Comunicato 18 ottobre 2002

18/ott/2002 17.12.30 Giovanni Sonego Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma, 18 ottobre 2002

BENETTON GUIDA LA CARICA DELLE ITALIANE IN COPPA
TRONCON: POSSIAMO RIBATTERE IL CASTRES
Castres -
La Benetton Treviso ha svolto stamani, nella cittadina francese, l'ultimo allenamento prima del match che domani (Stade Pierre-Antoine, ore 19.30) disputerà contro i locali dell'Olympique, sconfitti a Treviso venerdì scorso per 22 a 9.

Contrariamente a quanto accaduto a Treviso, in Francia le condizioni meteorologiche sono perfette: cielo sereno, sole, temperatura attorno ai 12 - 15 gradi. Le condizioni ideali per una partita dagli alti contenuti spettacolari. Fra le fila del Benetton regna un cauto ottimismo sull'esito finale di questo scontro fra club italo francesi nel quadro della Parker Pen Challenge Cup, la Coppa Europea coinvolgente i migliori club europei, non campioni del proprio Paese (o finalisti).

Il nuovo regolamento di questo Torneo prevede un primo turno che spaccherà in due il gruppo dei partecipanti. Le vincenti dello scontro diretto ad andata e ritorno parteciperanno alla Parker Pen Challenge Cup mentre le 16 perdenti prenderanno parte alla Parker Pen Shield

Delle otto squadre italiane che hanno gareggiato nel turno di andata, la vittoria è andata solo a Treviso. Cosa che mette quindi la Benetton come la squadra italiana che ha le maggiori possibilità di passare il turno.

Una settimana fa' è stato proprio il capitano della Nazionale, Alessandro Troncon, a pilotare il successo dei trevigiani. Ottimista allora - a ragione - e ottimista oggi: " Siamo qui a Castres con la volontà di vincere e non di gestire il vantaggio accumulato nella partita di andata. Cercare di difendere un vantaggio di 13 punti potrebbe risultare una tattica suicida. Le condizioni climatiche sono le migliori per poter esprimere il gioco che sappiamo e vogliamo fare e che non è stato possibile realizzare pienamente a Treviso. Allora abbiamo commesso molti errori, ma anche cose buone come la meta di Mazzariol. Comunque, giochiamo in trasferta con un pubblico contrario e non sarebbe intelligente rischiare troppo. Giocare si ma soprattutto controllare il possesso del pallone e delle operazioni in campo".
  • cosa ha dimostrato la vittoria di una settimana fa?
"Ha detto che Treviso può confrontarsi con qualsiasi squadra europea con possibilità di vincere. Noi stiamo tutti bene in salute, il morale è alto e quindi siamo nelle migliori condizioni mentali per disputare una grande partita."
  • alla vigilia della partita di andata Troncon si augurava una prova non maiuscola da parte del commilitone azzurro Stoica fra le fila del Castres&
"me lo auguro ancora non perché giochi contro di me, ma per il contesto generale della partita!"

 

JAGUAR TEST MATCH ITALIA - AUSTRALIA
L'AUSSIE SMITH PREMIATO MIGLIOR FLANKER
INIZIATA MARTEDI LA PREVENDITA DELL'INCONTRO
Genova -
George Smith, il ventiduenne flanker della Nazionale Australiana che scenderà in campo al Luigi Ferraris di Genova sabato 23 novembre per il Jaguar Test Match contro l Italia, è stato insignito ieri a Sydney, nel corso di una lunga cerimonia tenutasi presso il Randwick Racecourse, sede dello storico Randwick Club, della "John Eales Medal". Premio a cui l'Australia tiene molto proprio grazie alla fama raggiunta dal capitano dei Wallabies in occasione della vittoriosa partecipazione alla quarta Coppa del Mondo (1999). Viene così ufficializzato, con un premio importante come la "John Eales Medal", il grande valore di un giocatore che la critica sportiva definisce da tempo miglior "openside flanker" del mondo. A premiare Smith è stato lo stesso Eales. Un premio ottenuto soprattutto grazie alle fantastiche prestazioni, nelle ultime partite della Nazionale gialloverde, del numero 7 che vanta già, nonostante la giovane età, 20 caps (1 meta) con la maglia dell Australia, ed ai voti dei suoi compagni di squadra. Alle sue spalle si sono classificati Nathan Sharpe (24 anni, 6 caps, 1 meta che ha anche ottenuto il premio come migliore esordiente), il trequarti Stirling Mortlock (25 anni, 16 caps, 10 mete, 25 calci di punizione e 10 trasformazioni), il terza linea Toutai Keu (28 anni, 49 caps, 9 mete) e il mediano d apertura Stephen Larkham (28 anni, 52 caps, 15 mete, 2 trasformazioni e 1 drop). Infine, il premio per la miglior meta dell anno è andato a Ben Tune per la quella messa a segno a Brisbane, contro il Sudafrica, nei primi minuti dell incontro del Tri-Nations vinto dall Australia per 38-27.

La prevendita per il Jaguar Test Match Italia Australia è ufficialmente cominciata martedì e già numerose sono le richieste dei tagliandi pervenute presso la sede del Comitato Organizzatore genovese. Per far fronte alle continue richieste in città sono stati aggiunti altri punti vendita mentre sul territorio nazionale è possibile trovare i biglietti presso i Punti Vendita convenzionati TicketOne o sul sito
www.ticketone.it.. Per qualsiasi informazione contattare il Comitato Organizzatore allo 010/5574319 o consultare il sito Internet ufficiale della partita: www.comune.genova.it/turismo/italiavsaustralia.

 

JAGUAR TEST MATCH ITALIA - ARGENTINA
ANCHE IL "ROMANO" CAMARDON TRA I CONVOCATI
Buenos Aires -
Dal quotidiano più importante dell'Argentina, il "Clarìn" di Buenos Aires, arriva una gustosa anticipazione sui 32 convocati per le prossime partite internazionali di novembre che vedranno i Pumas impegnati in diversi incontri di alto livello. La loro stagione di Test Match autunnali inizia infatti già dal 2 novembre quando incontreranno, a Buenos Aires, i Campioni del Mondo dell'Australia. La settimana successiva l'Argentina partirà per l'Italia dove giungerà il 9 novembre (alloggerà al Villa Pamphili) per poi andare in Irlanda dopo l'incontro con gli Azzurri.

Per la Nazionale sudamericana gli impegni in Italia saranno 2: il 12 novembre, a Colleferro, incontreranno la Nazionale "A" mentre sabato 16 sarà il giorno del Jaguar Test Match contro l'Italia, allo Stadio Flaminio di Roma. Nelle convocazioni spicca il nome di Gonzalo Camardon, forte trequarti della Lottomatica Roma mentre, in Argentina, come riporta il "Clarìn", la novità più importante sembra essere l'esclusione di Gonzalo Quesada, apertura del Béziers a cui il CT Loffreda ha preferito Juan Martin Hernandez.

Per il match contro l'Australia verranno scelti 22 giocatori mentre per il tour europeo, a imbarcarsi sul volo per Roma, ci saranno tutti questi 32 convocati:

Patricio Albacete (Manuel Belgrano), Diego Albanese (Leeds), Rimas Alvarez (Perpignan), Lisandro Arbizu (Bégles), Pablo Bouza (Duendes), Gonzalo Camardón (Roma), Felipe Contepomi (Bristol), Manuel Contepomi (Newman), Ignacio Corleto (Stade Francais), Martin Durand (Champagnat), Ignacio Fernández Lobbe (Castres), Juan de la Cruz Fernández Miranda (Hindú), Nicolás Fernández Miranda (Natal Sharks), Martín Gaitán (Biarritz), Santiago González Bonorino (Béziers), Roberto Grau (Liceo), Omar Hasan (Agen), Gonzalo Longo (Narbonne), Mario Ledesma (Narbonne), Juan Martín Hernández (Deportiva Francesa), Federico Méndez (Mendoza Rugby), Rolando Martin (SIC), José María Nuñez Piossek (Huirapuca), José Orengo (Grenoble), Mauricio Reggiardo (Castres), Agustín Pichot (Bristol), Santiago Phelan (CASI), Martín Scelzo (Narbonne), Martín Scusterman (SIC), Bernardo Stortoni (Narbonne), Pedro Sporleder (Curupaytí) y Hernán Senillosa (Hindú)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl