG, 12 Hugo
SOUTHWELL (34’ st. Ben HINSHELWOOD), 11 Sean LAMONT; 10 Dan PARKS (38’
st. Gordon ROSS), 9 Chris CUSITER (38’ st. Mike BLAIR); 8 Allister
HOGG, 7 Jon PETRIE, 6 Simon TAYLOR (35’ st. Jon DUNBAR); 5 Scott MURRAY
(35’ st. Nathan HINES), 4 Stuart GRIMES; 3 Gavin KERR (38’ st. Bruce
DOUGLAS), 2 Gordon BULLOCH (cap. 37’ st. Robbie RUSSEL), 1 Tom SMITH
ITALIA: 15 Roland DE MARIGNY; 14 Mirco BERGAMASCO (33’ st. Kaine Paul
ROBERTSON), 13 Andrea MASI, 12 Cristian STOICA (17’ st. Roberto
PEDRAZZI), 11 Ludovico NITOGLIA; 10 Luciano ORQUERA (27’ st. Paul
GRIFFEN), 9 Alessandro TRONCON; 8 Sergio PARISSE, 7 David DAL MASO, 6
Aaron Ronald PERSICO; 5 Marco BORTOLAMI (cap), 4 Santiago DELLAPE’ (23’
st. Carlo Antonio DEL FAVA); 3 Martin Leandro CASTROGIOVANNI (23’ st.
Salvatore PERUGINI), 2 Fabio ONGARO, 1 Andrea LO CICERO
Arbitro: Stuart DICKINSON (Australia)
MARCATORI: p.t. 4’ cp. PATERSON (3-0); 19’ cp. DE MARIGNY (3-3); 36’
cp. PATERSON (6-3) s.t. 8’ cp. PATERSON (9-3); 13’ cp. PATERSON (12-3);
31’ cp. PATERSON (15-3); 35’ cp. PATERSON (18-3); 39’ m. MASI tr. DE
MARIGNY (18-10)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl