Maire Tecnimont Rugby Monza - 12 maggio 2010

12/mag/2010 22.45.10 Rugby Monza Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

RUGBY MONZA : PRIMI BILANCI DELLA STAGIONE

SERIE A FEMMINILE

 

Ennesima eliminazione in semifinale, questa volta a discapito del SITAM Riviera del Brenta; le venete si sono dimostrate squadra tosta, che non a caso ha sconfitto in finale la Benetton Treviso portando a casa il 4° Scudetto. Il SITAM domina le Ringhio nel primo quarto d’ora della semifinale di andata al Chiolo: tre mete, gioco alla mano travolgente e tanta aggressività che stendono le monzesi che si ritrovano di fatto fuori dai giochi dopo pochi minuti. Sicuramente c’è un problema anche psicologico, ma il SITAM è apparso superiore nella tecnica, nella velocità di riciclo del pallone e nella preparazione atletica. Il Monza il prossimo anno vedrà salire in prima squadra qualcuna delle ragazze delle giovanili ma il gap con le venete, in parte colmato negli ultimi anni (tant’è che una vittoria ed un pareggio sono arrivati), resta ancora evidente.

Intanto Elisa Rochas e Valentina Virgili stanno tenendo alto il nome del Club nei Campionati Europei a Strasburgo; dopo le vittorie con Germania e Russia (Rochas in meta con le russe) quest’oggi si sfida la Svezia nella partita che vale la finalissima con la Spagna.

SERIE C MASCHILE

L’esperienza nel Girone di Elite, con un doppio salto di categoria, all’inizio spaventava. In realtà poi, il Monza è riuscito spesso e volentieri a perdere per demeriti propri più che per meriti altrui con tanti punti lasciati sul campo per mancanza di lucidità nei finali delle partite con scelte sciagurate (vedi l’ultima azione col CUS Torino in casa e quella touche persa), spesso per mancanza di disciplina (vedi il ritorno col CUS Brescia o l’andata col Velate su tutte) o per mancanza di convinzione. Oltre a inesplicabili blackout lontano dal Chiolo (Gussago docet) dove solo le prime tre sono riuscite a vincere oltre al Velate nella suddetta partita disputata quasi interamente con l’uomo in meno. Anche il basso numero di presenti agli allenamenti ed i molti infortuni hanno condizionato la stagione da cui comunque bisogna trarre degli elementi positivi:

-          Il gruppo si è potuto confrontare con la Serie C di Elite ed ha pian piano preso coscienza di potersela giocare alla pari con quasi tutte le avversarie;

-          Hanno esordito 4 ragazzi provenienti dalla Under 18 oltre ad aver consolidato la presenza stabile di un numero elevato di giovani provenienti dal vivaio bianco-rosso;

-          Nonostante aver perso per strada alcuni elementi di valore (Despa Decibal, Kenneth Christie) il gruppo ha tenuto bene;

A questo punto non resta che attendere che finisca la stagione con i vari recuperi e play-off e che la Federazione chiarisca quanto prima i meccanismi dei prossimi Campionati; ad oggi infatti non si può dire con certezza se il Monza verrà retrocesso o meno. L’augurio è che la FIR sia più cristallina anche nella gestione dei recuperi perché non è sicuramente bellissimo che alcune squadre possano giocare i recuperi a bocce ferme sapendo già i risultati degli altri.

UNDER 18

La squadra guidata da Luca Galimberti, nonostante le numerose problematiche affrontate nel corso della stagione (un numero di ragazzi indisponibili a inizio stagione, Coach Bergamaschi costretto a lasciare dopo pochi mesi per motivi famigliari, Coach Christie costretto a lasciare a fine marzo anch’egli per gravi motivi famigliari) hanno condotto in porto la vittoria nel proprio Campionato che non era né scontata né facile, soprattutto con le premesse di cui sopra. Ora i ragazzi se la vedranno con Amatori Verbania (domenica 16 alle ore 11 al Chiolo) e Fiumicello Brescia per la Coppa del Nord-Ovest: una vittoria sarebbe un trampolino di lancio per la Under 18 futura che si giocherebbe l’accesso al Campionato di Elite verosimilmente con il CUS Torino.

UNDER 16

Archiviato il grande Campionato disputato nel girone di Elite, a parte l’amarezza di essere rimasti fuori dalle Finali Nazionali per un niente, i ragazzi di Tagliabue e Malossi hanno cominciato sabato la disputa della Coppa Lombardia; otto le squadre ammesse, 4 dell’Elite e 4 dei gironi Territoriali.

Il Monza ha regolato il Cernusco in una partita non facile nonostante il risultato finale e verosimilmente se la vedrà con la Union per l’accesso alla finale; va comunque detto che è necessario affrontare questi ultimi incontri col massimo dell’impegno perché nessuno è disposto a regalare nulla e la possibilità di confrontarsi con la terza dell’Elite è uno stimolo per tutti gli avversari. 

Sabato alle 18 appuntamento in trasferta in quel di Cesano Boscone.

 

CLASSIFICA

PUNTI

G

V

N

P

PF

PS

Diff

MAIRE TECNIMONT MONZA

5

1

1

0

0

46

5

41

UNION MILANO

5

1

1

0

0

41

17

24

CESANO BOSCONE

0

1

0

0

1

17

41

-24

RUGBY CERNUSCO

0

1

0

0

1

5

46

-41

 

UNDER 14

Continua il proprio cammino la Under 14 che regola in trasferta il rognoso Mantova; ora è atteso l’Ospitaletto che sarà verosimilmente l’avversario più impegnativo nel girone per la corsa alla finale: sabato al Chiolo si avranno le prime risposte in merito. Nel frattempo il Monza resta in vetta alla classifica.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl