Lazio Rugby Campioni d' Italia Serie A 2009-2010

27/mag/2010 14.33.34 Pol. S.S. Lazio Rugby 1927, Sez. Rugby della Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Roma 26 Maggio 2010 www.laziorugby.it La Mantovani Lazio vince il Campionato di Rugby Serie A 2009-2010 Rugby Noceto Vs Lazio Rugby 6-43 Nella finale di Prato, schiantato il Noceto con un incredibile 43 - 6 Non è solo stata una vittoria, è stata tante cose tutte insieme; in quella grande coppa che Claudio Mannucci ha alzato al cielo dopo aver “asfaltato” il Noceto con un 43- 6 c’erano tante, tante cose. C’era una Società che ha imboccato una certa strada difficile e coraggiosa che si è rivelata vincente, c’erano tanti ragazzi, giovani e meno giovani che, anche per giocare un solo spezzone di partita, hanno dato l’anima tutto l’anno, c’erano due allenatori, che forse avevano poca esperienza, che forse hanno commesso qualche errore, ma che sicuramente hanno portato la Lazio dove, da tanti e tanti anni, nessuno era riuscito a portarla; c’erano dei giovani giocatori, diventati già veterani e dei veterani che hanno messo a disposizione di tutti gli altri la loro esperienza. E c’erano tanti personaggi che, se pure non appaiono nei tabellini, hanno lavorato, nel limite dei loro incarichi e delle loro possibilità per arrivare a dire: “ I Campioni dell’Italia siamo noi”. La partita di Prato contro il Noceto è stata la partita “perfetta”: una mischia che qualcuno ha definito “sontuosa”, una difesa di grandissimo livello, intuizioni vincenti, qualche spunto individuale che resterà negli annali e poi quel risultato, 43-6 che non lascia spazio neanche a un commento. Era il Noceto ad andare subito in vantaggio, con un bel drop di Anversa al quale rispondeva un drop altrettanto bello di Sulpis; era poi Giangrande, a schiacciare in meta per l’8-3, seguito ancora da Anversa che, dopo aver sbagliato una facile punizione, ne infilava un’altra per chiudere la prima frazione sull’8 - 6. Un punteggio che potrebbe sembrare il risultato di un sostanziale equilibrio, ma che risulta invece assolutamente falso, visto il dominio assoluto dei bianco-celesti in tutte le fasi del gioco, in particolare in mischia e in touche. Anche quando al 21°, Siddons è andato fuori per un “giallo”, i ragazzi in bianco-celeste non hanno ceduto di un metro. La superiorità della Lazio esplodeva nel secondo tempo, con ben 5 mete (tutte trasformate da Sulpis) in rapida successione: due di Sepe, una di Fabiani, diciannovenne tallonatore dal grande futuro, una di Gargiullo e una, davvero spettacolare, di Mannucci, che toccava in meta dopo un travolgente “carretto” contro il quale gli emiliani davvero nulla hanno potuto. In chiusura di stagione pensiamo sia doveroso ringraziare anche e soprattutto il presidente Alfredo Biagini, da quattro stagioni alla guida della Lazio, il cui apporto è stato, sotto ogni punto di vista, fondamentale. MANTOVANI LAZIO vs VIBU NOCETO 43-6 Mantovani Lazio: Sulpis; Sepe F., Rota, Manu (33’st Giacometti), Molaioli; Gargiullo, Giangrande (30’st Gentile); Mannucci, Ventricelli (15’st Di Laura Frattura), Nitoglia M.; Zamboni (38’st Mastrodomenico), Siddons (15 st Nardi); Pettinari (38’st Pelosi), Fabiani, Cannone (30’st Ricci). All. Esposito Hanno contribuito al passaggio in Super 10 gli Atleti: Bonavolonta', Bruni L., Bruni M., De Angelis, Franchini, Garfagnoli, Jimenez, Lioj, Livraghi, Lorenzini, Marrano, Milazzo, Orabona, Pelizzari, Vivaldi. Vibu Noceto: Magri; Garulli, Majstorovic, Damiani, Guidetti (8’st Santillo); Anversa, Alfonsi (8’st Frati M.); Andrews, Orlandi, Mori (6’st Del Nevo); Boggiani, Roldan (15’st Minari); Scarparo (23’st Perdeep), Saccomani (34 pt Mancuso), Maio (6’st Pozzi). All. Frati F. Marcatori: p.t. 7’ drop Anversa (3-0); 12’ drop Sulpis (3-3); 18’ m. Giangrande (3-8); 36’ cp. Anversa (6-8); s.t. 5’ m. Sepe F. tr. Sulpis (6-15); 13’ m. Fabiani tr. Sulpis (6-22); 19’ m. Mannucci tr Sulpis (6-29); 37’ m. Sepe F. tr. Sulpis (6-36); 41’ m. Gargiullo tr. Sulpis (6-43). Arbitro: Traversi (Rovigo). Note: spettatori 500 circa; ammonito 21 pt Siddons (Lazio) Calciatori: Anversa (Vibu Noceto) 1/2; Sulpis (Mantovani Lazio) 5/9
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl